Domenica, 17 Gennaio 2021

POLITICA NEWS

«Con le tre "L" cancellero' Gettonopoli»: Piuma propone il suo modello di sviluppo per la citta'

Posted On Sabato, 07 Maggio 2016 19:10 Scritto da

piuma torromino«La mia risposta a Gettonopoli è racchiusa nelle tre L». Così Antonio Argentieri Piuma, candidato a sindaco per la coalizione Libertà, legalità e lavoro.
«Le tre L (Libertà, legalità e lavoro) - scrive Piuma - che abbiamo volutamente scegliere per la nostra coalizione, che non a caso ci identificano perfettamente, ci caratterizzano e ci accompagneranno sempre. Oggi, e soprattutto domani, da forza di governo, cosi come opposizione. I principi ed i valori che ci animano, sono e saranno sempre i medesimi, perché siamo convinti che racchiudano in essi, le tre componenti essenziali e fondamentali per poter essere buona e credibile forza di governo».

 

«Dico libertà - spiega Piuma -, perché essere realmente liberi, moralmente e da condizionamenti vari, ti permette di vedere ed osservare le cose in modo sereno ed obiettivo, per poi agire con la necessaria lucidità». «Dico lavoro - incalza Piuma -, perché, permettetemi la frase fatta ma piu che mai opportuna: il lavoro nobilita l'uomo. E non solo. Il lavoro infatti, deve tornare ad essere la forza trainante della nostra Crotone, che oggi purtroppo vive il momento piu difficile e problematico della sua storia. E riuscire a ricreare occupazione per tutti i crotonesi, ma in special modo per i nostri figli, è il nostro primissimo impegno».

 

«Crotone - sottolinea Piuma - deve tornare ad essere città che crea ed attrae lavoro. Soltanto cosi i nostri giovani avranno la grande e comoda possibilità di scegliere: restare a Crotone o andare a lavorare altrove. Scegliere però, non essere costretti a farlo. Dico legalità, e da qui il collegamento a Gettonopoli è naturale ed anche scontato, perché senza legalità non esiste libertà, non esiste lavoro, non esistono economia e sviluppo».

 

«Legalità - commenta ancora - significa libertà e di conseguenza anche lavoro. Senza legalità i presupposti di un governo sano, trasparente e affidabile non possono esistere. Senza sicurezza, controllo e la serenità garantita da chi lavora per la legalità, non si va da nessuna parte. E soprattutto, non si potrà mai creare una società sana, che cresca e programmi un futuro libero, lavorando. Per noi stessi - conclude -, per le nostre famiglie, per la nostra Crotone».