Lunedì, 25 Gennaio 2021

PRIMO PIANO NEWS

maltempo strongoli statale allagataA causa di un allagamento dovuto alle forti piogge e' stata temporaneamente chiusa al traffico in entrambe le direzioni la strada statale 106 "Jonica", tra il km 262,000 e il km 265,500, nel territorio comunale di Strongoli, in provincia di Crotone. Uomini e mezzi di Anas sono a lavoro sul posto per consentire il ripristino della viabilita' in piena sicurezza. La nuova ondata di maltempo, dalla scorsa notte, continua ad imperversare in Calabria, con una pioggia battente che, soprattutto sulla fascia ionica cosentina e nella provincia di Crotone, continua a causare allagamenti e disagi in particolar modo sulle strade.

 

 

Pubblicato in Cronaca

fiume neto esondazioneLa Protezione civile della Calabria ha emesso per oggi pomeriggio un messaggio di allerta rosso per la fascia ionica catanzarese e per la provincia di Crotone. Dalle 13 alle 24 di oggi e' prevista una criticita' meteo marino-costiera, con piogge e temporali sparsi, forti raffiche di vento su tutte le zone di allerta meteo e conseguente criticita' idrogeologiche e/o idrauliche. Intanto la Prefettura di Crotone informa che: «Visto il perdurare delle avverse condizioni metereologiche con piogge numerose e copiose, anche a carattere temporalesco, è costante l’attività di monitoraggio di questa Prefettura tramite l’unità di crisi. Alcuni tratti delle strade statali 106 e 107, precedentemente chiusi al traffico veicolare sono stati riaperti, ma permangono livelli di criticità rilevanti che impongono particolari attenzioni durante il transito. Si segnalano difficoltà sulla S.P. 52 di Papanice, Frazione di Crotone, che è stata chiusa per allagamenti. Il fiume Neto ha raggiunto la soglia di attenzione e si è provveduto alla chiusura del Ponte Neto sulla S.S. 106 in località Bucchi. Sono attenzionati i canali nei comuni di Crotone e Strongoli. Nel comune di Crotone è stato chiuso al traffico il ponte sul canale Tuvolo, affluente dell’Esaro, il quale viene attentamente monitorato. Anche il torrente Trafinello e il torrente Papaniciaro sono sotto osservazione. La Regione Calabria ha messo a disposizione due Torri faro per il monitoraggio notturno nei pressi del fiume Neto e del fiume Esaro. Evacuati circa 95 nuclei familiari (circa 400 persone) da un complesso residenziale in Crotone località Margherita. Sono stati disposti servizi anti-sciacallaggio nelle aree interessate. Il Sindaco di Crotone, ha disposto questa mattina l’immediata chiusura di tutte le attività commerciali e gli uffici pubblici sia in città che nella zona industriale ed ha invitato tutti i cittadini residenti in zone limitrofi a fiumi, torrenti e canali a prestare la massima attenzione e a salire ai piani superiori. Circa 500 le segnalazioni di interruzione di energia elettrica e di linee telefoniche nel comune di Cirò Marina, mentre nel territorio di Isola di Capo Rizzuto, lungo una strada provinciale è crollato un piccolo ponte ed un’auto è precipitata senza conseguenze per gli occupanti, tratti in salvo dalla polizia Locale. Diversi gli interventi di salvataggio soprattutto nei confronti di automobilisti rimasti in panne sulla S.S. 106. La Polizia Stradale e l’Anas monitorano costantemente la situazione. La locale Questura ha richiesto alla Polizia di Stato 20 unità in supporto delle attività. Nelle prossime ore arriveranno unità dell’Esercito Italiano con idonei di mezzi per fornire supporto tecnico logistico al fine di monitorare le criticità in atto. La situazione viene costantemente monitorata».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

sala operativa vigili fuoco crotone«Scuole chiuse anche domani 6 ottobre in considerazione delle avverse condizioni meteo. Lo scrive il Comune di Crotone in una nota». Il provvedimento spiega il comunicato è «a tutela dell'incolumità degli alunni della città e di quelli provenienti dalla provincia. L'allerta meteo, livello arancione, della Protezione Civile Regionale persiste per tutta la giornata odierna. Il sindaco Pugliese rinnova l'invito ai cittadini ad evitare in queste ore gli spostamenti in città e fuori città. Il Centro Operativo Comunale, a seguito delle comunicazioni della Protezione Civile Regionale è operativo h 24. Il sindaco Pugliese è in costante contatto con la Prefettura e la Protezione Civile Regionale. Tutti i tecnici ed operatori comunali, gli uomini del Comando Polizia Municipale e i volontari delle associazioni di Protezione Civile sono operativi. Le associazioni di volontariato insieme agli uomini della polizia municipale stanno monitorando il territorio segnalando eventuali criticità al Centro Operativo Comunale. Si raccomanda la massima prudenza e collaborazione».

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

strade allagate ciròCIRO’ – «Maltempo, rete fognaria in tilt a causa del bloccaggio delle pompe di sollevamento e gravi disagi in alcune zone, l'ufficio tecnico sta procedendo con la richiesta di somma urgenza». È quanto fa sapere il sindaco Francesco Paletta informando che gli operatori sono intervenuti e stanno continuando ad intervenire anche sulle strade di competenza non strettamente comunale per liberare il manto da fango e detriti e che al momento la maggiore preoccupazione è rappresentata dalla frana sul costone di via Alcide De Gasperi, zona monitorata dalla Protezione civile dal 2011 e che attende da oltre 5 anni di essere messa in sicurezza. Ricevuta la comunicazione da parte della protezione civile regionale del superamento dei livelli pluvimetrici previsti il primo cittadino continua a raccomandare prudenza ed invita la popolazione a non mettersi sulla strada se non per stretta necessità. «Un garage a fuoco – informa il sindaco – perché colpito da un fulmine; contrada Sant’Elia isolata; strade allagate e sommerse dal fango; abitazioni fatiscenti a rischio crollo; principi di frane registrate sul territorio. Sono, queste, alcune delle criticità sulle quali l'unità Coc (Centro operativo comunale) riunita dalle prime ore di questa mattina (venerdì 5), è prontamente intervenuta per risolvere le diverse emergenze causate dal maltempo. Ordinata la pulizia dei fossi ai proprietari dei terreni. Entro lunedì 15 ottobre tutti i proprietari o conduttori di terreni frontisti di strade comunali, interpoderali e/o vicinali sono obbligati alla completa ripulita dei fossi dalle erbacce e da qualsiasi ostacolo o impedimento, alla sagomatura dello stesso con quote adeguate alla portata di acqua che devono smaltire, alla pulizia dei tombini e ponticelli di passi carrabili. Coloro che svolgono lavorazioni agricole devono rispettare le distanze dal ciglio del canale così come previsto dalla legge, qualora si ostruisca il fosso si deve procedere al ripristino immediato del regolare flusso. È quanto contenuto nell'ordinanza sindacale per la manutenzione di fossi, ripe ed in materia di condotta delle acque e di canali artificiali, regimentazione opere idrauliche e pulitura margini nel territorio comunale firmata dal primo cittadino ieri (giovedì 4)».

 

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

margherita allagataIl sindaco di Crotone, Ugo Pugliese, ha disposto la chiusura degli esercizi commerciali nel centro cittadino, ma anche nella zona industriale lungo la strada statale 106, per tutta la giornata di oggi, in previsione di condizioni meteo che tendono a peggiorare nel pomeriggio. Disposto anche lo sgombero delle abitazioni di localita' Margherita dove si teme l'esondazione del canale 19, un corso d'acqua privo di argini e' invaso da sterpaglie. Si tratta di ottanta villette sequestrate nel gennaio scorso dalla magistratura proprio perche' esposte a forte rischio in caso di alluvioni. Il dirigente comunale dei Lavori pubblici, Giuseppe Germinara, nominato dal Tribunale custode giudiziale delle abitazioni sequestrate nella zona, ha gia' emesso un'ordinanza dirigenziale con la quale dispone l'evacuazione delle persone residenti nelle abitazioni in questione. Nel provvedimento si fa cenno ad un'allerta per le giornate di oggi e domani.

 

 

 

Pubblicato in Cronaca

statale allagataLa situazione meteo peggiorerà nel pomeriggio. Lo scrive il sindaco di Crotone Ugo Pugliese nell’ordinanza di chiusura immediata di uffici e pubblici esercizi. «Premesso che – si legge nell’ordinanza – le preoccupanti condizioni meteo, che stanno colpendo la città ed il resto del territorio, e considerato che i messaggi di allertamento unificato della fase previsionale emanati dalla Siar (Sala Operativa Regionale) che stanno pervenendo alla Protezione Civile, preannunciano ulteriori peggioramenti della situazione, impongono di adottare urgenti misure atte ad allertare la cittadinanza, affinché prestino ogni dovuta attenzione per evitare l'incorrere in situazione di potenziale pericolo». Intanto, lungo la strada statale 106 'Jonica' il traffico è rallentato a causa della presenza di fango sulla sede stradale e allagamenti in tratti saltuari da Cutro a Isola Capo di Rizzuto, dal km 216,000 al km 295,180 in provincia di Crotone. In via precauzionale, a causa della piena del fiume Neto, lungo la 106 'Jonica' è stata disposta la chiusura al traffico dal km 259,757 al km 259,983 a Crotone. La statale 18 'Tirrena Inferiore' al momento risulta interdetta al traffico dal km 383,300 al km 384,300 in località Curinga a Lamezia Terme. Il traffico viene deviato lungo l'A2 Autostrada del Mediterraneo con uscita a Lamezia Terme e rientro a Pizzo. A causa dell'allagamento della sede stradale, traffico interdetto sulla strada statale 18 anche dal km 423,000 al km 425, 800 in loclaità Pizzo. Il traffico viene deviato lungo l'A2 Autostrada del Mediterraneo con uscita a Pizzo e rientro a Sant'Onofrio in provincia di Vibo Valentia. Anas, società del Gruppo Fs Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l'evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile anche su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all'applicazione Vai di Anas, disponibile gratuitamente in App store e in Play store. Inoltre Anas ricorda che il servizio clienti Pronto Anas è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito 800.841.148.

 

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 10 di 18