Giovedì, 22 Ottobre 2020

PRIMO PIANO NEWS

Appello di Tomaino (Uil) ai parlamentari crotonesi per il servizio ''Roma Capitale''

Posted On Sabato, 26 Settembre 2020 18:53 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

Fabio Tomaino, segretario generale della Uil di Crotone, rivolge un appello ai parlamentari del territorio in merito alla vicenda dei lavoratori del servizio di contact center di “Roma Capitale”.

E’ davvero ingiusto che operatori eccellenti, come quelli dello "060606" (commessa Roma Capitale), non possano dare per scontata l’applicazione delle proprie tutele e debbano, invece, subire mortificazioni e ricatti.

Il nuovo committente, infatti, oltre a una fin troppo evidente improvvisazione imprenditoriale, dimostra di non comprendere quanto in un'azienda troppo importante sia il valore aggiunto di lavoratori che hanno maturato esperienza, conseguendo un riconosciuto tasso di professionalità.

Noi rivendichiamo il diritto all'abbattimento di ogni pregiudizio; perché, proprio quì, nella tanto vituperata Calabria, troppo spesso e troppo irresponsabilmente si utilizzano narrazioni inverosimili e profondamente ingiuste. I governi, poi, compreso questo, ce l'hanno messa sempre tutta per mascherare il secolare disimpegno verso la nostra regione. Anche in questa vicenda si è consumata la più scandalosa superficialità. Ed invece di svolgere il ruolo di garanzia nel rispetto delle vigenti normative contrattuali e di leggi, consente che ai 107 lavoratori vengano calpestati i propri diritti, trattandoli come "saldi di fine stagione".

 È giunto il tempo che le nostre rappresentanze nei due rami del Parlamento: Barbuto, Corrado, Stumpo e Torromino, svolgano il proprio ruolo di rappresentanza del territorio; si facciano sentire in quelle stanze ministeriali dove si deciderà il futuro dei 107 lavoratori ex Abramo CC.

Sindacato e lavoratori proseguiranno nella proposta, già formulata dalle categorie regionali e regionali di Cgil Cisl Uil, e nelle mobilitazioni già programmate. C'è, però, bisogno che i nostri incontri siano sostenuti dalle rappresentanze istituzionali parlamentari del territorio. Non si tratta di interloquire con entità astratte. I Ministri che hanno competenza in questa vertenza sono: Catalfo, Gualtieri e Patuanelli. Ad essi va detto con estrema fermezza e determinazione che l'applicazione di leggi e normative, quelle soprattutto che riguardano il mercato del lavoro, non possono subire il condizionamento di una lettura assai discriminante.

Suvvìa cari Onorevoli, richiamate alle armi tutti i vostri colleghi, sia quelli notoriamente distratti che gli assenteisti cronici. Anche se, per la verità, alcuni di voi, anche recentemente, hanno risposto alle chiamate. Stimolate gli ectoplasmi a svolgere la funzione per la quale sono stati eletti. La nostra, la vostra comunità ha un bisogno ancestrale di una politica finalmente coesa e finalmente appassionata verso le problematiche del territorio.

Combattiamo tutti insieme il disagio, ormai troppo grave, del nostra realtá e della nostra comunitá.

Noi con voi ci saremo.

Fabio Tomaino - segretario generale Uil Crotone