fbpx
Lunedì, 17 Gennaio 2022

POLITICA NEWS

Congressi Pd, Mario Galea lancia la sua candidatura a segretario provinciale di Crotone

Posted On Mercoledì, 05 Gennaio 2022 12:35 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«Conclusa la fase del tesseramento, il Partito democratico si avvia a celebrare i congressi regionale, provinciali e cittadini, in un quadro di grave crisi della rappresentanza politica». È quanto scrive Mario Galea, già presidente dell’assemblea provinciale del Pd di Crotone.

«In questa delicata fase – scrive Galea –, su sollecitazione di dirigenti, iscritti e simpatizzanti ho deciso di proporre la mia candidatura a segretario provinciale del partito. Le pesanti sconfitte subite dal partito nella provincia di Crotone, negli ultimi anni, sono state concomitanti a una ingiustificata e ingiusta lunga fase commissariale preceduta da errori già nelle elezioni nella città capoluogo del 2016 per scelte sbagliate assunte lontano dal gruppo dirigente di Crotone».

«Il Congresso – sostiene Galea – potrà nell'attuale contesto rappresentare l'occasione fondamentale, per individuare ciò di cui il partito, per lungo tempo abbandonato a sé stesso, ha urgente bisogno, per tornare a svolgere l'importante ruolo sociale e politico svolto nel passato all'interno della nostra comunità. Il Congresso, infatti, costituisce il primo decisivo appuntamento, per analizzare le ragioni che ci hanno portato a questa difficile situazione, la quale grande sconforto ha comprensibilmente seminato in tanti nostri iscritti e simpatizzanti».

«Andando oltre ogni inutile ritualità – auspica Galea –, occorrerà, pertanto, adoperare, una volta per tutte, il linguaggio della verità e indicare le soluzioni fattibili, i mezzi concreti e le risorse umane necessarie, per uscire dall'attuale impasse. Occorrerà, altresì, mettere al bando individualismi e personalismi e porre finalmente le basi per la formazione di una classe dirigente più consapevole delle proprie responsabilità e più unita e compatta. Siamo di fronte ad una sfida, per la cui soluzione necessita l'apporto di più risorse umane».

«Per la mia storia personale – prosegue Galea – e per gli ideali nei quali ho sempre creduto, sento che anche a me spetta fare la mia parte e offrire un sia pur modesto contributo. Sono anzi fermamente convinto che solo attraverso un rinnovato e motivato impegno di tutti, si potranno risollevare le sorti di una gloriosa forza politica come quella del Pd, nel cui dna risultano iscritti valori come il pluralismo, la partecipazione e la cittadinanza attiva, lo spirito comunitario e la democrazia intesa non come parola astratta, ma come concreto esercizio di vita».

«È mia intenzione – rende noto Galea – rivolgermi nei giorni prossimi ai Circoli, di redigere con gli stessi un calendario di incontri, per costruire insieme un nuovo e più efficiente modello di partito e per progettare la nostra futura azione politica per il benessere della nostra città e della nostra provincia. Sono la complessità e il carattere inedito dei problemi che ci troviamo di fronte ad esigere un cambiamento profondo da parte del nostro partito. Ci troviamo ormai all'interno di una fase storica, nella quale non hanno più senso gli inutili e sterili riti di un tempo o le ormai obsolete diatribe tra una fazione e l'altra, come se i nostri avversari politici si trovassero fra noi stessi e non all'esterno».

«Di fronte ai rigurgiti fascisti e razzisti della Destra – conclude Galea –, con cui abbiamo oggi a che fare, e alla palese inconsistenza degli odierni movimenti civici, che s'ispirano a questo e a quel personaggio, c’è bisogno più che mai di un Pd forte e coeso, capace di dare risposte anche al di fuori dell'ambito istituzionale».