fbpx
Lunedì, 06 Dicembre 2021

PRIMO PIANO NEWS

La Cgil su bonifica: «A chi giova il fermo del progetto che potrebbe cambiare la vita di tutti?»

Posted On Lunedì, 26 Gennaio 2015 18:15 Scritto da

La Cgil Calabria e la Camera del lavoro di Crotone salutano favorevolmente il provvedimento di sospensione dei lavori nell'area archeologica di Capocolonna.

«Sarebbe stato meglio - scrivono le due segtreterie - non attendere che tutta la nazione si accorgesse del gravissimo scempio che si stava per commettere sull'area archeologica piu' importante e bella di Crotone, ma siamo contenti che, alla fine, la decisione del sindaco sia stata quella di emettere un'ordinanza di sospensione dei lavori. Auspichiamo - aggiunge la Cgil - che il progetto in questione venga rivisitato e corretto e che il nuovo, data l'importanza del sito, ottenga l'approvazione del ministero dei Beni culturali. Non si puo' non constatare come, in questa vicenda, si sia voluto sottovalutare l'impatto con l'opinione dei cittadini e delle associazioni locali i quali, a ragione, hanno alzato la voce, confermando cosi' un attaccamento al patrimonio storico del nostro territorio, maggiore di quello fin qui dimostrato dagli amministratori della cosa pubblica locale. Come ribadiamo - prosegue il sindacato - la necessita' che venga convocato, al piu' presto, un tavolo operativo per mettere mani alla tanto " vexata questione" della bonifica. Occorre riduscutere - incalza la Cgil - termini e modi e l'Eni non potra' fare finta di non sentire. La Cgil regionale e provinciale - conclude il comunicato - saranno in prima fila anche in questa battaglia . La citta' di Crotone ha diritto di sapere perche' e a chi giova il fermo di un progetto che potrebbe cambiare la vita dei cittadini dell'intera provincia».