fbpx
Domenica, 25 Settembre 2022

POLITICA NEWS

Nove consiglieri consunali di minoranza a Crotone hanno presentato un esposto per denunciare «significative criticità riguardo agli istituti scolastici ubicati a Papanice». Si tratta di Enrico Pedace, Fabrizio Meo, Marisa Luana Cavallo, Alessia Le Rose, Carmen Giancotti, Fabio Manica, Giuseppe Fiorino, Salvatore Riga e Anna Maria Rita Cantafora.

Pubblicato in Politica

«Sono ormai trascorsi più di tre anni dalla chiusura del Castello Carlo V di Crotone e, quindi, dall'impossibilità di accedere ai servizi culturali fruibili all'interno del monumento, in particolare la biblioteca comunale ed il museo civico, nonostante ci siano le condizioni per una parziale riapertura». E' questo il contenuto dell'esposto presentato alla Procura della Repubblica da parte di Teodolinda Monte, Vincenzo Fabiani, Filippo Sestito, Raffaele Riganello, Antonio Tata, Vincenzo Medici e Francesca Pesce. 

Pubblicato in Politica

Un esposto-denuncia sullo stato della sanità in Calabria è stato presentato stamani dai segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil alla Procura della Repubblica di Catanzaro e alla Procura della Corte dei conti.

Pubblicato in In primo piano

Il consorzio “Momenti di gloria” comunica di aver inviato un nuovo esposto alle autorità competenti avente ad oggetto il "Regolamento comunale per la gestione degli impianti sportivi" approvato dal commissario straordinario del Comune di Crotone, Tiziana Costantino.

Pubblicato in Sport

I rappresentanti delle società aderenti al Consorzio Sportivo “Momenti di Gloria” comunicano che «in data odierna il presidente del Consorzio, Giancarlo Satiro, ha iniziato presso il Palamilone lo sciopero della fame per protestare contro la politica della chiusura degli impianti portata avanti dal Comune di Crotone».

Pubblicato in In primo piano

Il consorzio sportivo “Momenti di gloria” annuncia di aver presentato un quarto esposto relativo allo stato di abbandono del Museo dei miti e del mare di Crotone. La denuncia è stata inoltrata alla Procura regionale Corte dei conti, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, al ministero dell’Interno, al ministero dello Sport e all’Autorità nazionale anticorruzione.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 5