fbpx
Lunedì, 17 Giugno 2024

PRIMO PIANO NEWS

CROTONE «Abbiamo vissuto un fine settimana all'insegna della demagogia condita da impreparazione che evidentemente sono gli unici argomenti di cui alcuni esponenti politici sono capaci». È quanto scrive in una nota il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce.

 

Pubblicato in Politica

CROTONE Il segretario di Federazione del Partito democratico della provincia di Crotone, Leo Barberio, «denuncia con forza l'imminente disastro per la comunità crotonese che si profila all'orizzonte». «Le prove – scrive Barberio in una nota - sono ormai chiare: il piano per permettere a Eni di lasciare le scorie della bonifica dell’ex Pertusola a Crotone è quasi completato. Complici di questo disastro sono il presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, il ministero dell'Ambiente, e il sindaco di Crotone Vincenzo Voce».

 

Pubblicato in Calabria

CROTONE Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ha emanato lo scorso 13 giugno un'ordinanza di divieto temporaneo di balneazione lungo i tratti di spiaggia denominati "Lido Tricoli" e "Di fronte Cimitero".

 

Pubblicato in In primo piano

CROTONE Scontri all’arma bianca tra l’amministrazione comunale di Crotone e il Partito democratico. Sarà anche l’area della campagna elettorale che ammorba e complica i rapporti tra le parti in campo, sarà anche il dibattito apertosi sulla vicenda della bonifica che ha tracciato un solco profondo tra il Comune e il Pd, ma c’è da rilevare che da una parte (sindaco) e dall’altra (Pd) non si perde occasione per lanciarsi contro strali velenosi.

Pubblicato in Politica

CROTONE Otto interventi, che diventeranno 19 terreni di gioco per molteplici discipline: cinque campi di calcio a 5, un campo di calcio a 7, un campo di calcio a 11, 4 campi da tennis, tre campi da basket, un campo da pallavolo, un campo da pallamano, una struttura per atletica (lanci: giavellotto, peso, disco, vortex) e due campi di bocce per un investimento complessivo di 1,6 milioni di euro.

 

Pubblicato in In primo piano

CATANZARO Circa 400 dei mille lavoratori della Abramo Customer Care hanno manifestato stamani davanti al centro Tim di Catanzaro per richiamare l'attenzione delle istituzioni e della Tim sulla loro situazione. A fine giugno infatti scade l'ultima proroga del contratto con la Tim e i mille dipendenti rischiano il licenziamento per la crisi del settore dei call center e la fine delle commesse.

 

Pubblicato in Calabria
Pagina 1 di 48