Giovedì, 22 Ottobre 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

Settimana di grande impegno per Gerardo Sacco: dal Vinitaly alla lotta contro il cancro

Posted On Giovedì, 19 Marzo 2015 20:24 Scritto da

Le opere del maestro orafo crotonese per festeggiare i 20 anni del settimanale "Chi".

gerardo sacco cucinotta«Per festeggiare i suoi 20 anni di pubblicazioni - informa una nota - il settimanale "Chi" ha deciso di premiare le sue lettrici attraverso un concorso. I tre vincitori potranno partecipare alla serata di gala e saranno premiati con un'esclusiva opera del maestro orafo crotonese Gerardo Sacco. La cerimonia si terrà a Palazzo Serbelloni martedì 24 marzo. E si preannuncia una serata glamour, ricca di musica e celebrità provenienti dal mondo della cultura e dello spettacolo. Tra gli ospiti di Alfonso Signorini, direttore del settimanale, e anche il maestro orafo crotonese che sa in compagnia della splendida Maria Grazia Cucinotta, amica e volto delle più importanti campagne della maison Gerardo Sacco. Fondato nel 1995, la rivista del Gruppo Mondadori, dedica ampio spazio alla moda e alla bellezza e rappresenta ancora oggi uno dei fenomeni editoriali più importanti nel panorama italiano, conta infatti 2.813.000 lettori, principalmente un pubblico femminile che più volte ha potuto ammirare tra le pagine della rivista, i gioielli dal Gerardo Sacco. Si tratta di gioielli fatti a mano unendo le più raffinate tecniche artigianali a quelle più moderne e innovative, stile, arte, cultura e tradizione si fondono dando vita a creazioni uniche».

 

Tra le eccellenze del Made in Italy  al "Vinitaly 2015" c'è anche la firma di Gerardo Sacco.

gerardo sacco3"Dioniso, la Donna e l'Uva" è la sfilata che vedrà le donne del vino e indossatrici delle preziose creazioni orafe di Gerardo Sacco. «Si aprirà ufficialmente il 22 marzo - ricorda una nota - il 49° Salone internazionale dei vini e dei distillati di Verona Fiere. Oltre 4.000 le aziende espositrici e numerosi gli eventi che delizieranno i wine lovers. Tra gli aromi e i profumi dei più pregiati prodotti enogastronomici italiani, verrà presentato la mattina del 24, presso lo stand dell'Ais, Associazione italiana sommelier, la creazione orafa che il maestro Gerardo Sacco ha realizzato per i 50 anni dell'Associazione. L'opera - annota il comunicato - rappresenta un Tastevin, strumento dell'arte della degustazione e simbolo dei sommelier, in argento 925/000, cesellata e sbalzata interamente a mano dall'artigiano orafo calabrese, che sarà donata ai 22 delegati regionali che come tedofori condurranno questa "fiaccola" in una sorta di staffetta fino a giungere a luglio a Milano, in occasione dell'Expo. La Fiera si chiuderà mercoledì 25 marzo, nella splendida cornice del Palazzo della Gran Guardia a Verona, con la serata di Gala "Finitaly", che vedrà nuovamente partecipe, ospite dell'Associazione nazionale le donne del vino, il maestro orafo crotonese Gerardo Sacco. Non solo "artigiani del gusto" quindi al Vinitaly, ma uno tra i più estrosi ed eclettici artigiani gioiellieri, che con la sua arte si fa testimonial della più raffinata gioielleria italiana, conosciuto in tutto il mondo per aver creato gioielli per dive come Liz Taylor e Sofia Loren, e scelto da Franco Zeffirelli per realizzare i gioielli di scena per molti dei suoi film. Durante la serata - rende noto il comunicato - la sfilata "Dioniso, la Donna e l'Uva" vedrà protagoniste le Donne del Vino che sfileranno indossando i preziosi gioielli creati da Gerardo Sacco appositamente per questo evento, creazioni impreziosite da coralli, perle, brillanti e pietre preziose, e ispirati alle donne e al vino. Tra queste sarà possibile ammirare alcune creazioni omaggio alle regioni, tra cui gli splendidi orecchini della Linea Caltagirone, che ripercorre la tradizione dell'antica città di Caltagirone e delle sue ceramiche proponendo attraverso smalti multicolor le finiture dei famosi vasi ispirati alla leggenda del moro e della sua amante siciliana. A rendere l'opera ancora più intrisa di fascino e cultura, una "Cascata di Malvasia", resa dalla serie di topazi a goccia che scendono dall'orecchino evocando le preziose uve delle isole Eolie».

 

Al fianco della Lilt per la lotta contro il cancro.

gerardo sacco lilt«L'artista orafo Gerardo Sacco - rende noto un altro comunicato - ha realizzato per la Lilt (Lega italiana per la lotta contro i tumori) un logo rappresentativo della XIV Settimana nazionale per la prevenzione oncologica in programma dal 20 al 29 marzo. Per questa opera il maestro orafo crotonese ha tratto spunto dal Mediterraneo che rappresenta dunque un tesoro immenso, da cui trarre linfa vitale. Questa è stata anche l'intuizione dell'artista Gerardo Sacco, la cui ispirazione nasce infatti dalla cultura del Mediterraneo, i suoi gioielli, finemente lavorati a mano ed estremamente raffinati ed eclettici, si nutrono di storia e sono in grado di trasmettere il fascino e la magia di miti, tradizioni e leggende, unitamente all'eccellenza artigianale. Gerardo Sacco ha così realizzato per la Lilt - prosegue la nota - una rivisitazione del logo ispirata all'evento e che riporta quindi il simbolo dell'ulivo. Durante la conferenza stampa di presentazione che si terrà venerdì 20 marzo alle ore 11, presso la sala stampa della Presidenza del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi, sarà presentata l'opera realizzata in esclusiva per la Lilt consistente in un piatto in ceramica la cui decorazione centrale è una lastra d'argento cesellata a mano che riproduce il logo: sul bordo sono raffigurate le quattro stagioni realizzate sempre con la tecnica del cesello e intervallate da disegni smaltati a mano. Gerardo Sacco - informa ancora la nota - renderà omaggio alle autorità che interverranno e ai 5 testimonial d'eccezione della campagna. In rappresentanza del mondo della buona tavola sarà presente lo chef stellato Heinz Beck, già premiato lo scorso anno con un'opera di Gerardo Sacco dal Comune di Spilinga per aver portato la 'nduja, pregiato prodotto italiano, nelle cucine d'élite; per lo sport la campionessa mondiale di salto in lungo Fiona May, nel passato 2013 premiata da Gerardo Sacco a Montecarlo in occasione del "Wonderful Woman Awards" con la "Medaglia al valore etico". Il mondo dello spettacolo e della cultura saranno invece rappresentati dai cantanti Gigi D'Alessio ed Anna Tatangelo, e dalla la giornalista Rai Maria Grazia Capulli».