Domenica, 28 Febbraio 2021

 

 

POLITICA NEWS

questura crotoneAntonio Commisso e' il nuovo segretario provinciale del Coisp di Crotone (Sindacato indipendente di polizia). L'elezione e' avvenuta al termine di una partecipata assemblea per il settimo congresso provinciale del Coisp. Commisso e' stato eletto all'unanimita' insieme alla segreteria provinciale composta da Rocco Curcio, segretario provinciale aggiunto con funzioni vicarie, Vito Mangia, segretario provinciale aggiunto, e Cosimo Valentino, segretario provinciale amministrativo. Il congresso provinciale del Coisp di Crotone e' stato presieduto dal leader calabrese del Coisp, Giuseppe Brugnano, segretario regionale, il quale ha espresso forte soddisfazione per quanto determinato per il futuro del sindacato indipendente di Polizia nella provincia di Crotone: "Investiamo sul futuro con persone degne di rappresentare il Coisp, un sindacato forte e credibile a Crotone come su tutto il territorio nazionale. Oggi, dopo oltre 35 anni di sindacalizzazione della Polizia di Stato, abbiamo bisogno di nuove forze all'interno del sindacato, di nuove energie che siano al passo con i tempi per rappresentare al meglio le esigenze dei poliziotti. Abbiamo l'esigenza di rinnovarci - ha spiegato Brugnano - senza perdere di vista i valori e le idee fondanti del sindacalismo in Polizia che ci sono state trasmesse dai padri fondatori della legge 121 del 1 aprile del 1981 che ha smilitarizzato e sindacalizzato la Polizia di Stato. Come Coisp, continuiamo il nostro percorso naturale di indipendenza e di autonomia sindacale, senza svenderci ad infiltrazioni sindacali esterne al nostro mondo lavorativo, per il bene di poliziotti e della categoria che rappresentiamo. Siamo pronti per il futuro - ha concluso Brugnano - anche a Crotone con Antonio Commisso e la sua squadra". Al termine del congresso, una delegazione del Coisp, guidata dal segretario regionale, ha incontrato il questore Claudio Sanfilippo.

Pubblicato in Attualita'

polizia-migrantiNon basta al Coisp la solerzia con cui il Dipartimento di Stato ha risposto in merito ai dubbi sollevati circa la profilassi adottata su agenti e operatori del campo profughi di Sant'Anna dopo la morte per meningite del 37enne interprete.

Pubblicato in Cronaca

Il Coisp scrive al ministero dell'Interno e al Dipartimento della Polizia di Stato sul caso del decesso per menengite del mediatore culturale marocchino che operava all'interno del Centro d'accoglienza di Sant'Anna.

Pubblicato in Cronaca