Martedì, 29 Settembre 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

''E io ci sto'': domani proiezione di ''Selfie'', presente il regista Agostino Ferrente

Posted On Mercoledì, 19 Agosto 2020 12:06 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

È in programma per giorno 20 agosto alle ore 21 il prossimo evento della rassegna “E io ci sto”. Presso Museo e giardini di Pitagora ci sarà la proiezione di “Selfie”, documentario vincitore al David di Donatello 2020.

Proseguono con grande entusiasmo e partecipazione di pubblico le Summer Invasion tutta la sezione dedicata al cinema. Il parco riesce a regalare dei momenti di relax e socialità nel rispetto delle leggi contro il Coronavirus. Sarà presente anche Agostino Ferrente, regista, produttore e direttore artistico. Prima di occuparsi di cinema è stato anche coordinatore editoriale di varie testate giornalistiche per le comunità di italiani emigrati all’estero. Dopo aver studiato al Dams di Bologna e aver frequentato Ipotesi Cinema di Ermanno Olmi, produce, con la sua Pirata manifatture cinematografiche, e dirige i cortometraggi “Poco più della metà di zero” (1993) e “Opinioni di un pirla” (1994). In seguito realizza con Giovanni Piperno “Intervista a mia madre” (1999) e “Il film di Mario” (1999-2001). Entrambi ottengono riconoscimenti festivalieri e diventano di piccoli casi in tv. Nel 2013 dirige con Giovanni Piperno “Le cose belle”, presentato in anteprima alle Giornate degli autori a Venezia e premiato in numerosi festival italiani e internazionali. Attualmente sta sviluppando il suo primo film di finzione. Selfie è un film tutto girato in "video-selfie" che racconta un mondo in cui non diventare camorrista può essere una scelta. Ha vinto un premio ai David di Donatello, Il film ha ottenuto una candidatura agli European film awards, mentre in Italia al box office ha incassato 51mila euro. Alessandro e Pietro sono due sedicenni che vivono nel Rione Traiano di Napoli dove, nell'estate del 2014, Davide Bifolco, anche lui sedicenne, morì ucciso da un carabiniere che lo inseguiva avendolo scambiato per un latitante. I due sono amici inseparabili. Alessandro ha trovato un lavoro da cameriere in un bar mentre Pietro, che ha studiato per diventarlo, cerca un posto da parrucchiere. I due hanno accettato la proposta del regista di riprendersi con un iPhone raccontando così la loro quotidianità di ragazzi come tanti altri nel mondo. Si ricorda inoltre che giorno 20 alle ore 19 sempre all’interno del parco si terrà la conferenza stampa con il regista e gli organizzatori di “E io ci sto” e delle Summer Invasion.