fbpx
Domenica, 05 Dicembre 2021

PRIMO PIANO NEWS

Ravvisato mancato avvio dei lavori in via Argentina: il consigliere Lucente incalza il Comune

Posted On Sabato, 29 Novembre 2014 14:15 Scritto da

Un appello sul mancato avvio lavori per la costruzione del ponte di via Argentina è stato lanciato dal presidente della VI Commissine consiliare (Lavori pubblici) Fabio Lucente.

"In qualità di presidente della organismo consiliare competente - scrive Lucente - mi sento di chiarire quanto segue. La commissine consiliare nei mesi scorsi ha incontrato prima l'assessore al ramo Emilio Candigliota insieme al direttore dei lavori Filippo Gallo, alla presenza anche del comitato dei cittadini. Successivamente - prosegue il consigliere - gli abitanti preoccupati del mancato avvio dei lavori ha nuovamente incontrato l'assessore competente il quale aveva assicurato l'inizio lavori dopo un'interlocuzione avuta con la ditta aggiudicatrice. Nella riunione stessa si è potuto sottolineare che, da quando si è insediato l'assessore nel mese di gennaio 2013, è stato di fatti ripreso il progetto. La cronologia delle determine dall'anno 2013 fino al mese di luglio 2014 (ne sono state firmate ben 12 di queste) descrive i passaggi fondamentali della vicenda. Si inizia nel mese di marzo 2013, data in cui è stato consegnato all'esterno l'incarico che prima era presso gli uffici comunali, il che presupponeva almeno una maggiore velocità di esecuzione dell'incarico. Nel mese di maggio 2013 - ricorda il presidente della VI Commissione - è stato approvato il progetto esecutivo. Il 13 agosto 2013 avveniva invece l'approvazione della gara con l'aggiudicazione dei lavori all'impresa vincitrice. Nel mese di aprile 2014 c'è stato quindi il perfezionamento dell'efficacia del provvedimento di aggiudicazione definitiva all'impresa. Le ragioni del comunicato stampa - spiega Lucente - sono quele di rivolgere un appello al sindaco e al prefetto visto il dilatarsi dei tempi promessi per l'avvio dei lavori fermi ad un palo, nonostante le riunioni e le sollecitazioni da parte dei cittadini residenti. Questi sono preoccupati - continua Lucente - dei fatti che succedono in varie zone d'italia. È una vergogna che sia ancora tutto fermo. Se è tutto pronto, invece, bisogna intervenire al più presto perché il mancato inizio dei lavori sta creando un malcontento nei cittadini. È ora che il Comune - conclude - dia tempi certi a questo progetto in cima ad una lunga lista".