Lunedì, 13 Luglio 2020

CRONACA NEWS

incendio abitazione capo rizzutoIncendio doloso a un’abitazione sul lungomare di Capo Rizzuto in via Torrevecchia. I vigili del fuoco sono intervenuti alle 7.30 di questa mattina, a seguito di una telefonata giunta alla sala operativa del Comando provinciale di Crotone che segnalava del fumo che fuoriusciva da un appartamento per l'estate di proprietà di una casalinga settantenne. Dai primi rilievi effettuati dal caposquadra dei Vigili del Fuoco e dopo aver rinvenuto una tanica con liquido infiammabile è sembrata quasi certa la natura dolosa dell’incendio. Sul posto sono così intervenuti anche i Carabinieri di Isola di Capo Rizzuto che indagano sull’accaduto. Per spegnere le fiamme sono partiti dalla caserma di Crotone 2 automezzi: una Aps autobotte serbatoio e una autobotte in supporto. Giunti sul posto, le due squadre di vigili hanno constatato che l'incendio si era propagato su gran parte dell'appartamento posto al piano terra di un edificio composto da due piani. I vigili del fuoco hanno subito messo in sicurezza l’appartamento portando all'esterno tre bombole di gas già calde in precedenza interessate dalle fiamme. Spento l'incendio, dopo accurati accertamenti, è stato valutato che l'abitazione aveva subito danni strutturali in alcune zone per il forte calore, quindi è stata segnalata e dichiarata inagibile.

 

 

 

 

proprietà di una casalinga settantenne

Pubblicato in Cronaca

cisterna ribaltataTraffico bloccato sulla strada statale 106 ionica all'altezza del comune di Strongoli, nel crotonese, dove un'autocisterna che trasportava gas si e' ribaltata sulla carreggiata. Secondo una prima ricostruzione il mezzo pesante, per evitare una collisione con un'autovettura in fase di sorpasso, ha urtato un muretto laterale ribaltandosi su un fianco. L'autista e' stato trasportato in ospedale. Sul posto sono giunti i vigili del fuoco del comando provinciale di Crotone che stanno operando con estrema cautela per trasferire il liquido in un’altra cisterna. La Polizia Stradale, oltre a deviare il traffico sulla viabilita' locale, sta svolgendo i rilievi per ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente.

Pubblicato in Cronaca

incendio auto parroco scandaleSCANDALE - L'automobile del parroco della chiesa di San Giuseppe Operaio, della frazione "Corazzo" di Scandale, e' stata incendiata la scorsa notte da persone non identificate. La vettura, una Fiat Punto, malgrado il tempestivo intervento dei vigili del fuoco, e' andata distrutta. Le fiamme si sono estese ad un'altra vettura parcheggiata accanto di proprieta' anche questa di un altro sacerdote, parroco della Chiesa di San Giovanni Battista di Crotone, e ad una parete laterale della chiesa. Le indagini sull'episodio sono state avviate dai carabinieri della Compagnia di Crotone e del Comando provinciale. Il parroco proprietario dell'auto incendiata, di origini africane e da circa un mese a Scandale, ha riferito ai militari di non sapersi spiegare i motivi dell'intimidazione. Gli investigatori, comunque, escludono il movente razzista. (ANSA)

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

vigili precari crotone usb«Anche la Prefettura di Crotone ha elaborato il sollecito al ministro Madia per il decreto stabilizzazione dei Vigili del Fuoco precari calabresi». Lo annuncia Giancarlo Silipo della federazione regionale dell’Unione Sindacale di Base (usb) Calabria. «È continuata senza sosta anche oggi – riferisce il comunicato – la lotta per il sollecito e soprattutto per la messa in atto della Risoluzione Fiano per la stabilizzazione dei Vigili del Fuoco precari calabresi aderenti all’Unione Sindacale di Base. Dopo il Sit-In di protesta di tutti i lavoratori precari di comparto, effettuato nella giornata di ieri, sotto la Prefettura di Catanzaro, oggi la protesta degli stessi precari dei vigili del fuoco è continuata e si è spostata sotto la Prefettura della provincia di Crotone. Ad appoggiare tutti i lavoratori precari vigili del fuoco è intervenuto ed è stato presente anche il responsabile del Partito di rifondazione comunista della stessa provincia di Crotone Franco Coricello, e anche la sede di partito provinciale dopo quella di Catanzaro, ha effettuato il sollecito agli organi competenti, e si è mobilitato anche il coordinamento nazionale Usb ministero dell’Interno nella persona di Bruno Stirparo, anch’egli presente sul posto a sostegno dei lavoratori precari in questione. Durante la protesta i lavoratori hanno illustrato ai cittadini che incrociavano il loro cammino le serissime problematiche che attanagliano tutto il Contratto nazionale dei vigili del fuoco, mettendo in evidenza il decreto della stabilizzazione del ministro della Funzione pubblica Marianna Madia (con la quale esclusivamente l’Usb vigili del fuoco avrà un incontro giorno 6 novembre 2017, ottenuto dopo il sit-in del 23 ottobre scorso agli imbarcaderi a Villa S. Giovanni), che dovrà essere attuato entro questi mesi, poiché i lavoratori sono ormai stanchi delle parole, ora hanno bisogno dei fatti concreti.(scritti nero su bianco). Nella stessa giornata i referenti Usb vigili del fuoco della Calabria sono stati tempestivamente convocati dal capo di Gabinetto della Prefettura, il quale si è reso subito disponibile nei confronti di tale problematica, infatti com’è avvenuto per la Prefettura di Catanzaro, anche la Prefettura di Crotone si è messa subito in contatto con gli organi competenti (ministro Madia in primis), per l’elaborazione di un nuovo sollecito, appunto per la messa in atto della Risoluzione Fiano (Stabilizzazione del personale precario vigili del fuoco). Anche oggi si può dire che nonostante i vari attacchi storici e contemporanei (da parte di tutti nessuno escluso – i nemici della suddetta sono molteplici) alla Risoluzione Fiano, l’Usb sta continuando a camminare a testa alta, rischiando tutto per il bene di tutta una categoria. Vogliamo evidenziare che nel nostro fronte di lotta non ci domandiamo se vinciamo o perdiamo, ma continuiamo a lottare nelle piazze, perché la strada è l’unica amica e via d’uscita di chi è un mendicante ed un affamato di giustizia. Infine tutti i lavoratori tendono a precisare che rimarranno nelle piazze fino a quando ci sarà finalmente la messa in atto della stessa Risoluzione, e precisando che: “tutto quello che non uccide i lavoratori li rende più forti”».

 

 

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

incidente consortileBrutto incidente questa mattina, intorno alle ore 5, quando una squadra dei vigili del Comando provinciale di Crotone è intervenuta per incidente stradale sulla strada consortile nei pressi della zona industriale. Giunti sul posto la situazione si presentava alquanto delicata: vi era infatti l'autovettura capottata in precario equilibrio sulla sede stradale con una grossa perdita di gasolio dal serbatoio tanto da aver totalmente invaso l'abitacolo nel lato conducente. I Vigili del Fuoco hanno con non poche difficoltà estratto il malcapitato inzuppato di carburante incastrato tra le lamiere con estrema cautela per evitare che l'autovettura s'incendiasse. Sul posto anche la polizia per i rilievi del caso.

Pubblicato in Cronaca

vigili del fuoco cavalloDue squadre dei vigili del fuoco, una del distaccamento di S.Anna e una della centrale di Crotone, sono intervenute questo pomeriggio, alle ore 18 circa, con autogrù in località Steccato di Cutro per il salvataggio di un cavallo caduto in una buca di circa 3 metri. L'intervento, molto delicato, è stato eseguito con cautela e professionalità, il che ha permesso di recuperare l'animale senza nessun danno e lo stesso consegnato ai proprietari.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 7 di 13