fbpx
Domenica, 09 Maggio 2021

POLITICA NEWS

Statale 106, Barbuto (M5s): «Non ci si puo' accontentare di un restyling!»

Posted On Martedì, 13 Aprile 2021 17:33 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«Sono costantemente al lavoro con il sottosegretario del Mims, Giancarlo Cancelleri, che sarà domani a Rossano/Corigliano per illustrare le importanti novità sulla Ss 106 della quale mi sto occupando fin dall'avvio della Legislatura con il preciso impegno di restituire ai calabresi della fascia jonica la dignità che per anni è stata loro sottratta mortificandone il diritto alla mobilità e, quel che più è peggio, mettendone a repentaglio la sicurezza e la vita, valori assoluti e fondamentali che vanno sempre tutelati e mai più barattati al ribasso».

Sono le dichiarazioni della deputata Elisabetta Barbuto (M5s) in qualità anche di componente della commissione Trasporti. «D'altronde – commenta la parlamentare – la Ss 106 è parte del percorso della E-90 , una strada di interesse europeo che qualunque territorio attraversi, dalla Sicilia alla Puglia, si presenta con le caratteristiche tipiche di una strada di rango B,  mentre, solo nella zona jonica della Calabria, si riduce non solo ad una strada di rango C, ma addirittura ad una strada che ancora oggi nel 2021 continua ad attraversare i centri abitati mettendo a repentaglio la sicurezza  degli abitanti degli stessi oltre che degli automobilisti».

«Non è possibile, allora – scrive Barbuto –, accontentarsi. Non è possibile accontentarsi di un semplice restyling della strada quale quello che era attualmente previsto nell'ultimo contratto Anas. Non è possibile accontentarsi di una semplice messa in sicurezza con il mantenimento di una strada di categoria C. Non è possibile accontentarsi di semplici varianti a livello dei centri abitati.  E' invece arrivato il tempo di pensare concretamente, e nella sua integralità, ad una Ss 106 sicura e veloce, una strada di categoria B che consenta a tutti i cittadini di spostarsi in sicurezza ed in maniera celere sul territorio per tutte le destinazioni».

«Stiamo lavorando da tempo – ricorda la parlamentare – perché il nuovo contratto Anas rispecchi le esigenze del territorio e nello stesso possa essere inserita una nuova 106 che abbia queste caratteristiche e che ci collochi veramente in Europa. Che ridia al nostro territorio lo slancio per ripartire. Che ci porti ad un riscatto economico e sociale. Per questo Il mio ringraziamento va a tutti coloro che si stanno impegnando in questa direzione ed in particolare, oltre a Giancarlo Cancelleri cui va il merito indiscusso di avere accolto per primo con grande sensibilità e attenzione le istanze del territorio ed al gruppo dirigente dell'Anas nazionale e territoriale, anche a Dalila Nesci, sottosegretario presso il ministero del Sud con la quale condivido da sempre la battaglia per la Ss 106 e che domani sarà presente a Rossano/Corigliano».