fbpx
Lunedì, 24 Giugno 2024

POLITICA NEWS

«La festa della madonna quest’anno sarà dissacrata e oltraggiata da un evento ideologico pro gender». È quanto dichiara Giancarlo Cerrelli, presidente dell’associazione politico culturale “Popolo e identità” su cui vi è già una replica degli organizzatori.

Pubblicato in Attualita'

«Il mio percorso nella Lega finisce qui!». È con queste parole che l’avvocato Giancarlo Cerrelli abbandona la Lega «dopo averla fondata e radicata a Crotone», scrive in una nota.

Pubblicato in Politica

"Repulisti" nella Lega di Crotone, l'asse Calabretta-Salvini non perdona lo smacco della missiva firmata da 25 militanti del «gruppo storico» e recapitata ieri al leader del Carroccio.

Pubblicato in Politica

«Se non ve ne siete ancora accorti, vi avverto che il consiglio comunale di Crotone si è determinato contro il ddl Zan, fatevene una ragione!». È quanto evidenzia Giancarlo Cerrelli, coordinatore provinciale della Lega di Crotone, dopo «essere venuto a conoscenza del comunicato pubblicato dalla Giunta comunale, sul sito istituzionale del Comune di Crotone, con il quale la stessa ha preso le distanze dal consiglio che ha votato a favore della mozione Cavallo (Lega) contro il ddl Zan».

Pubblicato in Politica

Il referente provinciale della Lega di Crotone, Giancarlo Cerrelli, rende noto che «ieri sera verso le 23.30 circa è stato perpetrato un vile attacco al gazebo della Lega di Crotone; infatti, mentre lui e alcuni militanti e candidati della Lega erano intenti a smontare il gazebo della Lega di Crotone, sul Lungomare cittadino (presso cui era stata fatta una raccolta firme contro la mala gestione della scuola a cura del governo Conte e del ministro Azzolina e al quale erano presenti anche alcuni candidati alle prossime elezioni amministrative di Crotone, tra cui la coordinatrice provinciale della Lega giovani di Crotone, Marisa, Luana Cavallo, Francesco Pariano, Armando Ammerata, Francesco Gentile, Manuel D’Urso) tre soggetti hanno sottratto, furtivamente, due bandiere della Lega che hanno pensato di gettare in mare. Appena i militanti della Lega si sono accorti dell’accaduto hanno prontamente recuperato le bandiere in mare e hanno individuato i soggetti autori del misfatto, che non contenti del gesto incivile che avevano compiuto, hanno iniziato ad apostrofare i numerosi militanti della Lega presenti al gazebo, con l’epiteto di “fascisti di....”. A quel punto è stata chiamata la Polizia, che Cerrelli ringrazia per essere prontamente intervenuta con due pattuglie e, che dopo un breve inseguimento ha identificato i soggetti in questione. Il grave atto avvenuto ieri sera – afferma Cerrelli - evidenzia l’intolleranza dei cosiddetti tolleranti che non sanno usare la forza delle idee, ma soltanto la più bieca intolleranza, condita da violenza fisica e verbale. Noi non siamo così, siamo leghisti! Tanti gli attestati di solidarietà anche da parte di esponenti di opposti schieramenti sono pervenuti al Referente provinciale della Lega».

Pubblicato in Politica

«A Crotone, dopo il lockdown, c’è chi muore di fame e chi invece guadagna con l’accoglienza dei migranti». È quanto afferma il referente provinciale della Lega Salvini premier di Crotone, Giancarlo Cerrelli.

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 7