Giovedì, 25 Febbraio 2021

 

 

PRIMO PIANO NEWS

Aeroporto, iniziativa di sensibilizzazione: ''Parcheggio della speranza: vola Crotone''

Posted On Lunedì, 15 Giugno 2020 21:53 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«È partita l’iniziativa “Parcheggio della speranza: vola Crotone”: ogni giorno 2 persone di un’associazione o realtà sociale crotonese parcheggeranno presso l’aeroporto di Crotone dalle ore 18 alle ore 19». È quanto rende noto Lori Rossetto dell’associazione “amici del tedesco” di Crotone, tra i promotori della protesta.

«Scopo dell’iniziativa – piega una nota – è sensibilizzare Regione Calabria e Sacal sull’importanza dell’aeroporto di Crotone. Si è scelta questa modalità per evitare di organizzare manifestazioni pubbliche con dispendio di risorse e di impiego di forze dell’ordine. Attualmente lo scalo di Pitagora sta diventando famoso perché è l’unico aeroporto in Europa ad avere in piena stagione estiva solo tre voli di linea a settimana. Mentre in altri scali si registra la ripresa dei voli, in Sardegna per esempio c’è un vero e proprio boom di prenotazioni con i voli Ryanair, a Crotone tutto rimane fermo. Lamezia vola, Reggio vola, Crotone no. La vicenda pare essere una barzelletta. In piena stagione estiva, nei mesi di luglio ed agosto ci sono solo tre voli a settimana. Un aeroporto con soli tre voli è un vero e proprio spreco di risorse. Eppure l’utenza ci sarebbe. L’anno scorso diversi voli per Crotone, soprattutto nella stagione estiva, hanno avuto uno dei più alti coefficienti di riempimento. Il volo Crotone Norimberga è stato per esempio un vero e proprio successo. Lunedì 15 giugno il primo parcheggio costruttivo vola Crotone è stato effettuato dall’associazione Amici del tedesco. A seguire altre realtà, tra queste WWF, Aido, Cittadinanza attiva, comitato cittadino Aeroporto Crotone, comitato Crotone vuole volare, commercianti, cooperative sociali ecc. Alla base di questa iniziativa una sola domanda: se a Lamezia e a Reggio i voli riprendono a pieno ritmo, perché a Crotone ci saranno solo tre voli a settimana?», conclude la nota.