Giovedì, 25 Febbraio 2021

 

 

PRIMO PIANO NEWS

L'Asp di Crotone acquista farmaci ''salva-vita'' per due fratellini di Isola Capo Rizzuto, i genitori: «Grazie per aver assicurato il loro futuro»

Posted On Mercoledì, 17 Gennaio 2018 20:09 Scritto da

sma atrofia muscolare spinale«Vogliamo ringraziare la direzione generale dell'Azienda sanitaria provinciale di Crotone: siamo una famiglia di Isola Capo Rizzuto, e abbiamo avuto la fortuna di mettere al mondo due figli, Francesco di sei anni, ed Emanuele di cinque, entrambi affetti di Sma (Atrofia muscolare spinale), malattia genetica». Comincia così la lettera inviataci da Luigi Vetere e Maria Rocca genitori che, con amore e dedizione verso i propri figli, si trovano a combattere una lotta quotidiana con un nemico chiamato “Sma”. «Il nostro viatico – raccontano i due coniugi – di accompagnamento nella malattia dei nostri due bimbi è stato lungo e faticoso. Abbiamo trascorso intere settimane per le cure a Emanuele e Francesco con lunghi viaggi e soggiorni a Roma, Messina, Milano e Reggio Emilia. In questi ultimi giorni ho avuto modo di interloquire con il dipartimento alla Sanità a Catanzaro, ma in Calabria non ci sono centri specializzati che curano questa malattia. Anche la Regione Lazio, cui ci siamo rivolti più volte per le cure, ha rimandato per l'acquisto dei costosi e necessari farmaci all'azienda di appartenenza, ovvero Crotone. Arriviamo ai giorni nostri, in prossimità delle festività natalizie (22 dicembre), abbiamo chiesto al servizio farmaceutico territoriale l'acquisto dei preziosi farmaci. Il servizio, visto l'urgenza del caso, ha trovato piena e immediata sensibilità del caso nella direzione generale (Sergio Arena e Agostino Talarico), i quali con immediatezza si sono adoperati per l'acquisto dei farmaci, indispensabili per la sopravvivenza dei bambini. Per dare l'idea, l'Azienda sanitaria ha speso 462.000,00 euro per Francesco e altrettanti per Emanuele. Grazie a questo impegno oneroso da parte dell'Asp di Crotone, che ha provveduto all'acquisto dei farmaci salvavita, siamo riusciti a curare i nostri bambini nel territorio nel quale siamo inseriti. Non abbiamo mai smesso di sognare la possibilità che i nostri figli possano guarire. L'Asp di Crotone, cui non finiremo mai di ringraziare, è stata concretamente al nostro fianco, a fianco di chi soffre. Quando è scattata l'emergenza, si sono rimboccate le maniche da subito attivandosi in tempi rapidissimi. Grazie, per aver assicurato ai nostri bambini una possibilità di futuro».