fbpx
Lunedì, 08 Agosto 2022

PRIMO PIANO NEWS

Giornata d’inferno a Crotone dove la terra è andata a fuoco per tutto il giorno. Ed è stato un altro giorno di fuoco su tutto il territorio della provincia anche per gli uomini del Comando provinciale dei vigili del fuco che ha impegnato più squadre, sia ordinarie, che straordinarie per la lotta agli incendi boschivi.

Pubblicato in In primo piano

Flora Sculco lancia la volata per le elezioni regionali del 26 gennaio 2020 e annuncia la discesa in campo al fianco della coalizione che il presidente della giunta Mario Oliverio, con ormai scontata certezza, presenterà al di fuori del Partito democratico.

Prima convention elettorale a Crotone convocata questa sera presso la sala convegni dell'Hotel Casarossa e “buona la prima”. Sala gremita (con qualche "pezzo" in meno) per l'occasione. Tanti i simpatizzanti del movimento che hanno risposto alla chiamata. La Prossima Crotone e Calabria in rete danno segnale di compattezza, nonostante la bufera giudiziaria che, lo scorso 12 novembre, ha portato il sindaco Ugo Pugliese a rassegnare le dimissioni, decretando lo scioglimento anticipato di un anno e mezzo del consiglio comunale di Crotone.

«Scenderemo al fianco del presidente Oliverio – ha precisato Flora Sculco – all’interno di quell’ampia coalizione che in questi giorni va formandosi».

Prima della consigliera regionale di Calabria in rete, sono intervenuti a suo sostegno il presidente del consiglio comunale Serafino Mauro, la presidente della Commissione pari opportunità del Comune di Crotone Maria Ruggiero, i consiglieri provinciali Simone Saporito, Rino Lerose ed Elisa Barretta, il giovane Ercole Caligiuri e il vicesindaco Benedetto Proto. Nell’elencare tutti i progetti e le attività messe in campo dalla giunta Pugliese, Proto ha tenuto a precisare che «questa non è l’amministrazione della piscina comunale, ma quella che ha aperto un solco sulle tante problematiche ferme da anni».

Flora Sculco, dal suo, ha chiamato i fedelissimi a uno sforzo che non «ammette sottovolutazioni e disimpegno» in ragione dei circa 270 milioni di finanziamenti arrivati sul territorio grazie alla sinergia instaurata con la giunta Regionale. Durante il suo intervento, durato una ventina di minuti, la consigliera ha passato in rassegna tutti i risultati ascrivibili per il territorio su sanità, bonifica, antica Kroton, teatro comunale e opere contro il rischio idogeologico.

Nella fase iniziale, l'onorevole Sculco ha anche fatto un breve cenno alla vicenda giudiziaria riguardante l'affidamento della piscina comunale. La consigliera regionale ha quindi dedicato un saluto affettuoso al sindaco Pugliese, all'ex assessore Frisenda e al dirigente Germinara, auspicando fiducia nella magistratura perché faccia «al più presto emergere la verità su quanto accaduto».

 

 

Pubblicato in Politica

sbarco casarossaUn gruppo di migranti e' sbarcato all'alba di questa mattina sulla costa crotonese, in localita' Casarossa. Si tratta di 61 persone (31 uomini, 9 donne e 21 bambini tra i quali anche neonati). Una volta scattato l'allarme sul posto sono intervenuti gli agenti della Polizia di Stato, insieme alle associazione di volontariato, ai quali i migranti hanno dichiarato di proveniere da Iraq e Iran. Secondo il loro racconto sarebbero partiti a bordo di una barca a vela dalla Turchia e, una volta davanti alle coste italiane, sarebbero stati fatti sbarcare con un gommone, Ne' della barca e vela ne' del gommone, tuttavia, sono state trovate tracce. I migranti sono stati portati tutti al centro di prima accoglienza di Capo Rizzuto e appaiono tutti in discrete condizioni. (AGI)

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

Le previsioni meteo affermano che il caldo continuerà a farsi sentire. Niente di anormale per una città come Crotone abituata a lunghi periodi estivi con temperature oltre la media anche in autunno inoltrato. Un evento che rallegra i cittadini abituati a frequentare il mare di casa finché la temperatura lo consente indipendentemente dal periodo. Per il turista che ha scelto Crotone per passare le vacanze nella bassa stagione, miglior occasione non poteva esserci. Mare cristallino e spiagge pulite, l'inquinamento per lo sversamento dei liquami è un lontano ricordo, rappresentano la ciliegina sulla torta per una tranquilla vacanza al mare. Qualche difficoltà nel percorrere la strada per Capocolonna, ma pur dissestata non sta scoraggiando nessuno (l'inconveniente è dovuto ai lavori di rifacimento della tratta Cimitero–Casarossa). Turisti soddisfatti e cittadini locali contenti rappresentano la cartina tornasole perché il settore sia preso, sempre più, in giusta considerazione. Se poi si aggiunge ciò che sono stati gli eventi nazionali e internazionali sportivi di tutte le discipline, il bilancio è più che positivo. Una scommessa che Crotone con chilometri di costa, mare pulito, ampie spiagge, dovrà continuare a vincere anche negli anni futuri. Perché avvenga ciò, è necessario un lavoro sinergico di politica e imprenditori per quanto riguarda trasporti e ricettività alberghiera. L'unico mezzo per raggiungere la città di Pitagora in tempi brevi è l'aereo. Ma Crotone, attraverso Ryanair, è collegata soltanto con alcune città e la disponibilità dei posti è ridotta, questo non consente il turismo "modi e fuggi" del fine settimana. Stessa anomalia dal versante della ricettività alberghiera e ristorazione i cui gestori praticano prezzi che disincentivano l'afflusso di massa. Tutto è migliorabile se c'è la volontà politica/imprenditoriale che, siamo convinti, avverrà.

Pubblicato in Cronaca