fbpx
Domenica, 05 Dicembre 2021

PRIMO PIANO NEWS

«L'umanità non è anonima ma ha un nome e cognome». Lo aveva detto a conclusione dei soccorsi e lo ha ribadito oggi, il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, in occasione della cerimonia di conferimento della "menzione speciale" ai protagonisti del salvataggio in mare avvenuto lo scorso 3 novembre al largo di Isola Capo Rizzuto.

Pubblicato in In primo piano

«Una città si caratterizza per i luoghi, ma soprattutto attraverso le persone. Ed è conoscendo l'umanità, il senso di appartenenza, lo spirito di servizio, la disponibilità verso gli altri che si apprezza il reale spirito di una comunità». Di questi sentimenti, la felice sintesi è rappresentata da monsignor Pancrazio Limina, don Ezio per tutti, che questa sera l'amministrazione comunale ha voluto ringraziare, nel corso di una cerimonia che si è tenuta nella sala consiliare, conferendogli la "menzione speciale".

Pubblicato in Attualita'

russo puglieseCerimonia di conferimento della menzione speciale ad Augusto Alfonso Russo titolare dello storico "Caffè Italia". La cerimonia si è svolta questa sera all’interno della sala consiliare del Comune di Crotone. «Con la menzione speciale – riferisce una nota –, prevista dal Regolamento comunale per la concessione delle civiche benemerenze, si intende sottolineare l'opera meritoria dei concittadini che si distinguono nell'ambito culturale, produttivo, sociale, del volontariato, sportivo e che attraverso la propria attività apportano importanti contributi allo sviluppo del territorio della città di Crotone. Concessagli dall'amministrazione Vallone nel 2013 con provvedimento di Giunta, l'amministrazione Pugliese, con sensibilità istituzionale, ha voluto confermare la benemerenza ad uno dei figli migliori della città come Alfonso Russo la cui struttura commerciale con oltre 120 anni di attività rappresenta un vero e proprio punto di riferimento nella città di Crotone. E' stato il presidente del consiglio comunale Serafino Mauro che nel suo intervento ha evidenziato come Alfonso Russo abbia avuto la capacità di continuare e ampliare la tradizione familiare arricchendola con il suo bagaglio di esperienza, di professionalità, di umanità. L'assessore alle Attività produttive Sabrina Gentile che ha consegnato ad Alfonso Russo, a nome del sindaco Pugliese e della giunta comunale, la pergamena con il testo della delibera ha evidenziato come l'impresa di Alfonso Russo sia da considerare una stella nell'ambito delle attività produttive cittadine, una impresa sana che non è solo ristorazione e qualità ma anche un punto di aggregazione e di promozione culturale. Il "Caffè Italia" è un luogo che ormai identifica la città come il "Florian" a Venezia, il "Rosati" a Roma o il "Gambrinus" a Napoli. Il "Caffè Italia è un modello di professionalità, di competenza, di dedizione e di passione per il lavoro diventando un punto di riferimento per tutta la comunità cittadina ed un esempio di buona gestione e, considerato il contesto sociale attuale, la crisi economica, le difficoltà ad operare nel settore produttivo, la longevità di una attività rappresenta non solo un traguardo da sottolineare ma anche una apertura alla speranza di un futuro positivo non solo per il mondo produttivo ma per tutta la comunità cittadina. Un commosso Alfonso Russo ha voluto ringraziare nel suo intervento le amministrazioni Vallone e Pugliese che hanno riconosciuto non la capacità imprenditoriale ma anche la passione con la quale questa struttura è diventa un punto di riferimento nella città di Crotone. Alfonso Russo ha voluto estendere il riconoscimento al personale ed ai suoi collaboratori. E' intervenuta alla cerimonia l'assessore ai Quartieri Caterina Caccavari».

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

cosentino pugliese iembo«Questo nostro incontro con lei, il suo incontro con la comunità tutta che la ringrazia per quanto ha fatto nel corso della sua vita professionale non si esaurisce con la concessione della menzione speciale. Oggi è un inizio della nostra collaborazione. La città di Crotone ha bisogno delle sue migliori energie». Così il sindaco Ugo Pugliese nel suo intervento durante la cerimonia di conferimento della menzione speciale, l'alta benemerenza della città di Crotone, alla professoressa Rosanna Iembo. Matematica di grande e riconosciuta fama, recentemente premiata negli Stati Uniti per i suoi lavori legati all'universo pitagorico e nominata, lo ha rivelato lei stessa nel corso della cerimonia, Matematica d'America Life Time, a vita, la professoressa Iembo, pur girando il mondo per la sua professione non ha mai dimenticato le sue radici. Così come non è stata dimenticata dalla sua città. L'amministrazione le ha infatti concesso la più alta onorificenza cittadina, la menzione, con provvedimento di giunta comunale. Non una semplice delibera ma un modo di «legare il nome di Rosanna Iembo indissolubilmente alla storia della città di Crotone» ha detto la vicesindaca e assessore alla Cultura Antonella Cosentino.

iembo pugliese menzion speciale«Oggi noi pensiamo – ha proseguito l’amministratrice cittadina – a una nuova comunità pitagorica, innovativa, che aiuti ad elaborare, ricercare e individuare nuove forme di comunicazione atte a rendere fruibile il sapere. Sono queste le ragioni per le quali le intelligenze, le professioni, i saperi avanzati sono chiamati a raccolta intono ad un progetto comune che è ridisegnare il futuro della città. Un comitato scientifico di cui proponiamo faccia parte la professoressa Iembo che affianchi l'amministrazione nell'azione e nelle scelte tese ad avviare il processo di rinnovamento della città anche attraverso la cultura» ha concluso nel suo intervento l'assessore Cosentino. Poi la cerimonia di conferimento con la pergamena che riporta il testo della delibera di concessione della menzione. Il sindaco Pugliese ha fatto omaggio di un fascio di fiori a una commossa professoressa Iembo. Prima del suo intervento anche una sorpresa: le due figlie, Miriam e Irene, hanno voluto regalare un concerto per violino interamente dedicato alla loro mamma. Poi la lectio magistralis della professoressa Iembo che ha incantato la platea con parole semplici, ma espresse con il cuore che hanno fatto ancora di più apprezzare la grandezza di questa concittadina. Intervento incentrato sulla figura di Pitagora, sugli studi che la stessa ha compiuto, dell'armonia del suo pensiero, della potenzialità che questa figura rappresenta per la città. Intervento concluso tra gli applausi dei presenti. Ha moderato Francesco Vignis, portavoce del sindaco.

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

iembo cosntinoLa vicesindaco e assessore alla Cultura, Antonella Cosentino, ha incontrato la professoressa Rosanna Iembo che recentemente ha ottenuto grandi riconoscimenti al Congresso mondiale dei matematici degli Stati Uniti d'America. «Nel porgere i ringraziamenti – riferisce una nota – dell'Amministrazione Pugliese e delle comunità cittadina per la luce positiva che, attraverso il suo lavoro, è stata data alla città di Crotone a livello internazionale la vice sindaco ha comunicato alla professoressa Rosanna Iembo che l'amministrazione comunale le conferirà l'alta benemerenza della menzione speciale. La menzione speciale è un provvedimento con il quale l'amministrazione comunale intende evidenziare alla pubblica estimazione l'opera meritoria di quei concittadini che si distinguono nell'ambito culturale, produttivo, sociale e che attraverso la propria attività apportano importanti contributi allo sviluppo del territorio ed all'immagine della città di Crotone. La professoressa Iembo partecipando recentemente al Congresso mondiale dei matematici negli Stati Uniti ha ricevuto notevole apprezzamento per il suo lavoro scientifico che abbraccia matematica, arte, musica, scienza, filosofia, storia, alimentazione, salute e sport. Come ha avuto modo di evidenziare la professoressa Rosanna Iembo nel corso dell'incontro con la vicesindaco, il suo lavoro è frutto di passione e sacrificio ma anche di dedizione e senso di appartenenza verso la città di Crotone. La vicesindaco nel rinnovare il ringraziamento, anche a nome del sindaco Pugliese e della comunità cittadina e nel comunicarle della prossima benemerenza, ha avviato con la professoressa Rosanna Iembo un dialogo per una futura collaborazione che vedrà coinvolti anche il ministero della Cultura, il sottosegretario ai beni Culturali e la Casa della Cultura di New York».

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli