fbpx
Giovedì, 20 Gennaio 2022

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

«Il restyling dello show-room di Crotone - informa una nota della maison Gerardo Sacco -, cuore pulsante dell'azienda, è un viaggio nelle origini e nel percorso artistico del maestro. Un percorso immaginario e reale allo stesso tempo, in cui Gerardo Sacco ha avuto la capacità di far rivivere i fasti della Magna Grecia attraverso i suoi gioielli, intrisi di storia e cultura».

Pubblicato in Cultura e spettacoli

gerardo sacco barbieriLa casa di Gerardo Sacco si è vestita di nuovo. Una serata esclusiva ed elegante ha inaugurato una nuova porzione dello showroom situato su via Paternostro a Crotone. Il taglio del nastro è avvenuto lo scorso mercoledì (1 giugno) con dei teli a coprire il nuovo ambiente, cosa che ha destato ancor più l'interesse degli intervenuti. Tolte via le coperture è venuto fuori un vero e proprio "museo del gioiello" in cui è ora possibile ammirare le creazioni più iconiche, quelle che hanno segnato la storia del cinema e del teatro, esaltando il glamour femminile e raccogliendo il plauso delle dive negli oltre 50 anni di storia di Arte Orafa di Gerardo Sacco. E così, ogni angolo, è sembrato prendere vita e a, tutto a un tratto, sembrava ritrovarsi sul set del "Il Giovane Toscanini" con una Liz Taylor nel pieno del suo splendore con indosso il gioiello "Liz", così ha voluto chiamarlo il maestro Gerardo Sacco in onore dell'eterna Diva. È ora possibile ammirare questo capolavoro nella nuova vetrina accanto ad un altra creazione di elevato pregio artistico: un ricamo prezioso fatto di perline scaramazze e pietre preziose che rivelano, attraverso l'ordito leggero ottenuto dall'oro, un prezioso ricamo arbëreshë del XV e il XVIII secolo.

 

gerardo sacco showroomSi respira arte e cultura, dunque, nella casa del gioiello di via Silvio Paternostro, ma allo stesso tempo, appena si fa ingresso nel nuovo spazio espositivo, si percepisce la pulsione all'innovazione che proietta verso il futuro del gioiello. Scopriamo con stupore, nei dipinti dell'artista e designer della Gerardo Sacco, Emiliano Ranieri, l'innovativo meccanismo che consente all'anello della linea Trottole di roteare riportando alla mente quei ricordi da bambino in cui la magia stava proprio in quel caleidoscopio vortice. Accanto ai pezzi unici del maestro Gerardo Sacco, l'opera di un altro maestro calabrese: l'artista e pittore Domenico Rotella che nella sua opera racchiude "i possibili oggetti del desiderio".

 

gerardo sacco showroom collageUna serata densa di emozioni, ma anche un modo, per Gerardo Sacco e la sua famiglia, di intrattenersi con amici, estimatori e i clienti più affezionati che hanno potuto godere, accompagnati dalla soave melodia di un quartetto d'archi, di un ricco buffet aperitivo e del gelato artigianale di una rinomata gelateria calabrese che per l'occasione ha voluto dedicare al Maestro Sacco un nuovo gusto di gelato a base di mandorle, pistacchio e bergamotto. La serata si è conclusa con torta e brindisi. Non sono mancate le richieste di autografi e dediche del maestro da parte di chi ha colto l'occasione per acquistare il suo libro, pubblicato proprio in questi giorni, "Sono Nessuno! Il mio lungo viaggio tra arte e vita".

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli