Giovedì, 25 Febbraio 2021

 

 

PRIMO PIANO NEWS

Crisi Covid, Camera di commercio: «Parlamentari crotonesi interpellino il governo»

Posted On Mercoledì, 17 Giugno 2020 17:09 Scritto da Riceviamo e pubblichiamo

«Interpellare i nostri parlamentari e il governo nazionale per risposte concrete sulla crisi delle imprese e il sistema bancario». È una sintesi del documento elaborato nel corso del consiglio camerale straordinario che si è svolto questa mattina dalle ore 10.30, presso la sede della Bcc del Crotonese. Un consiglio straordinario quello della Camera di commercio di Crotone esteso e finalizzato ad affrontare il tema del disagio sociale creatosi con l’emergenza covid, anche con riferimento all’accesso al credito.

«Il territorio crotonese vive una crisi le cui radici affondano ormai lontano nella memoria – ha esordito il presidente della Camera di commercio di Crotone Alfio Pugliese – le vicissitudini di questi ultimi tempi ed il gravissimo dissesto economico derivante dalla pandemia non hanno fatto altro che inasprire una situazione già difficile e diffondere un’atmosfera di ulteriore disperazione. C’è il rischio che tale disagio sfoci in episodi di violenza, come quello occorso ai danni di un funzionario di banca nelle scorse settimane, e che al contempo, veda l’emergere dello strapotere della criminalità organizzata. Bisogna dare delle risposte concrete alle imprese ed al territorio altrimenti la prospettata chiusura di molte aziende a causa dell’emergenza peggiorerà ulteriormente i livelli di disoccupazione e, conseguentemente, lo stato di povertà del crotonese, sfociando in seri rischi per l’ordine pubblico».

L’incontro ha visto gli interventi del nuovo segretario generale facente funzioni dell’Ente, Angelo Raffaele Caforio, e del vicedirettore della Bcc di Crotone Fabio D’Orefice, nonché l’attiva partecipazione dei rappresentanti del mondo delle imprese e dei professionisti, delle associazioni di categoria e dei sindacati. «Tuttavia – sottolinea la Cciaa –, sullo stesso è pesata l’assenza dei rappresentanti istituzionali e politici del territorio. Pertanto, dai numerosi interventi dei partecipanti è emersa la volontà di incontrare urgentemente i parlamentari crotonesi per discutere delle criticità che stanno piegando la provincia (come ad esempio la mancata riapertura dell’aeroporto e la questione infrastrutturale in generale). In aggiunta si intende, per il loro tramite, proporre un’interpellanza parlamentare all’attenzione dei ministri dell’Economia e dell’Interno finalizzata a rappresentare a livello nazionale il disagio del territorio crotonese che, già provato da disoccupazione, crisi e mancanza di infrastrutture, sta oggi vivendo una profonda crisi che mette in serio pericolo l’ordine pubblico».

«Le istituzioni – ha sottolineato Alfio Pugliese – hanno il dovere di rispondere alle richieste disperata di aiuto delle imprese, trovando soluzioni che sicuramente non possono riassumersi nella presunta facilitazione dell’accesso, soprattutto se l’annuncio di tali facilitazioni non si può, poi, tradurre in un aiuto concreto a causa di procedure che, comunque, le banche sono tenute a rispettare. Abbiamo intenzione di interpellare i nostri parlamentari ed il governo nazionale – ha concluso il presidente della Camera di commercio di Crotone – affinché siano con concretezza gettate le basi per lo sviluppo del territorio».