Giovedì, 09 Luglio 2020

POLITICA NEWS

Crisi Comune, non c'e' il numero legale in prima convocazione. Il sindaco annuncia: «Venerdì presentero' la nuova giunta»

Posted On Mercoledì, 17 Luglio 2019 19:47 Scritto da

consiglio comunale crotone diretta streamingNonostante l’appoggio di tre consiglieri Pd (Michele Ambrosio, Saverio Flotta e Mario Galea), il sindaco di Crotone Ugo Pugliese non incassa il numero legale (17 consiglieri) per validare la seduta di consiglio comunale in programma per questa sera. In 16 hanno risposto “presente” all’appello nominale pronunciato dal segretario generale Antonino Maria Fortuna. Quindici i punti all’ordine del giorno tra cui le comunicazioni del sindaco su "Revoca nomina assessori: azzeramento della giunta comunale" e l’esame delle motivazioni giustificative delle assenze del consigliere comunale Manuela Cimino. Il consiglio tornera' riunirsi domani sera alle 18 quando basteranno solo 11 sì all'appello nominale. Fatica, dunque, il sindaco a trovare una maggioranza dopo l’azzeramento dell’esecutivo operato ormai 11 giorni fa, ma di questo il sindaco Pugliese non è preoccupato. A margine del consiglio, infatti ha dichiarato che «la città dovrà aspettare il 13esimo giorno per conoscere l’esecutivo perché convocherò questo venerdì, alle 10.30, la conferenza stampa per la presentazione della nuova giunta». Non vuole sentire parlare di «parto sofferto» il sindaco Pugliese in quanto «la nuova squadra poteva essere pronta già il giorno dopo l’azzeramento, ma ho voluto coinvolgere tutte le parti sociali della città compresi gli ordini professionali proprio per aprirci alla cittadinanza». «In questi giorni – ha quindi commentato Pugliese – ho letto e sentito tanti nomi, invece è stato un dialogo sereno dal quale ne esco fuori più contento e rafforzato dall’azione politica perché c’è stata condivisone sui progetti in cantiere per i prossimi due anni». «Il nuovo esecutivo – ha rassicurato il sindaco – sarà composto da 8 assessori e quindi non avrò più ad interim la delega all’Urbanistica (dopo le dimissioni di Rori De Luca, ndr)». Il sindaco non ha comunque voluto rilasciare dichiarazione anticipate su eventuali riconferme e assessori esterne che andranno a comporre la sua amministrazione.