fbpx
Lunedì, 06 Dicembre 2021

PRIMO PIANO NEWS

"No parcheggio" su area archeologica Capocolonna: Oliverio dispone indagine conoscitiva

Posted On Venerdì, 16 Gennaio 2015 10:17 Scritto da

capocolonna6Nel frattempo anche il ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta ha scritto al collega di governo Dario Franceschini chiedendo un suo intervento.

Il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio, ha disposto un'indagine conoscitiva rispetto alla vicenda relativa al sito archeologico di Capo Colonna ed ha dato incarico al dirigente regionale del settore competente, architetto Schiava, di attivare i provvedimenti conseguenti. «La denuncia - afferma Oliverio in una nota - sollevata da più parti circa i possibili danni che potrebbero essere causati ad un sito archeologico di inestimabile valore come quello di Capo Colonna merita la massima attenzione da parte delle istituzioni. In particolare, anche se nello specifico le competenze attengono ad altre istituzioni, ritengo che la Regione debba esercitare la propria responsabilità a tutela di questo straordinario patrimonio, che costituisce una grande risorsa da valorizzare e sulla quale investire per la crescita economica e sociale della nostra terra». Il ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta ha scritto al collega di governo Dario Franceschini chiedendo un suo intervento in relazione al progetto di pavimentazione di un'area nel parco archeologico di Capocolonna, a Crotone. «Amici archeologi, oltre ad associazioni culturali ed ambientaliste di cui sono socia (Fai, Legambiente) - scrive la Lanzetta - mi hanno informato di un intervento in atto nel parco archeologico da parte della Sovrintendenza unitamente al Comune. L'intervento, finanziato con fondi per la valorizzazione dei beni culturali ed archeologici, ha portato allo scavo di parte dell'antico Foro di età romana, ma prevede anche la pavimentazione della medesima area per destinarla a parcheggio della chiesa ivi esistente, coprendo irrimediabilmente i manufatti emersi dallo scavo del Foro. Questo esito assurdo si somma ad altri interventi improvvidi già in passato attuati nella città di Crotone da parte del Comune, segnali ripetuti di una scarsissima attenzione e considerazione delle proprie ricchezze culturali». «Non mi rivolgo - conclude la Lanzetta - ai responsabili del tuo ministero in Calabria ma mi rivolgo direttamente a te, conoscendo la tua grande sensibilità per la conservazione e la valorizzazione della nostra storia e del nostro passato».