fbpx
Lunedì, 26 Settembre 2022

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

«Cogliendo l'occasione del servizio della trasmissione televisiva “Le Iene” riguardante l'ukulele del nostro concittadino illustre, Rino Gaetano, ho ritenuto utile fare alcune riflessioni sul tema ed una proposta».È quanto scrive Giuseppe Renato Carcea, ex assessore al Comune e consigliere alla Provincia di Crotone.

Pubblicato in Attualita'

michele affidato daniele silvestriSi conclude con la consegna del prestigioso Premio della Critica “Mia Martini” anche il festival di Michele Affidato, impegnato durante la settimana sanremese nella consegna di tanti altri riconoscimenti andati a personaggi che hanno fatto la storia della musica italiana, ma anche a giovani promesse. Al termine della finalissima di sabato sera nel Teatro Ariston è stata assegnata a Daniele Silvestri la scultura formata da un leone che si poggia su una chiave di violino, con alla base una composizione di fiori, ovvero il Premio della Critica pensato e realizzato da Michele Affidato per la 69esima edizione del Festival della Canzone Italiana. Il cantautore romano ha convinto la Giuria di qualità, composta dalla stampa specializzata e da diversi addetti ai lavori, con il brano “Argento Vivo”, un testo molto impegnativo e cantato insieme al rapper Rancore, con cui Daniele Silvestri ha voluto cantare (e far riflettere) “la parte più nera dell’adolescenza”. Daniele Silvestri ha vinto ottenendo 41 voti, battendo Simone Cristicchi (35) e Loredana Berté (12). Nel corso della settimana sono stati diversi i premi realizzati da Michele Affidato e assegnati agli artisti, opere messe in evidenza anche da trasmissioni Rai come Storie Italiane, La Vita in Diretta e Uno Mattina. Come il “Soudies Award” per il miglior videoclip realizzato delle canzoni in gara al Festival, a vincere sono stati gli Ex-Otago con il brano “Solo una canzone”, la consegna del premio è stata vissuta da tutti con grande emozione visto che si tratta di una band genovese doc e che la vittoria è arrivata nel giorno in cui è iniziata la costruzione per il Ponte Morandi, alla presenza del Governatore della Liguria Giovanni Toti e del patron di Casa Sanremo Vincenzo Russolillo.

michele affidato exotagoSempre a Casa Sanremo Affidato al partecipato al taglio del nastro che ha aperto la settimana sanremese. Tra i lavori realizzati dal maestro e consegnati nel corso del Gran Galà della Stampa c’è il “Premio Numeri Uno - Città di Sanremo”, quest’anno assegnato alla grandissima Iva Zanicchi, vincitore di ben tre edizioni, che lo ha ritirato con la solita ironia e classe. Ma c’è anche chi negli anni ha dato il proprio contributo lavorando dietro le quinte per far sì che il Festival venisse apprezzato in tutto il mondo. Proprio per questo è nata nove anni fa l’idea di realizzare il “Premio Dietro le Quinte”, le opere di Affidato quest’anno sono andate a Tullia Brunetto (addetto stampa di molti artisti), Saturnino Celani (storico bassista di Jovanotti), Michele Torpedine (manager de Il Volo), Alfonso Signorini (Direttore di Chi) e Gianni Belfiore (80 testi por Iglesias). Nella stessa serata decretato anche il vincitore del “Premio Mr. Blogger”, Giuseppe Candela. Un annuncio importante è quello dato dall’Afi “Associazione Fonografici Italiani”, che nasce un anno prima del festival e che quest’anno festeggia i 70 anni di attività. Il suo presidente Sergio Cerruti ha annunciato di aver istituzionalizzato a Sanremo un Premio alla Carriera che verrà assegnato anche durante l’anno a tutti quei personaggi che hanno fatto la storia della musica italiana e che sarà realizzato da Affidato, che da diversi anni collabora con l’Afi. Il primo andrà a Peppino di Capri, cantautore le cui canzoni fanno ormai parte del patrimonio musicale italiano.

michele affidato zanicchi"Devo ammettere - ha commentato il presidente Cerruti - che ho letteralmente tartassato il maestro Michele Affidato, gli ho chiesto un premio che segnasse il cambio di passo della nostra associazione e lui l'ha fatto con delle linee che rimarcano in pieno questo spirito. È un premio molto importante e che ogni anno verrà assegnato a chi lo merita". Ma Sanremo non è solo musica, ma anche impegno sociale. Durante la settimana il Maestro orafo, in qualità di ambasciatore Unicef, è stato il relatore del convegno “Proteggere i bambini è un dovere di tutti” tenutosi a Casa Sanremo, un evento molto partecipato che ha offerto spunti di riflessione in un periodo molto delicato per milioni di bambini in tutto il mondo. Significato particolare anche per il Premio “Musica contro le Mafie” vinto da Gero con “Antrofobia” e gli ABC Positive con “Svuoto il Bicchiere” e che hanno ricevuto l’opera di Affidato dalle mani del Presidente di Musica Contro le Mafie, Gennaro de Rosa e del testimone di giustizia Rocco Mangiardi. “E’ stata una settimana impegnativa - commenta Michele Affidato - Sanremo è un evento dai ritmi incredibili, ma sono veramente felice di aver dato insieme a tutti i miei collaboratori un contributo al mondo della musica e del sociale”.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

affidato ronE' stato un finale di Festival grandioso per Michele Affidato che ha chiuso gli impegni che lo hanno visto protagonista alla kermesse come meglio non poteva. Tra gli incarichi che il maestro ha ricevuto quest'anno per il Festival di Sanremo quello per la realizzazione dei “Premi alla Critica Mia Martini” per le sezioni “Nuove Proposte” e “Campioni”, rappresenta il coronamento di un grandissimo lavoro, ripagato con la fiducia di chi sa come l'orafo lavora. Proprio per questo quel riconoscimento dedicato alla cara “Mimì” e che vale come una vittoria al Festival quest'anno è nato nel laboratorio di Affidato, creati dalle mani del maestro artigiano, un’opera che consiste in un bassorilievo in argento e foglia oro raffigurante il simbolo di Sanremo con sopra impressi il Leone e la Palma dipinto con smalti a fuoco. Il Premio della Critica viene assegnato ogni anno da quella che viene definita la “Sala Stampa”, ovvero i giornalisti specializzati chiamati a giudicare i bravi in gara alla kermesse canora più importante dell'anno. Quello che è stato assegnato per la sezione “Campioni” a Ron ha emozionato anche lo stesso Affidato, legato all'artista da un'amicizia ventennale. “E' un premio speciale per due motivi - ha detto il cantautore nel corso della consegna - Il primo è perchè volevo ricordare il grandissimo Lucio Dalla nel modo migliore e questo premio della Critica rende onore all’uomo e all’artista come nessun altro, Lucio sarebbe stato contento. Il secondo perché è stato realizzato da te Michele, ci tenevo tantissimo ad avere un’opera realizzata dalle tue mani dopo tutti questi anni di amicizia”. Ron ha convinto la Critica con “Almeno Pensami”, brano scritto nel 2012 proprio da Lucio Dalla. Nella sezione “Nuove Proposte” invece è stato vinto da Mirkoeilcane con il brano “Stiamo tutti bene”. É stata una settimana molto intensa per il maestro Affidato, si è aperta domenica con il taglio del nastro di Casasanremo insieme ad Elisa Isoardi e le autorità sanremesi per poi proseguire con la consegna di diversi premi commissionati per i tanti eventi che ruotano intorno alla kermesse. Tra questi il “Premio Numeri Uno - Città di Sanremo” consegnato quest’anno a Toto Cutugno, opera che raffigura una Palma affiancata dal numero “1” nel quale sono stati incastonati un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo. I premi “Dietro le Quinte” riconoscimento consegnato a coloro i quali lavorano attorno al Festival della Canzone e alla musica italiana, tra i premiati Giampiero Artegiani (Perdere l’Amore); Laura Cervellione (TG 24); Danilo Ciotti (Uffici Stampa); Nicoletta Mantovani (Fondazione Pavarotti) e Cristiano Minellono (L’Italiano). Per Casasanremo Affidato ha realizzato i premi “Soundies Awards” miglior videoclip per le categorie Giovani e Big. Per la sezione Big il premio è stato assegnato al gruppo “Lo Stato Sociale” mentre per le nuove proposte è andato a Mudimbi. Nel corso della settimana sono stati assegnati anche i premi Afi (Ass. Fonografici Italiani), con cui l’orafo collabora ormai da diversi anni, e che quest’anno ha visto tra i premiati Alice Caloi, Roby Facchinetti, Riccardo Fogli e Red Canzian. Altro premio è stato realizzato per il concorso “Musica contro le Mafie Words and Awards” andati a Picciotto con “Amarcord 2.0” ed a Chiara Effe con “Non son buono”. Non solo musica per il maestro Michele Affidato che ha fortemente voluto promuovere, in qualità di Ambasciatore Unicef, il convegno “Per una Integrazione che riguardi i diritti di tutti” al quale ha partecipato anche il Presidente nazionale Unicef Giacomo Guerrera. “Avere avuto l'onore di realizzare questi premi - commenta Michele Affidato - è una soddisfazione enorme. Quando ho saputo che sarebbe stato Ron con il brano di Lucio Dalla a riceverlo non ho trattenuto l'emozione, Ron è un caro amico e merita questo riconoscimento. Inoltre aver potuto rappresentare la grande Mimì, calabrese come me, è una sensazione indescrivibile e spero che i premi realizzati abbiano rappresentato al meglio la sua anima di artista. Per quanto mi riguarda – continua Affidato - è stato un Festival straordinario, abbiamo realizzato tanti premi, mantenuto l’impegno non solo artistico ma anche nel sociale. Sono contento anche perchè ho avuto modo di riabbracciare tanti amici che hanno fatto la storia del Festival come Gianni Morandi, con cui ho condiviso due Festival e che accoglierò il prossimo 15 marzo a Reggio Calabria in occasione del suo concerto, il grande Sergio Cammariere, Pippo Baudo che in passato ho avuto l’onore di premiare sempre a Sanremo e, infine ho avuto il piacere di conoscere chi ha reso indimenticabile questa edizione, ovvero Claudio Baglioni, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Il Festival di Sanremo ti regala sempre emozioni uniche ed è una forma di ispirazione per ogni tipo di arte. Dopo un piccolo periodo di sosta inizierò a lavorare già alla prossima edizione, nella speranza che sia fortunata come questa”.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

area sanremo 2017Inizia con Area Sanremo l’impegno per il maestro orafo Michele Affidato che anche quest'anno realizzerà i premi del concorso dedicato alle giovani promesse della musica italiana, i cui vincitori saranno protagonisti del prossimo Festival della canzone italiana. Affidato ormai è parte integrante del Festival, tanto che sul sito ufficiale di Area Sanremo “www.area-sanremo.it” campeggia il suo logo al fianco del quale ci sono quelli della Rai, Radio Italia, Rai 1, Siae, Icompany, Anteros e del Casinò di Sanremo. Per il terzo anno consecutivo il concorso è affidato dal Comune di Sanremo alla Fondazione Orchestra Sinfonica. A differenza delle precedenti edizioni, per il 2017 l’accesso al contest è vincolato alle selezioni live di “Area Sanremo Tour”, un’occasione dove i giovani artisti emergenti, in ogni tappa, possono partecipare gratuitamente a stage formativi ed esibirsi davanti a professionisti della musica. Per l’edizione 2017, la cui commissione è presieduta da Massimo Cotto e composta da Stefano Senardi, Maurizio Caridi, Antonio Vandoni, Maurilio Giordana, Franco Zanetti e Amara, il maestro orafo ha realizzato dei bassorilievi in argento con il logo di Area Sanremo, il premio “Area Sanremo Tour videoclip 2017 Anteros Produzioni” e quelli di “Radio Italia per il miglior videoclip 2017”. Sono ormai diversi anni che Michele Affidato è orafo ufficiale di Area Sanremo e ha legato in maniera indissolubile il suo nome alla kermesse tanto attesa da tutti gli italiani che si svolgerà a Sanremo dal 5 al 9 febbraio prossimo. Per il Festival di Sanremo il maestro ha realizzato nel corso degli anni prestigiosi premi speciali conferiti nel corso delle varie edizioni. Tra i tanti, il premio per la Rai in occasione del 60° Festival della Canzone Italiana; l’anno seguente è stato l’autore del prezioso “Stivale”, che ha celebrato il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, eleggendo il “Va’ Pensiero” del “Nabucco” canzone più amata della musica italiana interpretata da Al Bano. Sempre di Affidato il “globo di smalti, oro e diamanti” con cui è stata premiata l’interpretazione di “Impressioni di settembre” dei Marlene Kuntz in duetto con Patti Smith. Ed ancora la sua preziosa chiave di violino ha premiato gli Stadio, vincitori della serata cover nel 2016 con una suggestiva interpretazione de ‘La notte dei miracoli’ di Lucio Dalla e lo scorso anno con “Amara terra mia” di Modugno interpretata da Ermal Meta. Da diverse edizioni l’orafo crotonese firma i riconoscimenti per i più importanti eventi collaterali al Festival, come il “Premio Numeri Uno - Città di Sanremo”, il Premio Dietro le Quinte, il Premio Afi e i Premi Casa Sanremo, assegnati, tra i tanti, a Pippo Baudo, Tony Renis, Arisa, i Pooh, Marco Mengoni, i Modà e molti altri personaggi del mondo della musica italiana. “Sanremo - afferma il maestro Affidato - rappresenta una parte importante della mia carriera e il fatto di poter partecipare attivamente in una kermesse di questo livello non può che riempirmi di orgoglio. Area Sanremo poi è un concorso in cui si respira l'aria della novità, la freschezza dei giovani che hanno tanto da raccontare attraverso i loro brani. Come sempre abbiamo lavorato con dedizione e passione per realizzare delle opere che rappresentino al meglio lo spirito della kermesse”.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

affidato gregoraciAffidato inaugura il salotto del festival con Elisabetta Gregoraci. A un giorno dall’inizio della 67a edizione del Festival della canzone italiana, crescono l’attesa e il fermento intorno alla manifestazione ufficiale e alle iniziative collaterali. Una settimana intensa di avvenimenti anche per il maestro orafo Michele Affidato, che si appresta a partecipare ai numerosi appuntamenti della kermesse musicale, nell'ambito dei quali saranno premiati, con le sue opere, diversi artisti e personaggi del mondo della musica. Il primo grande evento di questa edizione si è svolto nella serata di ieri, domenica 5 febbraio, quando è stata inaugurata “Casa Sanremo”, ospitality ufficiale della manifestazione canora, da dieci anni location insostituibile per gli incontri tra addetti ai lavori ed artisti, in una cornice sempre viva di proposte musicali e culturali. Al taglio del nastro, che ha ufficialmente aperto il ciclo di eventi, ma anche la settimana del festival, davanti ad un nutrito pubblico di artisti, giornalisti, fotografi e telecamere, c'era anche il maestro orafo Michele Affidato, insieme al sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, all’assessore allo Spettacolo Daniele Cassini, al Patron di Casa Sanremo Vincenzo Russolillo ed alla bella Elisabetta Gregoraci, madrina della serata. Intanto, già dalle prime ore del mattino, si respira il clima di vigilia. Questa sera, al Gran Galà della Liguria, presso il Roof Garden del Casinò di Sanremo, è in programma la consegna del premio "Numeri Uno - Città di Sanremo", ideato da Ilio Masprone e riservato a quegli artisti che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo.

affidato gregoraci2Nelle precedenti edizioni il premio è andato a personaggi del calibro di Pippo Baudo, Al Bano Carrisi e lo scorso anno a Tony Renis. Quest'anno invece il premio sarà consegnato a Rita Pavone. Istituito già da diversi anni, anche il premio "Dietro del Quinte", che verrà consegnato nell'ambito della stessa serata, è realizzato dall'orafo calabrese ed è un riconoscimento rivolto a quei personaggi che contribuiscono a rendere più prestigioso il Festival di Sanremo e la musica italiana nel mondo. Tra i premiati di questa edizione spiccano i nomi di: Alberto Hazan, Mario Lavezzi, Alessandra Comazzi, Andrea Rosi e Adriano Pennino. I premi “Menzione speciale della giuria” andranno infine al critico musicale Michele Monina e ad Elio Cipri dei New Trolls per i 50 anni di carriera. L'arte di Affidato sarà presente con le sue opere in altri importanti momenti che accompagneranno la settimana del festival. Tra i tanti spicca il premio speciale “Cover” destinato al vincitore della serata di giovedì 9 febbraio che, da diverse edizioni, è dedicata alla reinterpretazione, da parte dei big in gara, dei più grandi successi della musica nazionale ed internazionale. Al brano che riscuoterà maggior apprezzamento dal televoto e dalla sala stampa, sarà consegnato sul palcoscenico dell’Ariston l’opera realizzata da Michele Affidato. Altri premi del maestro orafo sono stati realizzati per l’Afi “Associazione fonografici italiani”, i premi “Casa Sanremo style”, il premio “Soundies awards” e il premio “Musica contro le mafie”. A Sanremo Affidato porta anche il suo impegno di testimonial Unicef. Domani, giorno inaugurale del festival, a Casa Sanremo, al Teatro Limoni, si terrà il convegno sul tema “L'Unicef da 70 anni in Italia. Nel 2016 in campo sul tema dei migranti”. Affidato, in qualità di testimonial Unicef, prenderà parte al convegno al fianco del presidente nazionale Unicef Giacomo Guerrera.

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

affidato sanremo 2017 premiIl maestro orafo Michele Affidato ha presentato ufficialmente presso il suo showroom a Crotone i premi realizzati per il prossimo 67° Festival della Canzone Italiana che sarà condotto da Carlo Conti e Maria De Filippi e che si svolgerà nella città Ligure dal 7 all’11 febbraio prossimo. Diversi gli eventi per i quali Affidato è stato incaricato di realizzare i premi. Tra i tanti spicca il premio destinato al vincitore della serata Cover del Festival, quella di giovedì sera 9 febbraio, che da diverse edizioni è dedicata alla reinterpretazione, da parte dei big in gara, dei più grandi successi della musica nazionale ed internazionale. Al brano che riscuoterà maggior apprezzamento dal televoto e dalla sala stampa andrà il premio realizzato da Affidato. “Sanremo, la città dei fiori e della musica”: così il maestro orafo ha inteso rappresentare l’opera creata per la serata Cover del 67° Festival della Canzone Italiana. L’opera, realizzata interamente a mano, è composta da una chiave di violino dove è stata inserita una margherita in argento con capolino in oro 18 kt e pavè di diamanti. Se il culmine dell'avventura sanremese dell’orafo crotonese sarà senz'altro il momento in cui l'artista che vincerà la serata Cover alzerà la sua chiave di violino sul palco dell'Ariston, la settimana sarà ricca di impegni e si aprirà con l'inaugurazione di Casa Sanremo, evento che Affidato condividerà con la madrina di quest'anno, Elisabetta Gregoraci, con il Patron Vincenzo Russolillo, autorità e diversi artisti. Sono già diversi anni che l’orafo crotonese collabora con "Casa Sanremo", considerato l’hospitality del Festival della Canzone Italiana, per via delle prestigiose manifestazioni che ospita nell’arco dell’intera settimana. Quest’anno ha realizzato i premi moda “Casa Sanremo Style”, i premi “Soundies Awards”, i premi “Musica Contro le Mafie” ed un premio speciale che sarà consegnato alla memoria del direttore di Rai Basilicata Fausto Taverniti, caro amico di Michele Affidato. Rinnovati gli incarichi per alcune delle manifestazioni più prestigiose tra le tante che, nella settimana del Festival, animano la Città dei fiori. Sarà presente con la sua arte al Gran Galà della Liguria (della stampa) al premio "Numeri Uno - Città di Sanremo", ideato da Ilio Masprone, e riservato a quegli artisti che hanno fatto la storia del Festival di Sanremo. Non a caso nelle scorse edizioni il premio è andato a Pippo Baudo, ad Al Bano Carrisi ed a Tony Renis. Quest'anno il premio, raffigurante una palma affiancata dal numero “Uno” nel quale sono stati inseriti un fiore in argento ed un topazio azzurro che simboleggiano i fiori ed il mare della città di Sanremo, sarà consegnato alla evergreen Rita Pavone. Anche il premio "Dietro del Quinte" viene realizzato da Affidato già da diversi anni, riconoscimento rivolto a personaggi che contribuiscono a rendere più prestigioso il Festival di Sanremo e la Musica Italiana nel Mondo. Il premio è composto da una D e una Q stilizzate poggiate su una base su cui è stato inciso il logo della manifestazione ed il nome del premiato. I premi saranno assegnati: al popolare autore Mario Lavezzi, al maestro Adriano Pennino, alla giornalista Alessandra Comazzi, Alberto Hazan (Radio Monte Carlo) e Andrea Rosi (Presidente Sony Italia). Il premio dedicato al mondo del web “Mr. Blogger” sarà consegnato al Blogger specializzato in musica Michele Monina de (Il Fatto Quotidiano). I premi Menzione Speciale della giuria andranno infine ad Elio Cipri e Vittorio De Scalzi dei New Trolls per i 50 anni di carriera. Nel corso della conferenza stampa il maestro Affidato ha poi presentato i premi realizzati per l'Afi (Associazione fonografici italiani), con cui l'orafo collabora già da diversi anni per la realizzazione dei riconoscimenti consegnati durante il festival a personaggi del mondo della musica. Il premio è un bassorilievo realizzato interamente a mano su lastra in argento dove è stato raffigurato un grammofono dipinto con smalti a fuoco e sarà consegnato a Fiorella Mannoia, Gigi D’Alessio, Al Bano Carrisi, Tommaso Pini e Francesco Guasti. Premi speciali alla carriera a Rita Pavone, Don Backy e Iva Zanicchi. "Anche se sono ormai tanti anni che porto la mia arte nella città dei fiori - ha dichiarato Michele Affidato - è sempre una grande emozione partecipare alla frenetica settimana di Sanremo. Frenetico è anche il periodo di lavoro che la precede, visto che aumentano di anno in anno le opere che mi vengono commissionate. E’ grande la soddisfazione di sapere che con la mia arte ho contribuito alla scrittura di importanti momenti della storia della musica italiana". Quest’anno Affidato sarà presente a Sanremo non soltanto sotto un profilo artistico ma anche sotto un profilo rivolto al sociale, in quanto nella settimana del Festival, nella qualità di testimonial Unicef, sarà presente al fianco del Presidente Nazionale Unicef Giacomo Guerrera, a Casa Sanremo, al convegno sul tema: “l’Unicef da 70 anni in Italia. Nel 2016 in campo sul tema migranti”. Alla conferenza stampa era presente l’assessore comunale allo Sport e Spettacolo Giuseppe Frisenda.

Pubblicato in Cultura e spettacoli
Pagina 2 di 6