fbpx
Lunedì, 06 Dicembre 2021

PRIMO PIANO NEWS

Il prefetto De Vivo: «Contrasterò i fenomeni malavitosi nell'economia e negli Enti pubblici»

Posted On Mercoledì, 07 Gennaio 2015 19:31 Scritto da

Il discorso di insediamento diramanto quest'oggi dal nuovo ufficiale di governo: «Riterrò assolto il mio compito solo se avrò contribuito ad aumentare la fiducia nelle Istituzioni».

«Nell'assumere le funzioni di Prefetto della provincia di Crotone - scrive De Vivo - desidero far giungere un cordiale saluto alle Autorità civili, militari e religiose, ai Rappresentanti della Regione e degli Enti Locali, alle Forze di Polizia ed alle Magistrature, alle Organizzazioni dei lavoratori e degli imprenditori, agli organi e collegi professionali, ai Rappresentanti del mondo della scuola, dei partiti, delle associazioni ed istituzioni culturali, agli organi di informazione, alle associazioni di volontariato e alla popolazione tutta di questa splendida provincia. È per me motivo di grande stimolo e onore - prosegue il prefetto - lavorare in una terra così ricca di storia, di tradizioni e di cultura, che ho avuto modo di conoscere negli anni scorsi, in qualità di ospite delle diverse località di questa terra così accogliente. Cercherò di indirizzare il mio costante impegno nel solco di una rinnovata continuità operativa, a favore di una realtà territoriale così complessa e desiderosa di riscatto. La delicatezza dell'attuale congiuntura economica e sociale - si sofferma ancora il prefetto - impone uno sforzo ininterrotto per seguire da vicino i rapidi mutamenti delle attività economiche, con i connessi rilevanti riflessi sul tessuto sociale della collettività. E la realtà della provincia di Crotone non fa eccezione; anzi, essa è meritevole di un'attenzione particolare per continuare nell'attività intrapresa dai miei predecessori, al fine di contrastare ogni forma di condizionamento malavitoso, sia nell'ambito dell' economia sana, sia nelle strutture pubbliche. Massimo riguardo - annuncia - sarà pertanto assicurato all'approfondimento delle dinamiche sociali, che contraddistinguono il territorio provinciale, in una costante azione di monitoraggio volta ad individuare gli elementi critici, fonti di potenziali conflittualità. La mia funzione di coordinamento sarà tesa ad assicurare efficacia all'azione dei pubblici poteri e a garantire la legalità e la legittimità dell'azione amministrativa, nella certezza di poter contare sul determinante contributo della Magistratura, delle Forze dell'Ordine e delle Amministrazioni locali. Riterrò assolto il mio compito - conclude - solo se avrò contribuito ad aumentare la fiducia nelle Istituzioni, cercando di ottenere concreti risultati a beneficio della collettività crotonese».