Domenica, 28 Febbraio 2021

 

 

PRIMO PIANO NEWS

La procura di Torino ha chiuso l'inchiesta "San Michele" sulla presenza di una articolazione della 'ndrangheta in Piemonte. Il procedimento riguarda anche un tentativo di infiltrazione nelle catene di subappalti per il cantiere del Tav a Chiomonte. Fra i 31 indagati, molti dei quali ancora in carcere, figurano un ispettore di polizia municipale in servizio al tribunale di Torino, al quale è contestato il concorso esterno in associazione mafiosa, e due carabinieri del Torinese accusati di avere rivelato notizie riservate. La banda su cui si e' concentrata l'indagine è collegata a una 'ndrina di San Mauro Marchesato.

Pubblicato in Cronaca

karate9«Bilancio positivo - scrive la scuola di arti marziali - nella trasferta piemontese per i karateka Giusy Bellino, Domenico Riganello e Vito Ciavarella dell'Asd Martial Kroton Ryu che, sabato 14 febbraio, hanno preso parte alla 50^ edizione maschile del Campionato italiano assoluto di Karate Kumite, mentre domenica 15 si è svolta la 33^ edizione della classe femminile. L'imponente struttura del PalaRuffini di Torino - informa il comunicato - ha fatto da palcoscenico alla due giorni di competizione più appassionante e spettacolare dell'anno, nella quale, i migliori atleti di tutta Italia, circa 400, si sono fronteggiati su i 4 tatami allestiti per contendersi il massimo tricolore del Kumite maschile e femminile. Tra i tanti atleti sono stati presenti nelle diverse categorie di peso e di classe campioni d'europa Juniores, U21 e Seniores e titolari del team della nazionale che hanno partecipato ai Mondiali di Germania - Brema 2014. In questo prestigioso scenario competitivo - commenta la scuola di arti marziali - il bilancio delle classifiche per gli atleti del maestro Bellino è stato, tutto sommato positivo, considerato l'altissimo livello in gioco. Per la cronaca di gara, sabato Domenico Riganello si è classificato 11° nella classe maschile kg 67, pur non sentendosi in forma, passando il primo turno e cedendo di misura 2-0 contro il forte atleta Campano Gianluca De Vivo, che andava ad aggiudicarsi l'incontro della finalissima e il titolo di Campione Assoluto 2015. Riganello dopo la lunga attesa delle eliminatorie, nonostante fosse stato ripescato per la medaglia di bronzo, ha dovuto rinunciare agli incontri per un forte malore all'apparato gastroenterico, per il quale il medico sportivo ha certificato una presunta origine virale e l'impossibilità di continuare la gara. Sempre nella maschile 60 kg, 11° posto per Vito Ciavarella il quale ha vinto due incontri, il primo contro un atleta del Lazio e il secondo contro un atleta della Campania, il terzo incontro invece se lo è aggiudicato un atleta della Puglia che non è riuscito a ripescare Ciavarella per la corsa al bronzo. La giornata di Domenica ha visto Giusy Bellino per la classe femminile 55 kg, aggiudicarsi un onorevole 7° posto dopo aver vinto un atleta della Lombardia ed aver tenuto testa ad atlete titolari della nazionale italiana U21 e Seniores che vantavano titoli Europei. Una bellissima competizione - conclude la nota - dice il maestro Bellino, nella quale i nostri atleti pur non salendo sul podio, hanno potuto misurarsi con campioni di grosso calibro e nella quale si sono distinti vincendo alcuni incontri e dimostrando grande valore agonistico».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport

karate7«Un weekend di altissimo profilo - comunica la società di arti marziali crotonese - attenderà i Karateka Giusy Bellino, Domenico Riganello e Vito Ciavarella, della scuola crotonese Asd "Martial Kroton Ryu". I tre atleti, nella giornata di sabato 14 e domenica 15 febbraio, prenderanno parte alle finali nazionali del Campionato italiano assoluto di Kumite in programma presso il PalaRuffini di Torino. È l'evento competitivo più atteso dell'anno - sottolinea la societa di karate - per il calendario nazionale Fijlkam, nel quale risultano iscritti un totale di 383 atleti che hanno guadagnato le finali a seguito delle qualificazioni ottenute nelle selezioni regionali disputate nel mese scorso in tutte le regioni d'Italia. Per la classe maschile saranno 271 contendenti, fra i quali gli atleti più forti del panorama nazionale e mondiale. Stessa cosa dicasi per la classe femminile con 112 atlete iscritte nella quale spiccheranno nomi che ai recenti europei e mondiali hanno conquistato il gradino più alto del podio, come la straordinaria campionessa europea e mondiale Sara Cardin. Gli atleti della Ryu, guidati e seguiti in gara dal maestro Francesco Bellino, cercheranno di fare del loro meglio in uno scenario competitivo e di grande difficoltà per l'altissimo livello tecnico dei partecipanti. Già il fatto di farne parte - commenta la nota - è motivo di orgoglio per l'intera scuola crotonese, soprattutto per il fatto che i tre pitagorici (Giusy, Domenico e Vito), ancora appartenenti alla classe juniores (17-20 anni), hanno conquistato il pass nella gara degli Assoluti che accorpa la classe Juniores con la Seniores 21- 35 anni. Il maestro Bellino - conclude la nota - augura un forte in bocca al lupo ai suoi atleti, insieme a tutti i karateka del movimento "Karate Calabria per il mondo" presenti a Torino».

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in Sport
Pagina 2 di 2