fbpx
Martedì, 28 Maggio 2024

PRIMO PIANO NEWS

CROTONE "Ugo Binx experience - La realtà dei libri": l'associazione Multitracce presenta la mostra di Pasquale Alessio Colurcio, "Ugo Binx e il Quadro di Balisco", al Castello di Crotone.

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli

ugo binx copertina nataleUna storia per Natale che nasce nella mente dell’autore da Crotone, ma che è ambientata e si svolge in un altrove difficile da trovare sulle cartine geografiche. Si intitola “Ugo Binx e la mappa Gjak” ed è un romanzo fantasy per bambini, l’opera prima di Pasquale Alessio Colurcio, trentunenne autore esordiente residente a Crotone. Il libro per ragazzi è stato presentato a inizio settimana proprio in una nota ludoteca cittadina, riscuotendo l’interesse dei più piccoli. Si legge nella sinossi di copertina: «Ugo Binx è un mago dodicenne dalla vita apparentemente normale. Per decisione dei genitori, un bel giorno, è costretto a trasferirsi insieme ai fratelli Tara e Tomas dalle quattro zie a Glhowers, un piccolo villaggio medievale circondato da una grande foresta. Qui, troverà nuovi amici, ma si scontrerà anche con nuovi nemici, rendendosi protagonista di misteriosi avvenimenti che faranno di Ugo qualcosa di più di un semplice mago». Il libro, di 228 pagine, è autoprodotto ed è possibile acquistarlo al momento on line [CLICCA QUI].

pasquale alessio colurcio ugo binxPasquale è uno che nella vita suda sette camice per sbarcare il lunario, ma ha anche mille interessi creativi di cui, questa ultima impresa, è solo l’ultimo capitolo. Diplomatosi all’istituto alberghiero, attualmente lavora come aiuto cuoco in un piccolo bistrot. Ma negli anni si è cimentato in molti lavori come scaffalista, cameriere, baby sitter, animatore turistico, dog sitter e altri piccoli impieghi. Si è avvicinato alla scrittura da piccolo, in seconda elementare più o meno, quando gli viene diagnosticata la dislessia. «Ho sempre cercato – spiega – di comunicare qualcosa attraverso la mia " arte". Con il mio libro voglio lanciare un messaggio positivo o almeno questo è l'intento. Una storia quella di Ugo simile a molte altre che sentiamo tutti i giorni nel mondo reale. Tanti ragazzi come lui – entra nel merito Pasquale – si ritrovano ad affrontare situazioni più grandi di loro e sono obbligati a diventare adulti e guerrieri fin da subito. La vita non è facile e questa non è una novità, poi se ti ritrovi in giovanissima età ad affrontare i primi ostacoli le cose diventano assai complicate. Ci saranno giorni che cadrai dal famoso cavallo e non vorrai più rialzarti, ma il coraggio prenderà il sopravvento e ti aiuterà a metterti di nuovo in sella. Forse ricadrai – conclude –, ma nuovamente ti rimetterai sulla bestiola finché non la domerai».

 

 

 

 

Pubblicato in Cultura e spettacoli