Martedì, 29 Settembre 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

E io ci sto: successo della serata CortiKro' con tre pellicole di ''matrice'' crotonese

Posted On Lunedì, 10 Agosto 2020 17:59 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«Ciak si gira e siamo arrivati – informa una nota – al terzo appuntamento della rassegna di documentari e cortometraggi targata “E io ci Sto”».

«Sempre di più – commenta la nota – queste Summer invasion stanno prendendo piede nel panorama artistico e culturale calabrese con tanti eventi ed ospiti che si alternano nel corso delle serate. Questo terzo incontro è stato dedicato a tutti gli artisti locali nella serata di CortiKrò: sul palcoscenico della rassegna si sono intervallati tre cortometraggi dalla forte presenza crotonese. Il nostro sangue di Gino Palummo (con la presenza di Francesco Pupa). Amare Affondo di Mattero Russo (con la presenza di Carlo Gallo e Mario Russo). Penalty di Aldo Iuliano».

«La risposta del pubblico – riferisce la nota – è stata notevole e il parco faceva da cornice perfetta per una serata di cultura e cinema vissuta in totale sicurezza nel periodo post Covid. Si cerca di dare un’alternativa sicura alla gente di Crotone e gli eventi non mancano di certo. “Le eccellenze locali vanno tutelate e valorizzate nel migliore dei modi e quello di CortiKrò ne è stata solo una prova. Il pubblico ha risposto alla grande ed era entusiasta dei cortometraggi visti ieri, proprio perché le tre tematiche trattate facevano parte della nostra cultura e delle nostre tradizioni. Valorizzare i singoli artisti locali vuol dire mettere al servizio di tutti qualcosa che ci appartiene. Grazie a tutti quelli che hanno partecipato, orgoglio di appartenere ad una terra così ricca di umanità”».

«Il prossimo appuntamento previsto con “E io ci Sto” – ricorda la nota – sarà giorno 20 agosto con un ospite d’eccezione: Agostino Ferrente con Selfie. Regista pugliese vincitore, proprio con selfie, di un David di Donatello per il miglior documentario e Nastro d’argento Doc per cinema del reale. L’estate all’insegna della cultura e del cinema non si ferma. Ripartiamo dalla cultura!», conclude la nota.