Venerdì, 27 Novembre 2020

POLITICA NEWS

Sostegno attivita' commerciali, mozione dei consiglieri Riga e Ceraudo su Congesi

Posted On Giovedì, 29 Ottobre 2020 11:12 Scritto da Redazione

I consiglieri comunali Salvatore Riga e Domenico Ceraudo hanno depositato una mozione con contestuale proposta di deliberazione per la prima adunanza utile per fornire sostegno ai commercianti di Crotone colpiti dall’emergenza Covid.

I consiglieri si rivolgono alla giunta comunale e al responsabile del settore Partecipate per quanto di rispettiva competenza affinché sollecitino «il Consorzio Gestione servizio idrico del Crotonese ConGesi a volere sospendere le eventuali procedure di distacco in essere avuto riguardo alle utenze riconducibili ad attività di ristorazione nonché più in generale per le utenze che abbiano quali fruitori le attività produttive interessate dalle restrizioni previste dal Dpcm del 24 ottobre scorso del corrente anno».

I consiglieri chiedono che «altresì sollecitino il Consorzio a determinarsi nel senso di rinviare i pagamenti delle fatturazioni in scadenza nei mesi di ottobre e novembre, al pari di ogni procedura tesa al recupero delle somme relative a fatture già scadute alla data del 24 ottobre scorso; che altresì gli Enti erogatori del servizio idrico, siano sollecitati a proporre agli utenti interessati dai provvedimenti restrittivi legati all’emergenza pandemia, avuto riguardo alle fatturazioni relative al periodo ottobre/novembre, un piano di rateizzazione che escluda la maturazione d’interessi ed oneri aggiuntivi, con una prima rata decorrente dal mese di gennaio 2020, previo accordo da raggiungere con il cliente/utente finale in ordine all'importo ed alla scadenza delle rate medesime, ferma la facoltà di quest'ultimo di optare per il pagamento in unica soluzione o di aderire alle eventuali ulteriori condizioni di pagamento che siano migliorative e che la società erogatrice vorrà auspicabilmente elaborare e proporre».

«Fermo restando – scrivono Riga e Ceraudo – che le facilitazioni in questione dovranno trovare applicazione anche nei confronti degli utenti che risultino essere morosi alla data del 24 ottobre scorso. Ed infine di richiedere che i provvedimenti adottati abbiano adeguata pubblicizzazione, dei medesimi andrà perciò fornita da ConGesi chiara ed esaustiva informazione in uno alla trasmissione delle fatture agli utenti interessati».