Martedì, 11 Agosto 2020

 

POLITICA NEWS

ambulanza seraIncidente mortale, questa sera, sulla strada statale 107 Silana-Crotonese. Nello scontro tra un'auto e un motociclo, nel territorio del comune di Scandale, nel Crotonese, una persona ha perso la vita. Sul luogo dell'incidente, oltre ai sanitari del servizio d'emergenza 118 ed alle forze dell'ordine, che hanno effettuato i rilievi per tentare di ricostruire la dinamica del sinistro, sono intervenuti anche gli operai dell'Anas che hanno ripulito il manto stradale per favorire la normale ripresa della circolazione.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

chiesa rocca netoSono molti i danni e i disagi per la forte ondata di maltempo che nella giornata di ieri ha imperversato in diverse zone della Calabria, ed in particolare tra le province di Catanzaro e Crotone. L'area del Crotonese e' stata investita da una tromba d'aria che ha scoperchiato la chiesa di localita' Setteporte di Rocca di Neto. I Vigili del Fuoco stanno ancora lavorando per mettere in sicurezza la struttura. Diversi gli interventi dei vigili anche nella localita' Corazzo di Scandale per rimuovere alberi caduti che intralciavano viabilita'.

chiesa rocca neto2Danni e disagi anche nel Catanzarese, dove sono stati registrati allagamenti in tutta la fascia ionica. Tra i centri piu' colpiti ci sono Botricello, Cropani, Sellia Marina e Catanzaro lido. La Protezione civile ha riscontrato il superamento del livello tre di pioggia, con altissimo rischio, in diverse zone della Presila catanzarese, dove la viabilita' ha subito problemi per allagamenti e piccoli smottamenti. Rallentamenti in diversi tratti della statale 106.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

carabinieri 112A Scandale i carabinieri della locale stazione hanno arrestato un 57enne e un 48enne, entrambi del luogo, ritenuti responsabili di furto aggravato. I militari, nel corso di un servizio effettuato in località Corazzo, hanno sorpreso i due uomini all’interno dei locali di un’azienda di produzione vini in disuso, intenti ad asportare materiale ferroso ed attrezzature varie, tutto restituito dai militari all’avente diritto. A Torre Melissa, invece, sempre i carabinieri, hanno arrestato, in flagranza di reato, per furto aggravato in concorso e deturpazione di bellezze naturali, un imprenditore classe 65 ed un operaio classe 68, entrambi del luogo, sorpresi dai militari mentre prelevavano, con un escavatore, dal margine del torrente “Lipuda”, un cospicuo quantitativo di materiale inerte, caricandolo su un camion, senza alcuna autorizzazione.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

ergosud centraleLe sigle di categoria Filctem Cgil, Flaei Osi e Uiltec hanno proclamato una giornata di sciopero per il 31 luglio prossimo presso la centrale Ergosud di Scandale, preannunciando ad azienda, Prefettura e commissione di garanzia il relativo blocco delle prestazioni di lavoro straordinario programmato. «Le scriventi segreterie territoriali – si legge nella lettera –, Filctem Cgil, Flaei Osi e Uiltec Uil di Crotone, unitamente alle Rsu, a seguito dell'esito negativo del tentativo preventivo di conciliazione/raffreddamento svoltosi il 12 luglio scorso, innanzi la Prefettura di Crotone, sui temi quali: mancate assunzioni per copertura carenze strutturali in organico con riflessi su salute e sicurezza; mancata applicazione Ccnl sul servizio di reperibilità; crescite professionali; strumento sostituzione mensa-valore ticket; proclamano lo sciopero di tutto il personale della centrale Ergosud di Scandale per le prime 4 ore del giorno 31 luglio 2018. Questa prima proclamazione fa parte di un pacchetto di ore di sciopero complessive pari a 16 ore che si distribuiranno tra luglio e il mese di settembre prossimo nel rispetto previsto dalle norme sul diritto di sciopero nei servizi pubblici essenziali con le seguenti modalità: lavoratori giornalieri, astensione dalla prestazione per le prime 4 ore della giornata lavorativa del 31 luglio 2018; lavoratori turnisti che effettuano la prestazione In turno continuo e avvicendato, astensione dalla prestazione lavorativa per le prime 4 ore di ogni turno che si colloca, anche parzialmente nella giornata del 31 luglio 2018 (partendo dal turno notturno che inizia nella serata precedente il giorno 31 luglio 2018); lavoratori reperibili, pur avendo il diritto di sospendere la normale prestazione e quindi aderire allo sciopero, hanno l'obbligo di assicurare ed intervenire In regime di reperibilità al fine di garantire le prestazioni legate alla sicurezza e alla incolumità di persone, del patrimonio e della comunità. Inoltre, viene proclamano contestualmente Io sciopero delle prestazioni di lavoro straordinario programmato a partire del giorno 18 luglio 2018 e per i successivi 30 giorni. Durante lo sciopero saranno garantite le prestazioni di cui all'accordo sulla regolamentazione del diritto di sciopero nel settore elettrico». Francesco Gatto della Filctem Cgil commenta che la sigla «non si piegherà mai alla logica per la quale i lavoratori e la loro condizione lavorativa debbono soccombere difronte alla ricerca spinta del profitto e della competitività a tutti i costi. Contrasteremo con ogni strumento e con determinazione l’affermazione di questo principio, pertanto lo sciopero dei lavoratori della centrale previsto per il 31 luglio prossimo, oltre ad essere un freno a questa logica, è un investimento per migliorare le condizioni di vita e di lavoro delle persone nella continua ricerca di migliorare gli standard di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

nicodemo oliverio presentazione candidatura«Le elezioni amministrative premiano sempre gli amministratori che si impegnano per la loro terra, per il proprio Comune, per la propria comunità». È il commento dell’ex parlamentare Pd, Nicodemo Oliverio, ai risultati elettorali nei 4 Comuni del Crotonese in cui si è votato per i rinnovi dei rispettivi consigli. «Premiano coloro – prosegue Oliverio – che lo fanno con spirito di sacrificio e senso delle istituzioni. Anche per questo mi complimento con il sindaco di Petilia Policastro, Amedeo Nicolazzi, per lo straordinario successo che ha avuto alle competizioni elettorali di domenica scorsa, al termine di una campagna elettorale decisamente dura ed impegnativa. Amedeo Nicolazzi è stato premiato per il suo impegno costante, quotidiano, per essersi speso in questi anni completamente per il bene del suo territorio, carico di così tanti problemi, soprattutto quello dell’isolamento legato alle condizioni idrogeologiche del territorio stesso. Nicolazzi ha avuto la fiducia da parte della sua popolazione che ha saputo apprezzare tutto il lavoro fatto in questi anni. Il ritorno di Antonio Barberio a sindaco di Scandale premia la storia di una personalità politica di primo piano, sempre attento all’evoluzione e allo sviluppo dell’intera area crotonese e impegnato al futuro del territorio e alla valorizzazione della presenza politica dei giovani. Anche per lui c’è il riconoscimento delle numerose battaglie civili che ha sempre fatto e soprattutto della sua capacità di guardare avanti».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

amministrativeGiovanni Frontera è il nuovo sindaco di Cerenzia. "Cerenzia nel cuore" la spunta con il 60,73%, tenendo a distanza Alberto Caligiuri (39,26%). A Petilia Policastro, centro più grosso della provincia di Crotone tra quelli chiamati alle urne, vince Amedeo Nicolazzi (#Petiliaprimaditutto) con il 59,09%. Il distacco da Vincenzo Calaminici è di quasi mille voti. Nel piccolo centro di Savelli il nuovo sindaco è Domenico Frontera ("L'alveare"), con il 60,47% dei voti. Francesco Spina si ferma al 39,52%. A Scandale vince Antonio Barberio ("Adesso! Scandale") con il 55,84%. Allo sfidante Fabio Brescia il 44,15%.

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 6 di 11