fbpx
Lunedì, 04 Luglio 2022

PRIMO PIANO NEWS

"Registro tumori: fuori i dati", consegnate ai parlamentari Nesci e Parentela (M5s) oltre 1.200 firme

Posted On Lunedì, 08 Giugno 2015 12:38 Scritto da

parentela nesci2È stata consegnata questa mattina nelle mani dei parlamentari pentastellati Dalila Nesci e Paolo Parentela, la petizione firmata da circa 1.200 cittadini per chiedere al commissario straordinario dell'Azienda sanitaria di Crotone Sergio Arena di fornire i dati relativi al Registro tumori provinciale. L'iniziativa è stata avviata lo scorso 3 giugno dagli attivisti del movimento 'Cittadini a 5 stelle' che hanno allestito un gazebo all'entrata dell'ospedale San Giovanni di Dio. I parlamentari grilli, questa mattina, hanno anche effettuato un sopralluogo all'interno del nosocomio per rilevare lo stato della struttura e le condizioni di assistenza fornite ai degenti. «Da anni - riportano i componenti del movimento - i dati sul registro tumori sono inesistenti o occultati». La petizione si chiama infatti "Registro tumori: fuori i dati". A destare preoccupazione negli attivisti, e' soprattutto l'incidenza "sospetta" a loro dire di alcune patologie: «secondo le stime degli operatori di settore - riferiscono -, negli ultimi anni il reparto di Oncologia del nosocomio avrebbe preso in cura circa 450 pazienti trattati con chemioterapia, mentre altri 150 farebbero cure di mantenimento. Ben 4 casi su tredici di tumori del reparto di Anatomia patologica, poi, sarebbero da ricondurre all'azione degli inquinanti provenienti dalle aziende sul territorio, come attesterebbe l'elevata incidenza di ricoveri tra le maestranze di aziende metallurgiche». Nei reperti in cui si trattava il cadmio e si procedeva alla lisciviazione della blenda, in particolare, secondo gli attivisti la percentuale di ricoveri e' allarmante. «Quella di decessi - affermano dal movimento - sono a centinaia». Una vera e propria "strage", l'hanno definita i 'Cittadini a 5 stelle', che hanno spinto anche molti operatori sanitari e medici ad aderire alla petizione nel tentativo di rendere pubblico quanto sta accadendo all'interno del nosocomio. «Nessuno deve sapere - ha affermato il promotore dell'iniziativa Vincenzo Voce - e' il nome di un vecchio film di mafia ambientato nel Crotonese, ma da noi - ha proseguito - per aspetti preoccupanti come questo e' sempre attuale».

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il gruppo attivisti "Cittadini a 5 Stelle Krotone"

 

Il gruppo attivisti "Cittadini a 5 Stelle Krotone"

 

Il gruppo attivisti "Cittadini a 5 Stelle Krotone"