Giovedì, 29 Ottobre 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

«Da mesi con l’assessore alla Sanità del comune di Isola di Capo Rizzuto, Randolfo Fauci, abbiamo cercato di risolvere il mistero della Pet di Isola di Capo Rizzuto con molteplici incontri con il direttore sanitario dell’Asp di Crotone, al fine di trovare una soluzione definitiva che portava nel nostro comune un servizio essenziale come il 118». È quanto riferiscono in una nota il gruppo consiliare e il Circolo Pd di Isola di Capo Rizzuto.

Pubblicato in Politica

ISOLA CAPO RIZZUTO - I carabinieri forestali nel corso di un controllo del territorio hanno scoperto, pochi giorni addietro, un fabbricato abusivo in corso di costruzione in località “Vermica” nel territorio del comune di Isola Capo Rizzuto. La costruzione è stata posta sotto sequestro. Il responsabile dell’abuso, un disoccupato del luogo, è stato deferito alla Procura della Repubblica di Crotone per violazione della normativa edilizia.

Pubblicato in Cronaca

«Incredibile ma vero! Sono due anni che un simbolo del turismo calabrese è chiuso al pubblico. Uno scandalo che solo in Calabria, terra sempre più dimenticata e lontana da Roma, può succedere». È quanto scrive in una nota la consigliera regionale di Dp, Flora Sculco.

Pubblicato in Politica

«Confcommercio Le Castella – informa una nota –, nella persona del presidente Francesca Costantino, unitamente all'Ente comunale, ha interloquito con il Polo museale della Calabria insistendo sull'apertura immediata della fortezza Aragonese; ciò nonostante, a distanza di mesi dall'incontro tenutosi a marzo scorso nella sala consiliare del comune di Isola di Capo Rizzuto, le promesse fatte a riguardo ad oggi non sono state mantenute».

Pubblicato in Politica

«L'amministrazione comunale di Isola mi rimprovera di non averla aiutata ad accelerare le pratiche burocratiche per la riapertura della fortezza di le Castella. È vero, non l'ho fatto e continuerò a non farlo fintanto che mancheranno i presupposti, cioè fintanto che non sarà stato imboccato il giusto cammino».

Pubblicato in Politica

Dopo l'arresto avvenuto lo scorso 6 maggio, con l'accusa di usura ed estorsione ai danni di un commerciante di Cropani, avrebbero continuato a veicolare, per il tramite di un proprio parente, messaggi e minacce nei confronti della persona che li aveva denunciati e dei suoi congiunti, nel tentativo di coartarne la volontà al fine di farlo ritrattare.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 5 di 66