fbpx
Mercoledì, 17 Aprile 2024

PRIMO PIANO NEWS

comune4Approvata la graduatoria contributo fitti. Entro dieci giorni sono possibili eventuali ricorsi. Il settore Attività produttive comunica che «con determinazione dirigenziale numero 1046 del 21 maggio 2018 è stata approvata la graduatoria provvisoria relativa all'elenco degli aspiranti all'assegnazione del contributo per il sostegno alle abitazioni in locazione, per l'anno 2018 (ai sensi della legge n. 431/98), comprendente complessivamente 436 nominativi ivi compresi gli esclusi. La graduatoria è depositata agli atti di ufficio di questo Settore ed è disponibile per la relativa consultazione esclusivamente agli interessati, presso l'Ufficio competente, per 10 giorni consecutivi dalla data di pubblicazione della suddetta determinazione dirigenziale. Gli interessati, entro i predetti 10 giorni, potranno eventualmente presentare ricorso in opposizione. Trascorso detto periodo, esaminati gli eventuali ricorsi pervenuti e procedendo, in tal senso, ad eventuale rimodulazione dell'elenco degli aspiranti, la graduatoria risultante sarà considerata definitiva. Si informa, inoltre, che avverso alla graduatoria definitiva, così come previsto nel Bando pubblico, non potrà essere prodotto a nessun titolo alcun ricorso e che la stessa sarà trasmessa alla Regione Calabria assessorato Lavori pubblici, entro il 31 maggio 2018, per consentire la ripartizione dei fondi necessari».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

comune4Il Comune di Crotone ha pubblicato lo scorso 29 dicembre il bando pubblico per l’assegnazione di contributi per «il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione, anno 2018». Le domande per entrare in graduatoria potranno essere presentate entro e non oltre il 26 febbraio prossimo. Sono ammessi all'erogazione dei contributi i soggetti che, alla data della presentazione della domanda, sono in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana; cittadinanza di uno Stato appartenente all'Unione Europea, in possesso del certificato storico di residenza da almeno 10 anni nel territorio nazionale, ovvero, da almeno 5 anni nella medesima regione; cittadinanza di uno Stato non appartenente all'Unione Europea, in possesso del certificato storico di residenza da almeno 10 anni nel territorio nazionale, ovvero, da almeno 5 anni nella medesima regione, purché muniti di permesso o carta di soggiorno; titolarità di un contratto di locazione ad uso abitativo stipulato ai sensi dell'ordinamento vigente al momento della stipula e regolarmente registrato presso l'Ufficio del Registro, purché fra il conduttore ed il locatore non vi sia un vincolo di parentela diretto o di affinità entro il secondo grado; residenza nel Comune di Crotone, nonché nell'alloggio oggetto di locazione; non essere assegnatario di un alloggio di Erp a canone sociale; non essere assegnatario di un alloggio comunale; non essere titolare di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su un alloggio. Il contributo è calcolato sulla base dell'incidenza del canone annuo, al netto degli oneri accessori sul valore Ise (Indicatore della situazione economica) e suddiviso in due categorie: “Fascia A”, il contributo è tale da ridurre l'incidenza al 14% per un massimo di 3.100,00 euro; “Fascia B”, il contributo è tale da ridurre l'incidenza al 24% per un massimo di 2.325,00 euro. Le domande devono essere compilate unicamente sul modulo appositamente predisposto dal Comune di Crotone e disponibile sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.crotone.it, “Amministrazione Trasparente” Sez. Bandi di Gara e Contratti e presentate entro il termine perentorio del 26 febbraio 2018 all’Ufficio Protocollo del Comune – P.zza della Resistenza, 1, negli orari di apertura al pubblico, pena l’esclusione. Il Comune procederà all’istruttoria delle domande dei concorrenti, verificandone la completezza e la regolarità e procederà alla formazione della relativa graduatoria. La graduatoria provvisoria, con l’indicazione dei modi e dei tempi per l’opposizione e del nome del responsabile del procedimento sarà pubblicata per 10 giorni consecutivi all’Albo Pretorio Comunale. Entro 10 giorni dalla data di pubblicazione della graduatoria provvisoria, gli interessati potranno presentare ricorso in opposizione. Successivamente, esaminati gli eventuali ricorsi pervenuti, sarà predisposta la graduatoria definitiva alla quale non potrà essere prodotto a nessun titolo alcun ricorso e trasmessa alla Regione Calabria entro il 31 maggio 2018.

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

È di queste ore la notizia che l'amministrazione comunale del capoluogo pitagorico annuncia l'arrivo di oltre 378mila euro di contributi che andranno a soddisfare, naturalmente in parte, le sofferenze economiche di settecent0quattro famiglie concorrenti ai bandi del 2014/15. «Una importante notizia - è scritto in una nota - per oltre settecento nuclei familiari della città. Arrivano nelle case, è il caso di dirlo, di settecentoquattro famiglie crotonesi, oltre 378.000 euro relativi ai contributi per il sostegno all'affitto per quanti hanno partecipato ai bandi emanati negli anni 2014 e 2015».

 

A comunicarlo è l'assessore al Bilancio ed Urbanistica Sergio Contarino che ha curato, per l'amministrazione Vallone, lo sblocco di queste due annualità molto attese perché «vanno ad incidere - è scritto nel comunicato - in maniera positiva sul bilancio familiare di tante famiglie che avranno così possibilità di avere un contributo per il pagamento dell'affitto della propria abitazione. Numeri significativi quelli comunicati dall'assessore». «Gli aventi diritto per l'anno 2014 - rende noto Contarino - sono 436 ai quali verranno erogato contributi per complessivi 199.434,85 euro; mentre per il 2015 gli aventi diritto sono 268 per un importo complessivo di 178.762,69 euro».


«Quelli che si prepara ad erogare il Comune di Crotone - precisa Contarino - sono contributi ai sensi della Legge 431 del 1998 che prevedono contributi per l'accesso ad abitazioni in locazione. Si è già in fase operativa - comunica l'assessore Contarino - in quanto gli uffici sono pronti ad emettere i relativi mandati agli aventi diritto. Una fase che è stata preceduta da una sinergia stabilita tra l'amministrazione Vallone e la Regione che ha consentito il trasferimento da parte di quest'ultima delle somme per poter prevedere l'assegnazione del contributo alle famiglie che avevano presentato domanda nel 2014 e nel 2015 rispetto ai bandi emanati dal Comune».


«Si finalizza -  dichiara l'assessore al ramo - grazie alla collaborazione instaurata con la Regione, un importante intervento che travalica la semplice attività amministrativa in quanto va ad incidere concretamente nel bilancio di numerose famiglie. Il nostro impegno ed il nostro lavoro - conclude - è sempre finalizzato a dare concretezza alle azioni che mettiamo in campo. Anche in questo caso diamo una risposta positiva ai nostri cittadini».

Pubblicato in Politica

È stato pubblicato l'avviso pubblico per l'assegnazione di contributi a favore di soggetti sottoposti a procedure esecutive di rilascio per finita locazione. Lo comunica l'assessore alle Politiche sociali Filippo Esposito. «I soggetti sottoposti a procedure esecutive di rilascio per finita locazione - informa il Comune - possono presentare istanza al Comune di Crotone, entro e non oltre il 15 ottobre 2015, compilando l'apposita autocertificazione dalla quale risulti il possesso dei requisiti previsti dall'avviso. L'avviso pubblico con il modello di domanda è pubblicato sul sito istituzionale dell'Ente ed è disponibile presso l'Ufficio relazioni con il pubblico e l'Ufficio servizi sociali. Ai conduttori beneficiari, in relazione alle risorse disponibili, potrà essere riconosciuto un contributo fino ad un importo massimo come da previsione del decreto del ministero delle Infrastrutture e dei trasporti del 29 gennaio 2015, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale numero 54 del 6 marzo 2015, con il quale è stato ripartito il Fondo nazionale per l'accesso alle abitazioni in locazioni per l'annualità 2015 (art. 11, L. 431/1998). Il Comune - prosegue la nota - provvederà alla liquidazione del contributo in unica soluzione, successivamente alla ripartizione dei contributi da parte della Regione Calabria tra i Comuni, sulla base delle richieste presentate e della disponibilità finanziarie. Poiché il contributo è finalizzato ad agevolare il passaggio da casa a casa, il riconoscimento dello stesso avrà luogo solo a favore dei conduttori sfrattati per finita locazione di cui alla legge 9 del 2007 che sottoscriveranno un nuovo contratto di locazione (prioritariamente a canone concordato). Conseguentemente, l'erogazione del contributo - specifica il Comune - avrà luogo a seguito della sottoscrizione del nuovo contratto, da presentarsi agli uffici comunali competenti».

 

 

 

Pubblicato in Attualita'