Martedì, 22 Settembre 2020

PRIMO PIANO NEWS

andrea la forgiaAncora un’operazione dei Carabinieri di Crotone al quartiere “Fondo Gesu’ “, ancora armi e droga sequestrate. Questa volta i militari della Compagnia capoluogo hanno tratto in arresto Andrea La Forgia, di 47 anni. Il dispositivo è scattato alle ore 5 del mattino per un controllo straordinario del territorio da parte di una cinquantina di militari. Particolare attenzione è stata posta nel perquisire alcune abitazioni in uso a familiari di La Forgia. A cssa dell’uomo la perquisizione ha dato esito negativo, ma agli investigatori del Nucleo Operativo non è sfuggita la presenza di alcuni mazzi di chiavi presenti in casa, dei quali il La Forgia non riusciva a dare giustificazioni convincenti. Con queste chiavi si è iniziato quindi una lunga e meticolosa attività di verifica di box, cantine e garage nei pressi di via Achille Grandi, nel cuore del quartiere popolare: nessuna chiave però ha dato accesso a porte o portoni. La ricerca allora è stata estesa ad abitazioni, sempre nel medesimo quartiere, in uso a parenti, anche alla lontana di La Forgia. È stato quando ci si è avvicinati ad un appartamento sito in via Bruno Buozzi, a cinquanta metri dalla casa del La Forgia che il 47enne, sbiancando e chiedendo di poter chiamare il proprio avvocato, ha dato un’improvvisa conferma all’ipotesi info-investigativa dei militari. Poco prima di salire le due rampe di scale dello stabile, La Forgia ha provato anche a giustificare il possesso di quelle chiavi, dichiarando di averle rinvenute per strada la sera prima, ma anche questa scusa è durata il tempo di pochi scalini: davanti la porta dell’appartamento sito al civico 6 di via Buozzi c’erano già altri Carabinieri. L’uomo ha così indicato spontaneamente la chiave idonea per aprire la porta blindata. All’interno dell’appartamento, arredato ma non abitato, nella camera da letto, dentro un armadio è stata rinvenuta una cassetta di ferro (valigietta) chiusa a chiave. Una volta forzata la stessa vi erano al suo interno ulteriori due cassette di sicurezza con 3 pistole (due Beretta mod. 34 cal.9, ed una Sig Sauer, un’arma da guerra, tutte con matricole abrase), quasi quattrocento proiettili di vario calibro, una quindicina di dosi di marjuana, alcune “ cipolle” di cocaina purissima del peso complessivo di 300 grammi, un’ottantina di grammi di anfetamina. Inoltre, sul luogo sono stati rinvenuti bilancini, materiale di confezionamento, frullatori (per miscelare la coca con sostanze da taglio) ed apparecchi per imbustare in modalità sottovuoto la droga. La sostanza stupefacente, opportunamente tagliata e confezionata, avrebbe reso una cifra non inferiore ai 65mila euro: un durissimo colpo all’economia criminale della mala del Gesu’ quindi, che si somma agli altri sequestri di sostanze stupefacente effettuati nelle ultime settimane dai Carabinieri. Le pistole verranno inviate immediatamente al Ris di Messina per determinare attraverso la risaltazione della matricola l’esatta provenienza, e mediante delle prove tecnico-balistiche si appurerà se le stesso siano state già utilizzate in azioni delittuose. La Forgia, che è gravato da precedenti penali di particolare gravità (tra tutti un omicidio), è stato associato alla Casa circondariale di Crotone.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

droga carabinieri fondo gesuPerquisizioni dei Carabinieri nel quartiere di Fondo Gesù a Crotone: i carabinieri hanno così scoperto nascondigli per la droga. Nella mattinata odierna i militari della Compagnia di Crotone hanno eseguito numerose perquisizioni nel quartiere popolare alla periferia nord della città. Nello specifico, sono stati perquisiti e ispezionati locali, abitazioni di pregiudicati e numerose case e cantine abbandonate. L’attività ha visto impiegato 20 militari che hanno setacciato anche diverse zone pubbliche quali giardinetti, piante allocate sulle strade e cassette di derivazione delle società elettriche o telefoniche. Proprio in alcune di queste nicchie sono state rinvenute numerose dosi di cocaina e vari bilancini. Nascoste invece tra le tubature del gas sui marciapiedi pubblici sono state rinvenute alcune dosi di marijuana. Le dosi, una quarantina circa per un controvalore di circa un migliaio di euro, sono state evidentemente poste in luoghi non privati, di facile accesso per poterle quindi spacciare in qualsiasi ora del giorno; al contrario in caso di rinvenimento da parte delle Forze dell’Ordine, non si sarebbe corso il rischio di essere arrestati. Un espediente questo, che rischia di connotare ancor più negativamente il quartiere, già con gravi problemi di degrado urbano e connotato da particolari criticità sociali. In tutto sono state ispezionate 21 cassette di derivazione poste negli androni condominiali o posti sulla strada.

Pubblicato in Cronaca

stabile via achille grandi«Dopo aver iniziato la nuova consiliatura – scrive la consigliera d’opposizione Claudia Scarriglia – ho ricevuto da diversi cittadini il disagio vissuto in un fabbricato ubicato nel quartiere Fondo Gesù, in particolare nell'edificio di via Achille Grandi ai civici 1 e 3. Dopo aver rilevato – riferisce – il rischio della sicurezza dei cittadini che abitavano in questi alloggi ho interessato il sindaco e l'amministrazione del problema evidenziando che i fabbricati presentavano criticità rispetto alla incolumità dei residenti. Il sindaco Pugliese – ricorda Scarriglia –ha dato mandato all'ingegner De Martino, dirigente del Settore Lavori Pubblici, di verificare lo stato delle abitazioni e di eseguire i carotaggi relativi per la valutazione dello stato di pericolo. Dagli esami effettuati è emerso la criticità della struttura. Il sindaco ha immediatamente emesso una ordinanza di sgombero per le 16 famiglie predisponendo quanto necessario per l'ospitalità provvisoria delle stesse in alloggi disponibili sul mercato locale immobiliare, con un contributo affitto. Attraverso la sottoscritta – conclude – le famiglie ringraziano il sindaco e l'amministrazione tutta per il tempestivo intervento e per non aver lasciato soli tanti nuclei familiari dove sono presenti anche bambini, dando atto all'amministrazione di essere intervenuta in un quartiere che vive tante difficoltà entrando direttamente nella vita quotidiana delle famiglie, alleviando una situazione abitativa che le stesse vivevano con grande preoccupazione».

 

 

 

 

Pubblicato in Politica

vignis fiorino cosentinoÈ stato presentato ieri il secondo libro di Maurizio Fiorino "Fondo Gesù" in un incontro svoltosi presso la Sala Margherita. L'evento, patrocinato dal Comune di Crotone, è stato organizzato dalla Libreria Cerrelli. Il linguaggio utilizzato da Fiorino è quello che parlano i giovani di oggi, anche nei termini più crudi perché apertamente legato ai temi di un quartiere popolare e simbolo dove il bene ed il male si toccano, si sfiorano, si mescolano diventando a tratti indistinguibili. La vicesindaco con delega alla Cultura, Antonella Cosentino, nel corso del suo intervento, ha evidenziato il talento del giovane scrittore alla sua seconda opera dopo il successo di "Amodio". La vicesindaco ha anche evidenziato la necessità di aprirsi culturalmente, di non restare ancorati a stereotipi consunti. L'assessore Cosentino si è detta felice di poter aprire luoghi come la Sala Margherita, uno dei più belli del centro storico cittadino, ad eventi culturali e soprattutto ai giovani talenti che la città è capace di esprimere. Una serata partecipata da un numeroso pubblico per l'incontro con l'autore che ha dialogato con Francesco Vignis sui temi del libro con gli intermezzi musicali della splendida voce di Floriana Mungari accompagnata alla chitarra da Sandro Cretella. Una storia forte quella di Maurizio Fiorino che si svolge in un arco limitato di tempo, un giorno e mezzo e di spazio, i chilometri che separano Crotone da Rossano e tuttavia che abbracciano una vita intera ed un desiderio di libertà che supera i confini temporali e di spazio. Nella storia di Mario ed Angelo sono condensate tutte le sfumature di una esistenza: l'amicizia, l'amore, il sesso, il dolore, la disperazione, la gioia, il disagio, la morte. Ma nel romanzo di Maurizio Fiorino è uno il sentimento, in particolare, a prevalere: la speranza. La speranza che pur attraversando il percorso più doloroso si può intravedere con la forza dell'amore la luce di un futuro positivo.

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

incendio isola ecologicaÈ stato dato alle fiamme, al momento da mani ignote, il cumulo di rifiuti che da giorni è depositato al di fuori dell'isola ecologica numero a ridosso del quartiere Fondo Gesù. L'incendio sta provocando il levarsi in alto di una densa colonna di fumo nero. L'allarme alla sala operativa dei vigili del fuoco è stata data circa mezz'ora fa (13.30). In questi istanti gli uomini del comando provinciale sono sul luogo con gli automezzi e stanno provvedendo a sedare l'incendio in modo da non creare ulteriori danni alla struttura. È da maggio scorso che si verifica l'ammassamento di rifiuti ingombranti e speciali al di fuori delle isole ecologiche a Crotone. Oltre al comportamento irresponsabili di coloro che abbandonano lì i rifiuti, c'è da dire che le due strutture sono chiuse in quanto il passaggio di competenze da Akros (fallita il 28 aprile scorso) ad Akrea non è stato del tutto completato.

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Gli agenti della Squadra Volanti della Questura di Crotone hanno tratto in arresto una donna P.G., di 48 anni, nata a Strongoli, residente in Crotone, in via Acquabona, pluripregiudicata, poiché colta nella flagranza del reato di evasione. In particolare, gli agenti impegnati nel servizio di controllo del territorio, intorno alle ore 10, nel procedere in via Pastificio, a una serie di verifiche nei confronti di soggetti a vario titolo sottoposti a misure restrittive, hanno sorpreso P.G. per strada, distante dal domicilio in cui avrebbe dovuto scontare la misura cautelare degli arresti domiciliari. La donna, la quale adduceva futili motivi per giustificare il suo allontanamento dall’abitazione, dopo essere stata perquisita, veniva dichiarata in stato di arresto per il reato di evasione.

Pubblicato in Cronaca
Pagina 5 di 7