Stampa questa pagina

Il vicesindaco ordina con un decreto la mobilità interna per due dipendenti, ma secondo regolamento non le era consentito In evidenza

Scritto da  Pubblicato in Politica Sabato, 18 Febbraio 2017 16:21

cosentino pagliuso libridamareFarebbe bene il segretario generale del Comune di Crotone ad informare gli amministratori che esistono leggi e regole di cui tenere conto prima di approvare atti e divulgare decreti. Visto che lui è il garante delle procedure potrebbe anche fornire al sindaco e agli assessori una copia dello statuto e dei regolamenti considerato che, non è la prima volta, che vengono prodotti atti che configgono. L’ultimo in ordine di tempo è il decreto sindacale numero 3 del 17 febbraio scorso firmato dal vicesindaco Antonella Cosentino, con il quale viene disposta la mobilità interna di due dipendenti dell’ente (spostamenti intersettoriali). Si tratta di un decreto “urgente e transitorio”, che verrebbe adottato per “esigenze e rilevanza amministrativa”. Si fa anche riferimento al fatto che “sono stati sentiti i responsabili/dirigenti dei diversi settori”. Nell’emanare il decreto non si è tenuto conto dell’articolo 29 comma 9 del Regolamento generale organizzazione settori servizi e uffici (delibera Giunta del 20/2/2013) che dice: “Sia la mobilità interna (orizzontale o verticale), sia la semplice ridistribuzione delle risorse umane sono disposte con atto del rispettivo dirigente; gli spostamenti intersettoriali vengono disposti dal segretario generale, sentiti i dirigenti interessati”. Il vicesindaco, alla luce del regolamento, non ha il potere di decretare spostamenti.

 

 

 

 

Gaetano Megna

Segui le notizie del Crotone calcio su

www.stadiorossoblu.it

Sito web: www.laprovinciadicrotone.it Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ultimi da Gaetano Megna

Articoli correlati (da tag)