fbpx
Lunedì, 24 Giugno 2024

PRIMO PIANO NEWS

Lutto cittadino: silenzio in scuole, luoghi pubblici e serrande abbassate

Posted On Domenica, 26 Febbraio 2023 22:25 Scritto da

In merito al naufragio di migranti lungo le coste del Crotonese, la Prefettura informa che «alle ore 21 di questa sera si è nuovamente riunito il Centro coordinamento soccorsi» e che «proseguono le operazioni e le ricerche a mare da parte della Capitaneria di porto di Crotone con l’ausilio del reparto aeronavale della Guardia di finanza e dei Vigili del fuoco». Saranno effettuate ricerche in mare con motovedette della Capitaneria di porto per tutta la notte.

 

Alle ore 6 del mattino interverranno nuovamente i sommozzatori della Guardia costiera e a partire dalle 7.20 si alzerà in volo il velivolo della Capitaneria di porto.
Al momento, sono state recuperate 59 salme. Le persone tratte in salvo sono 81 di cui 59 trasportate al cara di Sant’Anna e 22, di cui circa la metà minorenni, sono state ricoverate presso l’ospedale civile di Crotone. Il centro coordinamento soccorsi si aggiornerà domani mattina alle 11.30.
Intanto il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ha proclamato per la giornata di domani, il lutto cittadino. «Per domani 27 febbraio - si legge in una nota - le bandiere del palazzo di città e degli uffici comunali saranno esposte a mezz'asta. Si invitano i dirigenti scolastici a far rispettare un minuto di silenzio alle ore 11 in tutte le scuole di ogni ordine e grado. Si invitano i pubblici dipendenti e in ogni luogo di lavoro a rispettare un minuto di silenzio alle ore 11. Si chiede agli esercenti commerciali di esternare il proprio cordoglio abbassando simbolicamente alle ore 11 le serrande dei propri negozi».
Anche il presidente della Provincia di Crotone, Sergio Ferrari, chisto per «lunedì 27 febbraio alle ore 11 un minuto di silenzio e di raccoglimento per le vittime del naufragio».
«Un’immane tragedia - commenta Ferrari - ha segnato tutti noi, il naufragio dell’imbarcazione con a bordo uomini, donne e bambini che hanno perso la vita nelle acque del nostro mare. Avevano affidato al mare ed ai rischi di un lungo viaggio la speranza di un futuro migliore, e la speranza di una vita diversa, ed invece hanno trovato morte e disperazione». «Profondo dolore, rabbia e tristezza - esprime Ferrari - sono i sentimenti che pervadono i nostri cuori, ed in ciascuno di noi forte è anche lo smarrimento, ed è per questo che auspico e rivolgo, certo della sensibilità ed attenzione, lunedì alle 11.00 in tutte le scuole di ogni ordine e grado nella nostra provincia, un minuto di raccoglimento e di silenzio, un momento da dedicare alla riflessione, che coinvolga tutti i ragazzi, perché è nostra responsabilità educare, formare, ma anche ascoltare ed interpretare i sentimenti: preoccupazione, dolore, tristezza, rabbia e cercare di comprenderli. Domani alle ore 11.00 silenzio, raccoglimento e preghiera per le vittime del naufragio», conclude Ferrari.