Sabato, 05 Dicembre 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

«Sabato 11 luglio riapriranno al pubblico il Museo archeologico di Crotone e il Parco archeologico di Capo Colonna». È quanto rende noto la Direzione regionale Musei della Calabria, guidata da Antonella Cucciniello, che dice di proseguire «nel processo di graduale riapertura in sicurezza degli Istituti culturali a essa afferenti».

Pubblicato in In primo piano

Una pregiata museruola equina in bronzo del IV secolo a.C. recuperata dai carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Artistico, e riconosciuta come proveniente da scavi clandestini nel territorio del crotonese, sarà esposta dal 21 dicembre al Museo Archeologico Nazionale di Crotone.

Pubblicato in Cultura e spettacoli

Mercoledì 18 dicembre 2019, alle ore 15.30, a Crotone il Museo archeologico nazionale di Capo Colonna in collaborazione con l’UniCal presenterà le nuove installazioni multimediali della Sezione subacquea nella sua esposizione permanente.

Pubblicato in Attualita'

«Per il quarto anno consecutivo il Museo archeologico nazionale di Crotone aderisce alla giornata “F@mu” (Giornata nazionale delle famiglie al museo), dedicata in tutta Italia alle famiglie con bambini». Lo rende noto Gregorio Aversa, direttore del museo, che annuncia l’evento in programma questa domenica (13 ottobre). «Sarà dunque possibile visitare – spiega nella nota – il nostro Museo dalle ore 9 alle ore 20, con ingresso gratuito per bambini e minori.

Pubblicato in Cultura e spettacoli

museo capocolonnaIl Museo archeologico nazionale di Capo Colonna aderisce alla Giornata nazionale del paesaggio promossa dal Mibac proponendo, giovedì 14 marzo prossimo, alle ore 10, l’incontro con Costanza De Simone, archeologa presso l’ufficio Unesco del Cairo, esperta di Nubia ed Egitto. Verrà affrontato il tema Patrimoni culturali “in conflitto”. Il caso della Regione Araba, in felice coincidenza con la mostra fotografica "Occhi sul Mediterraneo" attualmente in corso presso lo stesso Museo di Capo Colonna sino al prossimo 31 marzo 2019, mostra che affronta questioni legate all’immigrazione e alle devastazioni nei territori di guerra, soprattutto in Medio Oriente.
Nel frattempo si è conclusa la Settimana dei Musei, indetta sempre dal Ministero tra 5 e 10 marzo, e che ha visto una consistente partecipazione di pubblico, anche grazie ad un ciclo di iniziative promosse dal Museo archeologico nazionale di Crotone: giovedì 7 marzo si è svolta la presentazione del Monetiere (realizzato grazie alla sponsorizzazione della Arcuri Auto srl) che è stato illustrato dalla numismatica Giorgia Gargano assieme all’archeologo Sabap Alfredo Ruga; venerdì 8 marzo è stato possibile visitare il Museo in compagnia del direttore; mentre sabato 9 marzo il prof. Francesco Lopez ha tenuto una conferenza sul tema “Il cuore nella medicina egizia”. Nel corso della Settimana dei Musei sono state registrate ben 918 presenze al Museo di Crotone e 1.015 al Museo e Parco di Capo Colonna.

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

museo nazionaleIn occasione della Giornata nazionale delle famiglie al museo, il 14 ottobre prossimo il Museo archeologico nazionale di Crotone presenta le nuove attività didattico-ludiche pensate per i bambini. L'iniziativa, gratuita, si svolgerà dalle 10.30 alle 11.30 e dalle 16.30 alle 17.30. Le tariffe d’ingresso sono: € 2,00 (intero); € 1,00 (ridotto); gratuito per tutti i bambini e i cittadini, appartenenti all'Unione Europea, di età inferiore a 18 anni. Il Museo Archeologico Nazionale sarà aperto osservando l'abituale orario di apertura 9:00-19:30. «La Giornata nazionale delle famiglie al museo, proposta da F@mu – Associazione famiglie al museo, in collaborazione e con il patrocinio del ministero per i beni e le attività culturali e dell’Icom (International Council of Museums), è giunta alla sesta edizione, e per il 2018 ha ottenuto la concessione del logo dell’Anno europeo del patrimonio culturale. Per il terzo anno consecutivo il Museo archeologico nazionale di Crotone aderisce alla manifestazione. L’evento diventa l’occasione propizia per presentare i laboratori didattico-ludici rivolti al pubblico dei più piccoli. I bambini, da soli o in piccole squadre, potranno cimentarsi in una speciale caccia al tesoro, riconoscendo sulle schede che verranno loro fornite i dettagli di materiali archeologici esposti nelle vetrine del museo. Per i più piccoli, sono pronte matite colorate per dare vita con mille sfumature e infiniti dettagli ai profili di tanti oggetti che sono custoditi al museo. Ogni dettaglio è "Piccolo ma prezioso"... osserva, scopri, apprendi al Museo!».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'
Pagina 1 di 3