fbpx
Lunedì, 15 Luglio 2024

PRIMO PIANO NEWS

CROTONE «Ancora una volta il gruppo Maio ci riprova. Ma, ancora una volta, fa i conti senza l'oste e l'oste, oltre a essere l'amministrazione comunale e, naturalmente la Provincia e la Regione, è anche la città di Crotone che è stanca di questi tentativi di voler a tutti i costi la costruzione di una discarica in località Giammiglione». È quanto scrive in una nota il sindaco Vincenzo Voce.

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE «La ripresa del progetto della discarica di località Giammiglione, a Crotone, all'ordine del giorno della Conferenza dei servizi convocata per il prossimo 26 giugno, rischia di rappresentare una sconfitta per l'intero territorio». È quanto afferma Daniele Gualtieri, segretario generale della Cisl Magna Grecia di Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia.

 

Pubblicato in Calabria

«Si è conclusa con un "no" netto la conferenza dei servizi in merito al procedimento di autorizzazione integrata ambientale per la costruzione di una discarica di rifiuti pericolosi e non in località Giammiglione del Comune di Crotone». È quanto rendo noto un comunicato stampa dell'Amministrazione comunale di Crotone.

 

Pubblicato in In primo piano

La discarica a Giammiglione “non s'ha da fare”. Il consigliere regionale del Partito democratico, Ernesto Alecci, ha presentato una interrogazione e il presidente della giunta regionale calabrese si è schierato contro il progetto proposto dall'imprenditore abruzzese Guglielmo Maio di realizzare una mega discarica a Giammiglione, a ridosso del centro abitato di Crotone.

 

Pubblicato in Calabria

«Il dibattito pubblico, da anni e ovunque, è ormai incentrato su uno sviluppo duraturo e sostenibile che non può che poggiare sulla natura, sulla cultura, le tradizioni e sulla crescita delle potenzialità intrinseche di un territorio». È quanto scrive l'assessore alla Cultura del Comune di Crotone, Nicola Corigliano.

Pubblicato in In primo piano

Il silenzio “colpevole” dei sindaci, del presidente della Provincia e dei sindacati. Il dato drammatico che emerge oggi è che la provincia di Crotone è sotto attacco: stanno per arrivare a compimento le proposte per realizzare discariche di ogni tipo e dimensione e i medici fuggono dall’unico ospedale territoriale, preferendo andarsene in pensione pur avendo la possibilità di prolungare la permanenza.

Pubblicato in In primo piano
Pagina 1 di 3