Giovedì, 16 Luglio 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

Il fotoamatore Andrea Imbrauglio tra i 58 voluti da Sgarbi per ''Paesaggio italiano: l’Infinito tra incanto e sfregio''

Posted On Lunedì, 02 Dicembre 2019 18:42 Scritto da Redazione

C’è anche il crotonese fotoamatore Andrea Imbrauglio tra i 58 fotografi presenti a Recanati nella mostra fotografica “Paesaggio Italiano - L’Infinito tra Incanto e Sfregio”.

La mostra è curata da Vittorio Sgarbi e sarà possibile visitarla dal primo dicembre al 15 gennaio 2020 presso Villa Colloredo Mels. È stato lo stesso Vittorio Sgarbi a selezionare lo scatto di Imbrauglio tra le foto presenti all'inaugurazione della mostra. La foto ritrae una delle tante "carrette" del mare e racconta una pezzo di storia importante del territorio.

Il paesaggio italiano in mostra, infatti, viene raccontato attraverso scatti, rappresentativi di piccole e grandi storie, dalla bellezza al degrado, nelle immagini di 58 fotografi selezionati personalmente da Sgarbi. Oltre alla bellezza, saranno soprattutto le storie dei luoghi e le gesta dei suoi abitanti a segnare il paesaggio nelle sue contraddizioni. Le sezioni in cui si articola la mostra fotografica sono sei: l’incanto, lo sfregio, il paesaggio umano, l’utopia, il paesaggio interiore e la città.

Il progetto, promosso dall’associazione culturale “Lo stato dell’arte” e organizzato in collaborazione con il Comune di Recanati e “Sistema museo”, nasce da un'idea di Sauro Moretti e Nino Ippolito.

Andrea Imbruglio è nato e vive a Crotone. Ha maturato la sua passione per la fotografia e la pittura da ragazzo. I suoi soggetti preferiti sono ancora adesso le persone e il lavoro. Si definisce "un occhio curioso e attento, più che un fotografo tradizionale". Ha collaborato con numerosi approfondimenti, fotografici e scritti, con la testata giornalistica crotonese “la ProvinciaKR”. Nel 2016 si è presentato al grande pubblico con una mostra fotografica sull'archeologia industriale di Crotone, allestita presso il Museo archeologico nazionale della stessa città. È a dicembre dello stesso anno che, sempre in collaborazione col Museo archeologico di Crotone, propone il suo secondo lavoro fotografico, “Lievito madre – il fermento del pane”, da cui nasce un volume pubblicato per i tipi della "Carratelli editore". Nella vita di tutti i giorni Andrea Imbrauglio fa l'informatico, cui affianca da sempre un’intensa attività nel campo della comunicazione (radio, giornali, pubblicità).