fbpx
Domenica, 26 Maggio 2024

PRIMO PIANO NEWS

Akrea, no dalle Rsa all'affidamento del verde pubblico al privato

Posted On Sabato, 06 Maggio 2023 12:53 Scritto da
Akrea, no dalle Rsa all'affidamento del verde pubblico al privato Foto: repertorio

«Recentemente siamo venuti a conoscenza del fatto che il Comune di Crotone sarebbe pronto ad affidare a soggetti privati l'esecuzione dei lavori più urgenti per la cura e la manutenzione delle aree verdi urbane». È quanto scrivono in una nota le Rsa di Akrea Giovanni Mungari, Giovanni Caruso (Fit-Cisl) e Salvatore Asteriti (UilTrasporti).

«Il motivo - riferiscono - risiederebbe nella necessità di superare alcune “criticità” nella gestione del servizio, tra le quali, in particolare, quelle inerenti la carenza di personale e di attrezzature. La notizia ci lascia perplessi e ci interroga su quale sarebbe a questo punto la visione strategica sul tema da parte dell'ente pubblico di riferimento», commentano le Rsa.
«Ci viene difficile infatti comprendere - spiegano le Rsa - il motivo per cui dal primo gennaio 2022 il servizio del verde, affidato ad Akrea da più di 10 anni con ottimi risultati, sia ritornato sotto la gestione municipale, tra l'altro fregandosene degli 11 dipendenti Akrea deputati a quel servizio e delle loro famiglie e mettendo a repentaglio il loro futuro di cittadini e lavoratori che solo grazie all'intervento e alla mediazione dei sindacati operanti in Akrea hanno visto tutelata la loro posizione».
«Ma ciò che più ci indigna - sottolineano - è che, nella controversia sul verde pubblico, Akrea ha chiuso una transazione a ribasso nei confronti del Comune, confidando nel fatto che la rinuncia a una parte cospicua del credito, che al contrario avrebbe pututo certamente fare respirare le casse dell' azienda, sarebbe stato il presupposto di una nuova sinergia tra le parti nell' ottica dell' efficienza e del buon funzionamento del servizio pubblico nell' interesse di tutti i cittadini».
«La città - proseguono le Rsa -, dal punto di vista della gestione dei rifiuti, sta per iniziare un percorso importante che potrebbe cambiare la storia di un problema che ci trasciniamo da tanti anni. Da qualche mese - ricordano le Rsa - Akrea ha a disposizione 23 nuovi mezzi e diverse attrezzature specifiche per implementare il servizio. Ci auguriamo pertanto che l'amministrazione comunale tuteli il suo patrimonio, sia materiale, che immateriale in termini di competenze raggiunte in questo settore e non lo svenda con scelte superficiali o scellerate dettate da ragioni non sempre comprensibili e poco in linea con quei principi di efficienza e di buon andamento che regolano tutte le amministrazioni pubbliche». «A corredo della presente - concludono - e solo a scopo informativo ci duole infine rendere noto, senza entrare troppo nel merito, che i pagamenti dei dipendenti di Akrea questo mese sono stati erogati  regolarmente  grazie a un gesto nobile del presidente Bevilacqua».