fbpx
Lunedì, 17 Gennaio 2022

PRIMO PIANO NEWS

radioterapiaTutto pronto al Marrelli hospital per il taglio del nastro della Radioterapia che previsto per questo venerdì dove è annunciata la presenza del presidente della giunta regionale Mario Oliverio. «È un momento – commenta il direttore sanitario del Marrelli Hospital Massimo Marrelli – in cui si scrive una pagina importante nella sanità calabrese. Un centro di radioterapia realizzato da un privato e che è pronto a soddisfare le necessità di un territorio. Questo è un percorso che è già iniziato 4 anni fa nell'intento di erogare dei servizi importanti, di qualità. Del resto per noi questo rappresenta l'unico modo per cercare di ridurre l'emigrazione sanitaria e fare in modo che i pazienti non siano costretti a lasciare la Calabria». L'inaugurazione del centro di radioterapia di Crotone è prevista per venerdì sera alle 20. In mattinata invece, all'auditorium “Alkmeon” di Passovecchio Crotone, il medico e imprenditore ha organizzato un convegno scientifico sulle ultime conquiste tecnologiche nel campo dell'oncologia, a cominciare dalla Versa HD, l'acceleratore lineare di ultima generazione in grado di irradiare grosse quantità di radiazioni ma concentrate in poche sedute. Quello del Marrelli Hospital è l'unico centro privato in Calabria di radioterapia. «Un centro – sostiene il direttore scientifico Piercarlo Gentile, a capo della radioterapia del Fatebenefratelli di Roma – che oggi nel meridione offre la migliore tecnologia possibile. Questo è un inizio – aggiunge Gentile – che proseguiremo giorno dopo giorno e anno dopo anno, ricercando sempre la migliore qualità da offrire ai nostri pazienti». Il centro, come ricorda il primario Francesco Aquilanti, si trova «all'interno di un centro dotato delle migliori tecnologie anche nel campo della chirurgia e della radiologia. La radiologia in particolare è una specialità che è estremamente importante anche per noi radioterapisti - sottolinea Aquilanti - perché per la pianificazione ci aiutiamo con le immagini di risonanza e pet e quindi avere a disposizione anche questi strumenti ci rende ancora più efficienti».

 

 

 

Pubblicato in In primo piano

aiello pugliese gentile frisendaE' stata la festa della mobilità alternativa, l'inaugurazione che si è tenuta questo pomeriggio in via Miscello da Ripe dell'innovativo servizio di Park and Ride, con i cittadini crotonesi, i bambini che hanno apprezzato la innovativa proposta finalizzata a tutelare l'ambiente, migliorare l'accoglienza turistica e favorire la vivibilità della città. Una festa organizzata dall'assessore al Turismo Giuseppe Frisenda. Alla conferenza stampa era presente Sabrina Gentile assessore alle attività produttive e i consiglieri comunali Pisano Pagliaroli, Renato Carcea, Ines Mercurio e Domenico Mazza. Il servizio prevede due stazioni, in via Miscello e presso il Parco Pitagora, dove potranno essere utilizzate biciclette per visitare la città lasciando l'auto, è stato premiato dal gradimento dei concittadini. Il servizio sarà affidato a Ciclofficina Tr22o, giovani crotonesi che da sempre sono impegnati per lo sviluppo della mobilità alternativa nella città di Crotone, che hanno fatto della bicicletta non solo una attività professionale ma soprattutto una passione, lanciando un positivo messaggio di come i giovani possano costruire positività che coinvolgono tutta la comunità. Le due stazioni, situate in punti strategici della città, accolgono quarantotto bici, acquistate dall'Amministrazione comunale, di cui venti ecobike a pedalata assistita e ventotto tradizionali. Sono previste tariffe agevolate per il servizio di bikesharing e previsti abbonamenti giornalieri, settimanali, mensili e semestrali proprio per agevolare la scelta di utilizzare un mezzo alternativo per vivere la città in maniera diversa e coinvolgente.

ecobikeNel corso dell'inaugurazione, oltre al tradizionale taglio del nastro, non potevano mancare pedalate nel percorso di viale Regina Margherita con tanti bambini che hanno provato la gioia di potersi divertire in tutta tranquillità e sicurezza. "E' bello vedere tante persone, e sono sicuro anche nei giorni a venire avvicinarsi a questo tipo di mobilità alternativa. E' un segnale di condivisione da parte della comunità cittadina rispetto alle politiche per il cambiamento che abbiamo programmato e che stiamo attuando. Il park and ride è un modo nuovo di vivere la città. Sarò il primo ad usufruire di questo servizio”, ha detto il sindaco Ugo Pugliese. "In questo progetto sono contenuti tutti gli ingredienti che sintetizzano la nostra visione di turismo: tutela dell'ambiente, vivibilità, attività fisica, risparmio energetico. E' una novità assoluta per la nostra città per la quale abbiamo lavorato con grande attenzione. Siamo particolarmente soddisfatti e invitiamo tutti a provare questo nuovo servizio che pone Crotone a livello di altre città che hanno promosso questo tipo di mobilità alternativa. Un altro tassello che si aggiunge al puzzle che stiamo componendo in materia di turismo nella nostra città" ha detto l'assessore al Turismo Giuseppe Frisenda. "Spero di vedere tante persone in biciletta" ha detto Giuseppe Aiello presidente di Ciclofficina. L'assessore Frisenda ha inoltre dichiarato che a breve si metterà mano alla riqualificazione delle piste ciclabili in città.

 

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

armonia antiqua ensamble«Sarà l’ensemble crotonese di musica barocca Armonia Antiqua – informa una nota – a inaugurare il nuovo museo della Lirica “Fumana” di Santa Severina, borgo storico tra i più belli d’Italia. Il concerto si svolgerà sabato 12 maggio alle ore 20, negli splendi saloni nobiliari del Castello Carafa, location scelta per ospitare il patrimonio donato all’amministrazione comunale da Andrea Fumana, baritono e collezionista appassionato del belcanto che lo stesso giorno riceverà la cittadinanza onoraria. Una presenza, quella dell’ensemble Armonia Antiqua, fortemente voluta da Bruno Cortese, consigliere comunale con delega alla Cultura e promotore dell’intero progetto del nuovo Museo della Lirica. “Siamo onorati – ha dichiarato Luca Campana, fondatore di Armonia Antiqua – di essere stati scelti per un evento così importante ed emozionati di poter suonare in una struttura museale che promuove la conservazione e la valorizzazione di un pezzo del grande patrimonio musicale italiano che trova sede proprio qui a Santa Severina”. Il concerto, organizzato dall’associazione E20 Music Management, gode anche del prezioso supporto dell’associazione Festival dell’Aurora. “Con questo concerto – ha aggiunto Antonella Sepe, presidente dell’associazione – e grazie all’invito del Comune di Santa Severina, aggiungiamo un nuovo tassello alla riscoperta e valorizzazione del patrimonio musicale e culturale del territorio crotonese, un progetto che da tempo portiamo avanti con passione e spirito di collaborazione con le amministrazioni locali”. Il concerto proporrà arie e sinfonie tratte dal repertorio di Georg Friedrich Häendel - uno dei più grandi compositori dell'era Barocca - e Leonardo Vinci, il compositore barocco di origine strongolese recentemente al centro di un progetto di ricerca permanente avviato congiuntamente dall’associazione Festival dell’Aurora e Armonia Antiqua. Una sorta di preview in musica insomma quella che vivrà il 12 maggio il museo della Lirica, che il giorno successivo, in occasione della Giornata internazionale dei Musei, svelerà finalmente al pubblico gioielli, cimeli, foto e documenti d’epoca, con una cerimonia che vedrà la partecipazione di alcuni rappresentanti dell’amministrazione comunale e ospiti del mondo della Cultura locale e nazionale. Armonia Antiqua baroque ensemble: Cristiano Brunella, Domenica Franzè (violini I), Antonella Curcio, Maria Teresa Veltri (violini II) Angela Russo (viola), Fausto Castiglione (violoncello), Antonio Veltri (contrabbasso), Luca Campana (clavicembalo) e il tenore Maurizio Guerra».

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

mostra dario fo presentazioneUn mix di emozioni tra stupore e bellezza la mostra "Dario Fo, dal disegno alla scena" che e' stata inaugurata ieri sera al Museo di Pitagora di Crotone e che restera' aperta al pubblico fino al 18 marzo. Ventisette opere del premio Nobel per la letteratura esposte in uno dei luoghi piu' suggestivi della citta' che rendono ancora piu' unica questa mostra fortemente voluta dall'assessorato alla Cultura del Comune, capofila del pool di soggetti, Consorzio Jobel e Fabbrica delle Arti, che hanno realizzato con la Compagnia Teatrale Fo - Rame l'evento. Curata da Melissa Acquesta, la mostra e' stata inaugurata senza taglio di nastro, ma con un happening teatrale che ha visto protagonisti gli alunni del Liceo Scientifico "Filolao" mentre altri giovani alunni del Liceo Gravina si sono occupati dell'accoglienza dei numerosi ospiti che hanno affollato le sale del Museo. E' stata l'assessore alla Cultura Antonella Cosentino a dare il benvenuto ed aprire ufficialmente la mostra: "Stiamo vivendo un cambio epocale per la citta' di Crotone. A breve il progetto Antica Kroton che l'amministrazione Pugliese sta sviluppando cambiera' il volto di Crotone. Attraverso una programmazione specifica ci stiamo preparando con eventi culturali di grande respiro a questo cambiamento. Ospitare la mostra di uno dei grandi della cultura del Novecento, non solo italiano ma internazionale, e' uno dei momenti cardine di questa nostra programmazione".

mostra dario foSanto Vazzano, presidente del Consorzio Jobel, che gestisce la struttura museale ha ricordato il ruolo centrale del Museo di Pitagora nel percorso che si sta compiendo insieme all'amministrazione Comunale con la presenza quotidiana di centinaia di alunni delle scuole non solo calabresi che vengono a visitare e conoscere questa bella realta'. Melissa Acquesta, curatrice della mostra ha evidenziato l'aspetto poliedrico di Dario Fo che attraverso i suoi quadri parla di se', del mondo che lo circonda, concentrandosi sulle figure femminili. Un' occasione unica per la citta' di Crotone e per la Calabria di vedere per la prima volta insieme tutte queste opere realizzate dal maestro. Franco Eco di Fabbrica delle Arti si e' detto emozionato della "presenza" di Dario Fo che realmente si respirava nell'aria, quasi fisicamente. Il maestro Eco e' curatore degli Happening Museali e dei laboratori che daranno ulteriore impulso alla mostra, come sarebbe piaciuto a Dario Fo, portando il teatro e la creativita' in una struttura museale. Gli Happening, dopo quello inaugurale, sono previsti per oggi, per il 3 marzo, il 10 marzo e il 17 marzo dalle 16 alle 19 I laboratori coordinati da Fabbrica delle Arti, che si avvarranno anche della collaborazione della Anais Dance Company, si svilupperanno il 10 e 11 marzo dalle 15.00 alle 17.00 e il 17 e 18 marzo sempre con gli stessi orari.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

renzi a3 2Per la prima volta dalla sua costruzione, l’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria sarà percorribile senza cantieri, né interruzioni per l’intera estensione di 443 chilometri. L’Anas, nella giornata di ieri 26 Luglio, ha inaugurato il tratto calabrese tra Laino Borgo e Campotonese, nonché l’ultimo ancora in costruzione. All’inaugurazione era presente anche il premier Matteo Renzi, il quale ha dichiarato: «L'autostrada Salerno-Reggio Calabria è il simbolo che se tutti insieme lavoriamo nella stessa direzione alla fine i risultati parlano»; inoltre ha aggiunto via Twitter che «l’opera sarà finita entro il 22 dicembre». A settembre riprenderanno i lavori di rifinitura e perfezionamento della nuova pavimentazione. Al raggiungimento della data fissata mancherà, però, solo la realizzazione della galleria “Laria” della lunghezza di 600 metri ed il tunnel più complesso da realizzare dal punto di vista esecutivo e geologico a causa della sua posizione molto vicina alla parete della montagna ed alla ridotta copertura. Al completamento dell’opera il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha promesso che percorrerà l’intero tratto dell’A3 con il ministro dei Trasporti Graziano Delrio e che i finanziamenti non si fermeranno. «Gli investimenti - ha detto Renzi - pubblici vanno fatti, combattendo la corruzione ma vanno fatti perché un Paese che non li fa si sta tagliando le gambe da solo». Il presidente Matteo Renzi ha tenuto anche a evidenziare questo traguardo come una «ripartenza» non solo per l’Italia intera, ma soprattutto per il Sud che ha vissuto sino ad oggi una situazione di deficit in relazione al turismo bloccato proprio dalla precarietà di questa infrastruttura.

 

renzi a3 «Questa autostrada - ha affermato il presidente del Consiglio - è stato uno degli elementi di blocco per il turismo nel Mezzogiorno. Fare un grande piano per il turismo nel Paese - ha spiegato Renzi - passerà anche naturalmente dalla possibilità che sia lo Stato a gestire la promozione all'estero e non le regioni, e questo è uno dei punti del referendum costituzionale. Ma passerà - ha quindi aggiunto - anche da questa infrastruttura, che sarà tecnologicamente all'avanguardia e che permetterà una velocità di spostamento. È una rivoluzione per il turismo: accanto all'accoglienza, elemento fondamentale è l'accessibilità». Queste le parole del premier che ha anche sottolineato come siano stati investiti 212,8 miliardi nel piano pluriennale per il Mezzogiorno. Durante il periodo estivo l’Anas disporrà della presenza di personale addetto, tra cui: 300 addetti, 85 mezzi operativi, 152 pannelli a messaggio variabile, 5 presidi per gli interventi di assistenza agli utenti. Sull'intero percorso dell’A3 sarà presente solo un restringimento di carreggiata di circa 500 metri, in direzione Reggio Calabria, attivato lo scorso 14 giugno tra i chilometri 365,400 e 368,400, per dare il via libera ai lavori di ripristino in corrispondenza della galleria “San Rocco”, nel territorio comunale di Mileto. Il tratto autostradale è attualmente percorribile in direzione Reggio Calabria sulla corsia di sorpasso e con il limite di velocità di 60 km/h e divieto di sorpasso per tutte le categorie di veicoli. “Nulla è impossibile”. Per il Premier in Italia si può cambiare, forti delle difficoltà è possibile affrontare i problemi a patto però che gli italiani abbiano fiducia nel cambiamento.

Francesca De Martino

 

 

 

Pubblicato in Attualita'

gerardo sacco barbieriLa casa di Gerardo Sacco si è vestita di nuovo. Una serata esclusiva ed elegante ha inaugurato una nuova porzione dello showroom situato su via Paternostro a Crotone. Il taglio del nastro è avvenuto lo scorso mercoledì (1 giugno) con dei teli a coprire il nuovo ambiente, cosa che ha destato ancor più l'interesse degli intervenuti. Tolte via le coperture è venuto fuori un vero e proprio "museo del gioiello" in cui è ora possibile ammirare le creazioni più iconiche, quelle che hanno segnato la storia del cinema e del teatro, esaltando il glamour femminile e raccogliendo il plauso delle dive negli oltre 50 anni di storia di Arte Orafa di Gerardo Sacco. E così, ogni angolo, è sembrato prendere vita e a, tutto a un tratto, sembrava ritrovarsi sul set del "Il Giovane Toscanini" con una Liz Taylor nel pieno del suo splendore con indosso il gioiello "Liz", così ha voluto chiamarlo il maestro Gerardo Sacco in onore dell'eterna Diva. È ora possibile ammirare questo capolavoro nella nuova vetrina accanto ad un altra creazione di elevato pregio artistico: un ricamo prezioso fatto di perline scaramazze e pietre preziose che rivelano, attraverso l'ordito leggero ottenuto dall'oro, un prezioso ricamo arbëreshë del XV e il XVIII secolo.

 

gerardo sacco showroomSi respira arte e cultura, dunque, nella casa del gioiello di via Silvio Paternostro, ma allo stesso tempo, appena si fa ingresso nel nuovo spazio espositivo, si percepisce la pulsione all'innovazione che proietta verso il futuro del gioiello. Scopriamo con stupore, nei dipinti dell'artista e designer della Gerardo Sacco, Emiliano Ranieri, l'innovativo meccanismo che consente all'anello della linea Trottole di roteare riportando alla mente quei ricordi da bambino in cui la magia stava proprio in quel caleidoscopio vortice. Accanto ai pezzi unici del maestro Gerardo Sacco, l'opera di un altro maestro calabrese: l'artista e pittore Domenico Rotella che nella sua opera racchiude "i possibili oggetti del desiderio".

 

gerardo sacco showroom collageUna serata densa di emozioni, ma anche un modo, per Gerardo Sacco e la sua famiglia, di intrattenersi con amici, estimatori e i clienti più affezionati che hanno potuto godere, accompagnati dalla soave melodia di un quartetto d'archi, di un ricco buffet aperitivo e del gelato artigianale di una rinomata gelateria calabrese che per l'occasione ha voluto dedicare al Maestro Sacco un nuovo gusto di gelato a base di mandorle, pistacchio e bergamotto. La serata si è conclusa con torta e brindisi. Non sono mancate le richieste di autografi e dediche del maestro da parte di chi ha colto l'occasione per acquistare il suo libro, pubblicato proprio in questi giorni, "Sono Nessuno! Il mio lungo viaggio tra arte e vita".

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli
Pagina 1 di 3