Martedì, 04 Agosto 2020

 

POLITICA NEWS

Il Gruppo Spanò (Cai Service Spa e Puliverde srl) ha donato all’Asp di Crotone un letto bilancia che sarà destinato all’unità di Covid-19, recentemente allestita presso l’ospedale civile “San Giovanni di Dio”, nell’ambito del Piano sanitario adottato in questa fase, legata all’emergenza coronavirus.

Pubblicato in In primo piano

«Mentre scrivo queste righe, non riesco a non pensare al fatto che dobbiamo davvero trovare la forza di volontà per combattere questo virus tutti assieme. E’ uno scontro senza armi, senza eserciti e che vede impegnato tutto il paese contro il Covid-19, un nemico impalpabile e subdolo che in altre regioni ha già mietuto migliaia di vittime».

Pubblicato in Attualita'

Per farla completa adesso l’Asp (Azienda sanitaria provinciale) dovrebbe rendere pubblici i nomi di questi trecento dipendenti malati e allora la gogna mediatica e non solo quella sarà completa». È quanto scrive in un comunicato sindacale inviato alla direzione strategica dell’azienda sanitaria di Crotone Gaetano Papaleo, segretario generale della Uil-Fpl.

Pubblicato in Attualita'

«Viviamo giorni drammatici. Giorni in cui sperimentiamo sulla nostra quotidianità la preoccupazione per una malattia che sta flagellando il paese e sta mettendo a dura prova il sistema sanitario nazionale. Giorni in cui il pensiero va ai malati che stanno combattendo la loro battaglia per la vita. Giorni che ricorderemo».

Pubblicato in Politica

Minacce ai medici, volantini e manifesti minatori appiccicati sotto casa di infermieri e agli ambulatori dell'Azienda sanitaria provinciale di Crotone. E' quello che accade a Crotone dopo la denuncia da parte del direttore amministrativo dell'Asp, Francesco Masciari che 300 dipendenti dell'azienda sanitaria avevano presentato certificati di malattia proprio in questo periodo. Ieri è apparso un manifesto con scritte offensive contro i "300 cani bastardi" proprio all'ingresso degli uffici Asp di via Messina, mentre volantini con minacce sono stati trovati all'esterno delle abitazioni di personale infermieristico e medico. I rappresentanti sindacali dei medici hanno scritto al direttore amministrativo Masciari denunciando il clima intimidatorio che stanno subendo. A scrivere sono state le sigle sindacali Aaroi-Emac (Cosco), Anaao Assomed (Saragò), Ascoti-Fidals (Zito), Cisl Medici (Tallarigo), Fesmed (Defazio), Fassd - Area Simet (Bilotta), Fials (Crugliano).

Pubblicato in Cronaca

«La scrivente Organizzazione sindacale, comparto Sanità, dell’Azienda sanitaria di Crotone, è seriamente preoccupata per tutto ciò che sta accadendo a livello organizzativo, strategico e della messa sicurezza (tra cui i Dpi - dispositivi di protezione individuale), per il contenimento del coronavirus nel nostro territorio a livello sanitario».

Pubblicato in Attualita'
Pagina 5 di 22