fbpx
Giovedì, 26 Maggio 2022

POLITICA NEWS

Giuseppe Dell'Aquila (Pd): «In questo partito non si discute più da tempo!»

Posted On Venerdì, 16 Gennaio 2015 18:43 Scritto da

Il vicesegretario provinciale del Partito democratico pitagorico ha chiesto al presidente dell'assemblea Franco Seminario di convocare al più presto l'organismo per discutere di idee, programmi e riaprire il dialogo.

dellaquila interna«Dopo l'ottimo risultato - scrive Dell'Aquila - che ha ottenuto alle scorse regionali il centrosinistra e che ha visto, in particolar modo, il Partito democratico ottenere un enorme e storico risultato, ci saremmo aspettati che la discussione non si fosse fermata all'interno del partito. Anzi, ci saremmo aspettati che, questa, si sarebbe alimentata positivamente viste le tante istanze che siamo chiamati a rappresentare. Il partito del non pensiero - commenta dell'Aquila - sta prevalendo rispetto al partito del dialogo e delle idee, e questo non sta bene a me e a molti dirigenti. Per questo motivo ho sollecitato - spiega il vicesegretario del Pd provinciale - il presidente Franco Seminario affinché convochi al più presto l'assemblea provinciale, alla presenza di tutti i membri e delle istituzioni del nostro partito. Un'assemblea - spiega dell'Aquila - che discuta dei metodi, delle forme e che dia una programmazione precisa sulle cose da fare, che chiarisca gli equilibri, gli indirizzi e i percorsi. Chi si riconosce in un partito-comunità - chiosa il dirigente del Pd - non può sottrarsi a questa richiesta e continuare ad usare il partito solo in determinati momenti. C'è bisogno di un confronto serio, se il caso anche duro, che metta tutti nelle condizioni di dare il proprio contributo. Un confronto - aggiunge - che interrompa percorsi personali, sia in termini dirigenziali, che amministrativi. Noi siamo il partito, come dice Renzi, della collettività e non dell'uomo solo al comando. Mi auguro - prosegue - che non sia un appello che cada nel vuoto e che non si imiti il presidente Vallone ed il segretario Magorno, i quali per primi avrebbero dovuto dare l'esempio e convocare l'assemblea regionale; sia per condividere insieme la gioia della conquista di Reggio Calabria e della Regione, sia per ascoltare le idee che vengono dalla base e che sicuramente sarebbero di aiuto al presidente Oliverio ed alla propria azione amministrativa. Convocare presto, dunque, l'assemblea per dar vita ad una vera discussione politico-programmatica ed al confronto. Nessuno pensi - conclude Dell'Aquila - di trasformarla in caciara o in un ring. Anzi, tutti dovrebbero avere l'ansia di discutere per costruire insieme un percorso di riforme in questa regione e per il nostro territorio».