Domenica, 25 Ottobre 2020

PRIMO PIANO NEWS

Ultimatum di Parentela (M5S) al Comune: «Subito i dati sull'Esaro, oppure si va per via giudiziaria»

Posted On Lunedì, 15 Dicembre 2014 13:36 Scritto da

parentelaIl deputato calabrese del Movimento 5 stelle ha scritto al sindaco Vallone e l'assessore Marseglia chiedendo che vengano resi pubblici i risultati delle analisi compiute sull acque del fiume crotonese.

«Il sindaco di Crotone Peppino Vallone e l'assessore Michele Marseglia continuano a rimanere sordi alle richieste dei cittadini pitagorici di rendere pubblici i risultati delle analisi sul fiume Esaro ed i suoi emissari». Lo afferma in una nota il deputato M5S Paolo Parentela. «Già a settembre - prosegue - abbiamo inviato, su impulso degli attivisti del Meetup locale ed insieme agli altri parlamentari calabresi del M5S, una lettera a sindaco ed assessore, pregandoli di rispondere ai loro doveri di trasparenza nei confronti dei cittadini. Non siamo noi a pretendere la pubblicazione dei risultati delle analisi, è la legge che lo impone. Nel fiume Esaro vengono sversate ogni giorno acque reflue non depurate, che lo hanno ridotto ad essere una vera e propria fogna a cielo aperto e siamo più che certi che i risultati delle analisi lo confermeranno. Le istituzioni devono intervenire il prima possibile per evitare di compromettere irrimediabilmente la salute ambientale di una tra le città più inquinate d'Italia». «Se il Sindaco Vallone continuerà ad ignorare le nostre richieste di trasparenza - conclude Parentela - ci troveremo costretti a ricorrere per vie giudiziarie. I cittadini hanno il diritto di conoscere la stato di salute del proprio ambiente e le contromisure che le istituzioni cittadine hanno deciso di porre in essere per arginare il dramma dell'inquinamento delle acque».