Martedì, 01 Dicembre 2020

PRIMO PIANO NEWS

Nella domenica di Pasqua l’Amministrazione comunale, grazie ai volontari del Centro operativo comunale (Coc) e grazie alla generosità di diversi cittadini, ha donato centoventuno pasti distribuiti in circa cinquanta famiglie del territorio.

Pubblicato in Politica

«Massima intensificazione dei controlli sulle misure di contenimento per la diffusione del Covid-19 durante le festività pasquali». Lo rende noto la Prefettura di Crotone.

Pubblicato in Cronaca

«Viste le già precedenti disposizioni sia parte del governo, sia parte di questo ente, in merito ai divieti e alle limitazioni per contrastare la diffusione del Covid 19, si rende necessario inasprire ulteriormente le misure preventive, in particolare nelle giornate di Pasqua e di Pasquetta al fine di contrastare eventuali condotte valutate particolarmente pericolose nell’ambito dell’azione di contrasto alla diffusione epidemiologica».

Pubblicato in Politica

«Continua – informa una nota – il monitoraggio da parte della Prefettura di Crotone sull’attuazione delle misure di contenimento della diffusione del virus covid-19 previste dai Decreti del Presidente del Consiglio dei ministri». «Tale attività – rende noto la prefettura –, svolta secondo le direttive diramate dal ministro dell’Interno che, tra l’altro, dà indicazioni specifiche per i controlli sulle limitazioni della mobilità e sulle attività commerciali, vede in campo uomini e donne della Polizia di Stato, dell’Arma dei carabinieri, della Guardia di finanza e delle Polizie locali. L’esito di tali attività ha prodotto sul territorio della Provincia di Crotone dal 10 marzo ad oggi:

  1. 17320 persone controllate;
  2. 982 persone sanzionate;
  3. 37 persone denunciate ex art. 495 e 496 C.P.;
  4. 1 persone denunciate ex art. 260 R.D. 27/7/1934 n. 1265;
  5. 33 persone denunciate per altri reati;
  6. 4072 attività o esercizi controllati;
  7. 40 titolari attività o esercizi sanzionati;
  8. 2 attività o esercizi chiusi».

«Nel Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica conclude il comunicato – che si terrà nei prossimi giorni verrà disposto il rafforzamento dell’attività di controllo, in occasione delle prossime festività pasquali, con servizi di vigilanza interforze e con il coinvolgimento della Capitaneria di Porto e delle Polizie municipali. Si raccomandano comportamenti ispirati a senso civico e responsabilità per non vanificare i sacrifici e gli sforzi di tutti».

 

Pubblicato in In primo piano

carabinieri radiomobileAltri due casi di lupara bianca? Indagano i carabinieri sulla scomparsa improvvisa di due allevatori, padre e figlio, residenti in una frazione di Petilia Policastro. Si tratta di Rosario e Salvatore Manfreda, di 69 e 34 anni, le cui tracce si sono perse dalla mattina di Pasqua. I due si sono allontanati a bordo della propria autovettura (un fuoristrada) e da quel momento sono irrintracciabili assieme ad essa. I famigliari si sono subito rivolti ai carabinieri per denunciarne la scomparsa e ogni istante che passa non può che accrescere in loro apprensione. Salvatore e Rosario Manfreda sono incensurati e vengono descritti dai loro conoscenti come persone perbene. I carabinieri, a questo punto, non escludono nessuna pista e mirano chiudere il cerchio sulla ricerca dei due.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

pugliese famiglia«Cari concittadini – scrive il sindaco di Crotone Ugo Pugliese –, in occasione della Pasqua invio a tutti voi i più sinceri auguri. Lo faccio, come è mio costume, con parole semplici ma profondamente sentite. Il richiamo fondamentale di queste festività è quello della pace. Un valore assoluto che va ricercato ogni giorno, nel rapporto con gli altri ma, anche e soprattutto, con sé stessi. So che nel contesto sociale nel quale viviamo, non mi riferisco solo a quello crotonese, è una ricerca difficile, irta di ostacoli sia morali che materiali.
Tuttavia è proprio interrogando noi stessi, chiedendoci cosa possiamo fare noi per gli altri e non gli altri per noi che possiamo cominciare a trovare risposte ai nostri interrogativi. La pace è quella condizione che ci consente di aspirare ad altri importanti valori. E non ci può essere convivenza civile se non partendo dal singolo contributo che ciascuno di noi può dare.
Un contributo che deve arrivare ogni giorno nella famiglia, nel lavoro, nella scuola, nel rispetto e nella tutela dell'ambiente che ci circonda e che ci aiuta a costruire, insieme, un rapporto nuovo e solidale di cittadinanza. I conflitti interpersonali, le contrapposizioni non aiutano nessuno, sono un freno al senso di comunità senza il quale si resta pericolosamente indietro.
Io per primo, come sindaco, mi interrogo ogni giorno in questo senso e mi impegno ricercando il dialogo con tutti, anche con chi pregiudizialmente non è disposto a discutere. Lo faccio, caparbiamente, nell'interesse esclusivo della mia e nostra città. Il dialogo come le parole sono importanti. Spesso vengono utilizzate per ferire inutilmente ed aggiungo gratuitamente.
Qualche volta anche le mie sono state fraintese, tagliate e sminuzzate a seconda dell'interesse di parte. Ma vi assicuro che, proprio per l'amore che porto per la città, ogni parola è stata esclusivamente pronunciata nell'interesse di Crotone e dei suoi cittadini. Auspico di ascoltarne altre e da altri indirizzate nello stesso senso.
Questo è tempo di auguri, tuttavia non posso nascondere a tutti voi che l'impegno profuso ed il dialogo istituzionale intrapreso, in questi anni, ha portato risultati importanti che vanno dall'avvio, reale, della bonifica, all'Antica Kroton, per passare alla messa in sicurezza della città, alla depurazione, ad un dato da troppi trascurato e che invece è indicativo di quello che è stato messo in campo e certificato dall'Obi, Osservatorio banche ed impresa: nei prossimi anni mentre tutte le province meridionali saranno a crescita zero solo due, Matera e Crotone, registrano un incremento in termini di sviluppo economico.
Questo per lo specifico impegno in termini di risorse che sono state portate sul territorio attraverso la nostra programmazione. Auspico, dunque, che questo sentimento di pace, alla ricerca della quale tutti siamo impegnati, arrivi profondo in questi giorni nelle vostre case, nelle famiglie.
Un augurio particolare alle Forze dell'ordine, al personale sanitario, agli addetti ai servizi di emergenza, ai volontari, agli operatori economici e a tutti coloro che durante questi giorni di festività saranno a vario titolo impegnati a garantire i servizi pubblici essenziali e la sicurezza.
A quanti sono ricoverati presso gli Ospedali e le strutture sanitarie affinché in questi giorni non si sentano soli. Ai crotonesi che vivono fuori città e che orgogliosamente sentono le proprie radici. Ai giovani, agli studenti. Dialogando con loro mi arricchisco sempre di più. Auguri di Buona Pasqua a tutte le famiglie crotonesi. Un augurio sincero, di cuore, anche da parte di mia moglie Francesca e dei miei figli Alfio e Luca».

 

 

 

 

 

Pubblicato in Politica
Pagina 1 di 2