Venerdì, 27 Novembre 2020

PRIMO PIANO NEWS

Coronavirus, nuove restrizioni in arrivo a Isola Capo Rizzuto: ordinanza del sindaco

Posted On Venerdì, 23 Ottobre 2020 18:59 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«L’aumento dei contagi registrato nei giorni scorsi – informa una nota – nel territorio di Isola Capo Rizzuto, ha portato il sindaco Maria Grazia Vittimberga a delle attente valutazioni con una conseguente preparazione di un’ordinanza sindacale che è stata emessa nella mattinata odierna».

«Otto i punti cardine – spiega la nota – dell’ordinanza numero 252 del 23 ottobre che sarà valida a partire da lunedì 26 ottobre, fino a mercoledì 10 novembre, in cui il primo cittadino ordina:

  1. La Chiusura con divieto di accesso a tutti i parchi pubblici del territorio;
  2. Il Divieto di effettuare mercati cittadini di qualsiasi tipologia;
  3. La chiusura di tutti i supermercati e delle attività di vendita di medie e grandi dimensioni nelle giornate di domenica, con l’obbligo per le medesime e per tutte le altre attività commerciali di contingentare gli ingressi per evitare sovraffollamenti all’interno delle strutture e di effettuare la misurazione della temperatura di tuti coloro che entrano.
  4. Il divieto di vendita in forma itinerante ed ambulante, mentre resta consentita la consegna a domicilio dei prodotti;
  5. Il divieto d’ingresso e stazionamento dalle ore 21.00 alle ore 5.00 nella Piazza Duomo e nelle aree immediatamente limitrofe (fatta eccezione ai residente per raggiungere la propria abitazione)
  6. Il divieto comunque di stazionale negli spazi pubblici ove risulta più agevole il formarsi di assembramenti, anche di natura spontanea (siano esse strade, piazze o altro)
  7. L’obbligo assoluto dell’uso delle protezioni delle vie respiratorie anche lungo tutte le strade e le piazze ricadenti nel centro abitato del capoluogo e delle frazioni;
  8. Il divieto, in tutto il territorio comunale, dalle ore 21.00 alle ore 7.00 di qualisasi forma di intrattenimento musicale riprodotta all’interno o all’esterno dei locali di tutte le attività di esercizi pubblici, circoli privati, strutture ricettive alberghiere ed extra».