fbpx
Martedì, 28 Maggio 2024

PRIMO PIANO NEWS

«Eni Rewind deve rispettare gli impegni presi con il Progetto operativo di bonifica Fase 2 relativo al Sin di Crotone che prevedeva la rimozione ed il trasferimento in apposite discariche, fuori dalla regione Calabria, di tutti i rifiuti speciali pericolosi per la salute dei cittadini e per l'ambiente circostante». Lo affermano in una nota tutti i parlamentari calabresi ed i coordinatori provinciali del Movimento 5 stelle.

 

Pubblicato in Calabria

CROTONE Il comitato "Fuori i veleni. Crotone vuole vivere" informa di aver inviato una lettera aperta a tutti i parlamentari eletti nella Circoscrizione Calabria per «chiedere conto a Eni Rewind dell'omessa bonifica» e «far rispettare la legalità a tutela della salute dei crotonesi». Riceviamo e pubblichiamo il testo integrale della missiva.

 

Pubblicato in Calabria

CROTONE «Questa mattina, insieme a Mario Galea, segretario cittadino di Italia Viva, e a Filippo Sestito, presidente dell’Arci di Crotone, abbiamo intrapreso una diffida legale, depositata dall’avvocato Francesco Pitaro del foro di Catanzaro, nei confronti del ministero dell’Ambiente decisiva per affrontare la grave questione dello smaltimento fuori regione dei rifiuti derivanti dalla bonifica dell’area industriale di Crotone».

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE È stato "muro contro muro" alla Conferenza dei servizi istruttoria svoltasi quest'oggi a Roma su convocazione del ministero dell'Ambiente per discutere la variante al Paur proposta da Eni per l'attuazione della bonifica del'ex sito industriale dismesso di Crotone.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «Il sindaco Voce chieda a Eni conto dei gravi ritardi sulla bonifica annunciando la volontà del Comune di Crotone di costituirsi in sede giudiziaria per omessa bonifica». È quanto chiede il comitato "Fuori i veleni. Crotone vuole vivere" in una nota stampa nel giorno in cui è stata convocata la Conferenza dei servizi presso il ministero dell'Ambiente per discutere le modifiche al Paur richieste da Eni per smaltire in loco i rifiuti pericolosi derivanti dalla bonifica dell''ex sito industriale dismesso.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «Domani sarò a Roma presso il ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica per discutere della bonifica degli ex siti industriali. Una bonifica che si protrae da troppo tempo. Dobbiamo dire basta. Basta alla multinazionale Eni e a tutti coloro che pensano di poter fare un bonifica al ribasso. Non l'accetterò mai, come ho anche ribadito nel recente Consiglio comunale». È quanto dichiara il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, in una nota stampa.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 3 di 16