fbpx
Giovedì, 02 Febbraio 2023

PRIMO PIANO NEWS

Coronavirus, Santelli: «Mobilita' interregionale e' bloccata da provvedimenti del Governo»

Posted On Giovedì, 23 Aprile 2020 18:08 Scritto da Redazione

«La vicenda dei rientri degli studenti sembra essere giocata in Calabria come se fosse una situazione solo calabrese. In realta' riguarda l'intero territorio italiano». Lo ha detto Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, al TgR Calabria.

All'ordinanza del presidente della Regione che ha bloccato la mobilita' interregionale e' seguita, subito dopo, un'ordinanza del ministero dell'Interno e del ministero della Salute e poi un decreto del Governo che ha bloccato la mobilita' interregionale. Al momento, anche nella preparazione della cosiddetta fase 2, il Governo ha ribadito il divieto di mobilita' interregionale.

«Lo ha ribadito – spiega Santelli – nella cabina di regia fatta anche con le Regioni e gli enti locali. Non e' la Regione Calabria che blocca i rientri, e' un'iniziativa del governo per il contenimento del contagio», ha aggiunto Santelli evidenziando poi "un dato estremamente rilevante".

«Rispetto al momento in cui queste misure sono state adottate – ha spiegato –, in alcune zone del paese, purtroppo, nei numeri non e' cambiato assolutamente nulla. I numeri sono ancora molto forti e il pericolo di un contagio di ritorno rimane fortemente. Chiedere qualche settimana ancora di sacrificio ai ragazzi e alle famiglie e' una cosa dura. Dobbiamo anche rispettare il sacrificio fatto da tanti e preservare i risultati ottenuti. Stiamo parlando di due o tre settimane, non tempi lunghissimi. E' un sacrificio sopportabile. In questo momento – ha detto il presidente della Giunta regionale calabrese – nessuno in Italia accetta il rischio di rimettere in moto una mobilita' interregionale» che, secondo Santelli, potrebbe causare «un caso-contagio al sud».