fbpx
Domenica, 05 Dicembre 2021

POLITICA NEWS

«L'associazione "libere donne" ritiene doveroso mettere in evidenza la conduzione faziosa e non garante della rappresentanza delle pari opportunità, messa in atto dal presidente della Commissione, Carmen Giancotti». È quanto si legge in una nota diramata dalla presidente dell’associazione Caterina Villirillo.

Pubblicato in Politica

E' stato pubblicato sul sito del Comune di Crotone l'avviso pubblico per manifestazione di interesse alla nomina di componente della Commissione Toponomastica.

Pubblicato in In primo piano

«Si è tenuta questa sera – informa una nota – nella sala consiliare la prima riunione della nuova Commissione pari opportunità del Comune di Crotone».

Pubblicato in Politica

«Il Comitato cittadino aeroporto Crotone – informa una nota – ha appena appreso grazie all’europarlamentare Mario Furore (M5S) che, la Commissione Europea ha sollevato dei dubbi il 30 gennaio sull'agevolazione di tariffe per i non residenti».

Pubblicato in In primo piano

comune isolaNella giornata di oggi si e' insediata al Comune di Isola Capo Rizzuto la commissione straordinaria composta dal prefetto Domenico Mannino, dal viceprefetto aggiunto Antonella Rotolo e dal funzionario economico Stefano Tenuta. L'insediamento consegue alla deliberazione, nella riunione del Consiglio dei ministri in data 22 novembre scorso, dello scioglimento del consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto. Contestualmente, nelle more del perfezionamento della procedura con l'adozione di decreto del Presidente della Repubblica, il prefetto di Crotone, con proprio decreto, ha disposto la sospensione degli organi elettivi. "La provvisoria gestione dell'Ente comunale - sottolinea la Prefettura - e' cosi' affidata alla terna di Commissari, ricorrendo i motivi di urgente necessita' ai fini della continuita' dell'azione amministrativa".

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

comune4In Italia spesso la legge diventa un optional. Con la determina dirigenziale n. 1743 del 7 settembre scorso è stata nominata la commissione per l’espletamento del concorso che prevede l’assunzione da parte del Comune di Crotone di un dirigente tecnico (ai sensi dell’ex art. 110 comma 2 D. Lgs. 267/2000). La commissione che dovrà espletare il concorso è composta dall’ingegnere Gianfranco De Martino, con il ruolo di presidente, dall’ingegnere Giovanni Ricca, con il ruolo di esperto, dall’ingegnere Giuseppe Schipani, anche questo esperto, e dal dottor Franco Milito, con il ruolo di segretario. Tutti ottimi professionisti, ma tutti appartenenti rigorosamente al sesso maschile a meno che non ci sia qualcuno che, pur mantenendo la sua identità di nascita, non si sia sottoposto ad un intervento per cambiare sesso. La nomina della commissione tutta al maschile cozza con il contenuto dell’articolo 57 D. Lgs. Numero 165/2001, che testualmente recita: “Le pubbliche amministrazioni, al fine di garantire pari opportunità tra uomini e donne per l'accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro: ...a) riservano alle donne, salva motivata impossibilità, almeno un terzo dei posti di componente delle commissioni di concorso, fermo restando il principio di cui all’articolo 35, comma 3, lettera e); in caso di quoziente frazionario si procede all'arrotondamento all'unità superiore”. Tra l’altro la legge prevede anche che “L'atto di nomina della commissione di concorso è inviato, entro tre giorni, alla consigliera o al consigliere di parità nazionale ovvero regionale, in base all'ambito territoriale dell'amministrazione che ha bandito il concorso, che, qualora ravvisi la violazione delle disposizioni contenute nel comma 1, lettera a), diffida l'amministrazione a rimuoverla entro il termine massimo di trenta giorni. In caso di inottemperanza alla diffida, la consigliera o il consigliere di parità procedente propone, entro i successivi quindici giorni, ricorso ai sensi dell'articolo 37, comma 4, del codice delle pari opportunità tra uomo e donna, di cui al decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, e successive modificazioni; si applica il comma 5 del citato articolo 37 del codice di cui al decreto legislativo n. 198 del 2006, e successive modificazioni. Il mancato invio dell'atto di nomina della commissione di concorso alla consigliera o al consigliere di parità comporta responsabilità del dirigente responsabile del procedimento, da valutare anche al fine del raggiungimento degli obiettivi”. Al momento della nomina della commissione non si è tenuto conto (o non si è voluto tenere conto?) di quanto prevede la legge. Viene il dubbio che Crotone sia una repubblica indipendente dove la legge può anche essere considerata un optional e i suoi abitanti i cittadini della repubblica delle banane.

 

 

 

Salva

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 3