Domenica, 27 Settembre 2020

PRIMO PIANO NEWS

Celebrato a Crotone il 167° anniversario della Polizia di Stato, il questore Gambino: «Il nostro impegno da sempre per questa terra»

Posted On Mercoledì, 10 Aprile 2019 19:41 Scritto da

festafesta polizia 2019La Polizia di Stato ha celebrato quest’oggi anche a Crotone il 167° Anniversario dalla sua fondazione nel segno del tema celebrativo prescelto “Esserci sempre”. La cerimonia, svoltasi in piazza della Resistenza davanti al palazzo comunale, è stata preceduta alle ore 9 dalla deposizione di una corona di alloro presso il monumento posto all’interno del cortile della Questura. Il questore Massimo Gambino ha così reso gli onori ai caduti della Polizia di Stato. Successivamente, assieme al prefetto, la cerimonia si è spostata presso piazza della Resistenza dove sono stati consegnati dei riconoscimenti di merito agli operatori della Polizia di Stato che si sono particolarmente distinti in azioni di servizio. Inoltre sono stati comunicati i risultati conseguiti durante il decorso anno, ottenuti grazie all’impegno degli uomini e delle donne della Polizia di Stato che con spirito di sacrificio e abnegazione svolgono il loro lavoro. La cerimonia è stata allietata dall’esecuzione di alcuni brani a cura del liceo Musicale “Scaramuzza” di Crotone. Nel corso delle celebrazioni la cittadinanza ha potuto, inoltre, visitare vari stand delle specialità della Polizia di Stato.

questore gambino festa poliziaIl discorso del questore. «Per me si tratta della prima Festa della Polizia da questore – ha esordito Gambino – e potete immaginare quanta emozione questa cerimonia mi stia regalando. Il tema della celebrazione odierna, ancora una volta, su tutto il territorio nazionale è “Esserci sempre”. Ed abbiamo buoni motivi per poter affermare che la Polizia di Stato della provincia di Crotone c’è stata, c’è e sempre più vorrà esserci esprimendo il nostro impegno per questa terra». «Abbiamo atteso puntualmente – ha sottolineato il questore – ai nostri impegni in modo costante ed elevato con grande investimento di risorse, personali e professionali, sacrificando spesso affetti e dedicando tutto il nostro tempo e le nostre energie al servizio degli altri e dell’Istituzione alla quale fieramente apparteniamo. Ma tutto questo non sarebbe possibile se non ci fosse, per questa realtà, una costante attenzione da parte del dipartimento della Polizia di Stato e in particolare del capo della Polizia. Il quale, anche nella recente visita del 30 gennaio scorso, ha ribadito che, dopo un periodo di difficoltà sul piano delle assunzioni e del ricambio delle risorse umane, ci è permesso di vedere la luce in fondo al tunnel. E’ di tutta evidenza – ha sottolineato il questore – che in pochi mesi, nell’ambito di una ristrutturazione più complessa, si sia avuta un’implementazione di 30 unità nell’organico, determinando un notevole abbassamento nell’età media, nonché il ricambio di giovani funzionari, recentemente assegnati».
«Indirizzo un ringraziamento – ha proseguito Gambino – a tutti i giornalisti di ogni testata, di ogni emittente, di ogni sito, per l’attenzione stimolante che dedicano al nostro lavoro ed alle tematiche della legalità. Sono certo che potremmo ancor più collaborare per fornire ai cittadini la vera informazione ed anche gli anticorpi per difendersi da disinformazione e fake news ed educare a leggere la realtà delle cose ed anche la positività e la speranza nelle azioni efficaci di prevenzione e repressione delle Forze di Polizia. Chi produce informazione, come chi la comunica è interprete della sicurezza e pertanto soggetto complementare ed indefettibile di una stessa squadra».

questore gambino onorificenze poliziaELENCO PREMIATI FESTA DELLA POLIZIA 2019.

MEDAGLIA DI BRONZO AL VALORE CIVILE
Conferita all’Ass. C. MARTILOTTI Alfonso, in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Crotone per la seguente motivazione:
"Con ferma determinazione e umana solidarietà, unitamente a un collega, interveniva in soccorso di una donna che, con evidenti intenti suicidi, si era gettata da un ponte nelle gelide acque di un fiume. Raggiunta la malcapitata, con l'aiuto del collega, riusciva ad afferrarla e a trarla in salvo, scongiurando più gravi conseguenze. Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di elette virtù civiche."
Prato, 14 dicembre 2012.

PROMOZIONE PER MERITO STRAORDINARIO
Conferita:
- all’Ass. Capo LATERZA Roberto Cesare, in servizio presso l’Ufficio Immigrazione della Questura di Crotone
- All’Ag. Sc. NEGRO Vincenzo, in servizio presso l’U.P.G.S.P. della Questura di Crotone

per la seguente motivazione:
"Evidenziando eccezionali capacità professionali, non comune determinazione operativa ed incuranti del pericolo espletavano un'operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l'arresto in flagranza di due cittadini stranieri, responsabili dei reati di tentato omicidio, lesioni plurime aggravate, violenza, minacce e lesioni a pubblico ufficiale nonché dei reati sulle armi. Nella circostanza, i due operatori, dopo una violenta colluttazione, riuscivano a bloccare e a disarmare due pericolosi malviventi armati rispettivamente di un collo di bottiglia di vetro rotto ed un "nunchaku", riportando lesioni per le quali erano costretti a ricorrere alle cure mediche. Chiaro esempio di abnegazione, coraggio ed alto senso del dovere."
Crotone, 2 settembre 2016.

LODE
Conferita all’Ass. C. LOMBARDO Roberto, in servizio presso l’U.P.G.S.P. della Questura di Crotone per la seguente motivazione:
"In servizio presso l'U.P.G.S.P., con impegno e senso del dovere, portava a termine un intervento di soccorso pubblico in favore di un uomo che aveva posto in essere evidenti propositi suicidari."
Crotone, 27 giugno 2016.

LODE
Conferita:
al Sost. Comm. RUSSO Giuseppe
all’Ass. C. Coord. SCACCIANOCE Antonio
all’Ass. C. Coord. MONTEFUSCO Fabrizio
all’Ass. TISO Gennaro
in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Crotone per la seguente motivazione:
"Per l'impegno profuso nell'espletare un'operazione di polizia giudiziaria che portava all'arresto di alcune persone, ritenute responsabili di immigrazione clandestina."
Crotone, 8 aprile 2016.

LODE
Conferita:
all’Isp. C. D’ANGELO Andrea
al V. Sov. CURIA Ignazio
all’Ass. C. Coordinatore BLACONA’ Francesco
All’Ass. C. FRANCAVILLA Daniele
All’Ass. C. MARTILOTTI Alfonso
All’Ass. SERRAVALLE Rocco
in servizio presso la Squadra Mobile della Questura di Crotone per la seguente motivazione:
"Dando prova di intuito investigativo e capacità professionali, si distinguevano in una delicata indagine di polizia giudiziaria, che si concludeva con l'emissione di una misura cautelare interdittiva della sospensione dell'esercizio di un pubblico ufficio a carico di una maestra della scuola di infanzia, a seguito di maltrattamenti cagionati ai piccoli alunni."
Crotone, 20 dicembre 2016

LODE
Conferita:
all’Ag. Sc. NINO Antonio
in servizio presso l’UPGSP della Questura di Crotone per la seguente motivazione:
"Per l'impegno profuso nell'espletamento di una operazione di polizia giudiziaria che si concludeva con l'arresto di una persona per i reati di maltrattamenti in famiglia e resistenza a pubblico ufficiale, nonché con il salvataggio della stessa."
Crotone, 25 settembre 2017

Il Questore della provincia di Crotone in relazione all’impegno continuo nelle attività di supporto e logistiche nell’ambito della Questura consegna all’Assistente Economico Finanziario Davide RIZZOTTO una pergamena di compiacimento per il lavoro svolto e a testimonianza della sinergia con tutto il personale dell’Amministrazione civile dell’Interno.

Sono state altresì concesse 30 onorificenze, in favore di altrettanti appartenenti alla Polizia di Stato per questa ricorrenza, a cui vanno la nostra riconoscenza e apprezzamento.