Martedì, 07 Luglio 2020

CULTURA E SPETTACOLI NEWS

"Ti amo Calabria" in scena nel weekend al Teatro della Maruca

Posted On Giovedì, 04 Dicembre 2014 11:35 Scritto da

NudoIn programma il 6 e 7 dicembre. È il tentativo di restituire alla Calabria la sua identità più profonda.

Con Lindo Nudo, Noemi Caruso e Francesco Votano, per la regia dello stesso Nudo, le musiche di Alessandro Rizzo e Remo De Vico (scene e Costumi a cura di Teatro della Maruca) lo spettacolo è un viaggio, un itinerario verso l'anima più intima di una Calabria, grande e amara, lussureggiante ma sofferente, fiera ma sconvolta. In esso c'è il fascino perturbante dei luoghi, il calore del sole, i profumi, i colori, le passioni. C'è, però, anche l'umiliazione degli emigrati, stranieri e offesi; la violenza del terremoto di Reggio e Messina, che distrugge, rade al suolo, fa paura; la durezza di una vita povera, sopraffatta, e, a volte, senza riscatto. Il testo del recital è frutto di un'attenta selezione e giustapposizione di prosa e poesia calabrese. A partire dagli scritti densi e tormentati di Leonida Rèpaci, fino ai versi delicatissimi e leggeri di Lorenzo Calogero, per passare poi attraverso le parole di Franco Costabile e Vittorio Butera. Nell'impasto linguistico e sonoro c'è pure spazio per il dialetto (cifra stilistica da sempre cara a Teatro Rossosimona) che vive nel brano I fraticìaddri di Francesco Suriano e nella traduzione di Salvatore Scervini in vernacolo del quinto canto dell'Inferno dantesco. Un incastro di emozioni, impressioni, immagini che testimoniano dell'esperienza di vita in una terra che toglie, deruba, maltratta, ma pure, lentamente, sa restituire, gratificare, ricompensare. Lo spettacolo è insieme un canto d'amore alla Calabria, appassionato e sofferente, e un omaggio a chi della Calabria ha saputo cogliere le più profonde contraddizioni. La parola recitata si accompagna alla musica e alla danza. In scena Lindo Nudo – che firma anche la regia del recital, Francesco Votano (Attore), Noemi Caruso (danzatrice). L'elaborazione dei suoni e delle musiche è a cura di Alessandro Rizzo e Remo De Vico (StudioloLaps), il disegno luci è realizzato da Antonio Molinaro. Il primo spettacolo andrà in scena sabato 6 dicembre alle ore 21:30 e poi in replica domenica 7 alle ore 18:00.